Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta del Marocco

522

squadre Mondiale Russia 2018 Marocco

La presentazione della Nazionale Marocchina in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

SAN PIETROBURGO – Prosegue imperterrito il nostro viaggio di avvicinamento a Russia 2018, la ventunesima edizione del campionato del Mondo di calcio. Quest’oggi scopriremo il segreti del Marocco che è stato inserito nel Gruppo B insieme a Spagna, Portogallo e Iran.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

Tre vittorie, tre pareggi, zero sconfitte e zero gol subiti. Questi sono i risultati del Marocco nei gironi di qualificazione africani che hanno permesso a “I leoni dell’Atlante” di tornare dopo 20 anni, ovvero Francia 98, a giocare i mondiali. Nel suo girone erano presenti anche Gabon, Mali e Costa D’Avorio, non certo le ultime nazionali africane.

La rosa con i suoi Top-Player

Il giocatore più rappresentativo è ovviamente il capitano Mehdi Benatia, campione d’Italia con la Juventus. Il Marocco, senza dubbio, non è solo Benatia. Nel reparto offensivo troviamo l’attaccante, ancora per poco, dell’Ajax Ziyech, obbiettivo dichiarato del Borussia Dortmund. Nel centrocampo troviamo grande esperienza con la coppia Belhanda, El Ahmadi.

I CONVOCATI

PORTIERI: El Kajoui, Bounou, Tagnaouti
DIFENSORI: Benatia, Saiss, Da Costa, Benoun, Dirar, Hakimi, Mendyl
CENTROCAMPISTI: Boussoufa, El Ahmadi, Benesser, S.Amrabat, Belhanda, Fajr, Harit
ATTACCANTI: Boutaib , Bouhaddouz, Ayoub, El Kaabi, N.Amrabat, Cercela, Ziyech.

Il calendario degli incontri

Se nel girone di qualificazione il Marocco non era stato fortunatissimo, altrettanto non lo sono state le urne di Russia 2018. Portogallo, Spagna e Iran faranno compagnia ai marocchini nel girone B. A Benatia e compagni servirà, dunque, un miracolo per passare il turno. La prima sfida sarà contro l’Iran, il 15 Giugno a San Pietroburgo nel nuovissimo “Stadio San Pietroburgo”. Poi a Mosca andrà in scena Portogallo-Marocco il 20/06, per chiudere contro una delle squadre accreditate per la vittoria finale, ovvero la nazionale spagnola, il 25/06 a Kalingrad.

Curiosità e statistiche

Per la nazionale del Marocco questa è la quinta volta nella Coppa del Mondo. Il traguardo migliore fu raggiunto nel 1986, quando i marocchini, guidati da Josè Faria, raggiunsero gli ottavi di finale. Nelle altre apparizioni (Messico ‘70, Usa ’94, Francia ‘98) la nazionale non riuscì a passare la fase a gironi.

Dove può arrivare

Come detto in precedenza, il Marocco avrà un girone di ferro, nel quale si confronterà con i migliori giocatori del mondo al momento. Difficile passare il primo turno ma, battendo l’Iran e pareggiando con una delle due iberiche, potrebbe passare il turno, se avesse tanta fortuna negli altri risultati.

Articoli correlati