Le squadre partecipanti a Russia 2018: alla scoperta dell’Iran

765

Iran calcio rosa partite qualificazione girone Russia 2018

La presentazione della Nazionale iraniana in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MOSCA – Prosegue il nostro lungo viaggio che ci porterà ad analizzare ogni Nazionale partecipante al Mondiale di Russia in programma dal 14 giugno al 15 luglio. Oggi andiamo alla scoperta dei segreti e delle qualità della rappresentativa iraniana.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

Nel percorso di qualificazione l’Iran non ha mai perso. Al secondo turno ha vinto il Gruppo D davanti all’Oman con 20 punti, frutto di 6 vittorie e 2 pareggi. Nella terza fase ha dominato il Gruppo A chiudendo con 7 punti di vantaggio sulla Corea del sud in virtù di 6 vittorie e 4 pareggi. Dopodichè, nelle amichevoli di preparazione al Mondiale di Russia, ha battuto 4-0 il Sierra Leone, ha perso 1-0 dalla Tunisia e ha avuto la meglio per 2-1 sull’Algeria.

La rosa con i suoi Top-Player

Il Commissario Tecnico Carlos Queiroz ha comunicato la lista dei convocati per la spedizione in Russia:

Portieri: Beiranvand (Persepolis), Mazaheri (Zob Ahan Esfahan), Abedzadeh (Maritimo)
Difensori: Rezaeian (Oostende), Khanzadeh (Padideh), Mohammadi (Akhmat), Montazeri (Esteghlal), Pouraliganji (Al-Sadd), M.Hosseini (Esteghlal), Cheshmi (Esteghlal)
Centrocampisti: Shojaei (AEK Atene), Ezatolahi (Amkar Perm), Ghoddos (Östersund), Dejagah (Nottingham Forest), Ebrahimi (Esteghlal), Torabi (Iran Saipa), Hajsafi (Olympiacos), Gholizadeh (Saipa), Amiri (Persepolis)
Attaccanti: Ansarifard (Olympiacos), Azmoun (Rubin Kazan), Ghoochannejhad (Heerenveen), Jahanbakhsh (AZ), Taremi (Al-Gharafa)

L’elemento di punta è l’attaccante del Rubin Kazan Sardar Azmoun, definito il “Messi iraniano”, che in Nazionale vanta 22 reti in 28 presenze.

Il calendario degli incontri

L’Iran è stato inserito nel Gruppo B insieme a Marocco, Spagna e Portogallo. Esordirà il 15 giugno alle ore 17 allo Stadio di San Pietroburgo contro il Marocco. Sfiderà poi la Spagna all’Arena di Kazan il 20 giugno alle ore 20 e il Portogallo il 25 giugno alle ore 20 al Mordovia Arena di Saransk

Curiosità e statistiche

La nazionale iraniana si è formata nel 1920 ma ha disputato la sua prima partita ufficiale nel 1941, vincendo per uno a zero contro l’Afghanistan. Nel suo palmares vanta tre vittorie della Coppa d’Asia (1968, 1972 e 1976) e altrettanti secondi posti. É alla sua quinta partecipazione al Mondiale; nelle precedenti quattro esperienze non è mai andata oltre il primo turno.

Dove può arrivare

Le grandi favorite del Gruppo B sono Spagna e Portogallo. Sulla carta la Nazionale iraniana ha pochissime chances di strappare il pass per il secondo turno.

Articoli correlati