Tim Cup, Lazio: a Torino niente Klose e Konko

logo-lazioFORMELLO – Ultimo allenamento prima della partenza per Torino, domani sera allo Juventus Stadium va in scena la semifinale d’andata di coppa Italia. Petkovic lo ha ripetuto in conferenza stampa, non si tratta di una partita qualunque: “Ci si gioca tutto in 180 minuti. Dovremo lottare su ogni palla perché ogni episodio potrebbe essere decisivo per la qualificazione”. Per la prima volta il tecnico serbo si troverà di fronte Antonio Conte, squalificato in campionato nella gara terminata 0 a 0. In quell’occasione soltanto un super Marchetti consentì ai biancocelesti di tornare a casa imbattuti, ora dopo quindici risultati utili consecutivi serve tutta un’altra mentalità: “Ultimamente abbiamo fatto meglio della Juve – ha continuato l’allenatore -, domani sera dovremo essere attenti a non sbilanciarci, ma allo stesso tempo cercheremo di essere più propositivi”.

I DUBBI DI PETKO – Alle 14 è scattata la rifinitura della vigilia. Nella seduta di oggi pomeriggio sono tornati in gruppo Radu e Klose: il terzino ha effettuato un riscaldamento differenziato, salvo poi aggregarsi al resto della squadra per la seconda parte dell’allenamento. Il tedesco sembrava avere qualche chance in più del romeno, ma addirittura non è stato nemmeno convocato. “Ancora devo decidere chi mandare in campo, ma può giocare solo chi è al 100% visto il clima rigido e il terreno di gioco pesante. Dobbiamo essere al massimo fisicamente”  – ha voluto sottolineare oggi mister Petkovic. Colpo di sorpresa per quanto riguarda Konko: già dalla giornata di ieri l’ex Genoa era tornato a correre insieme ai compagni, ma domani non verrà rischiato e rimarrà nella Capitale per continuare la riabilitazione. Al suo posto sulla destra giocherà ancora una volta il giovane Cavanda, così come già successo nell’ultima partita di campionato. Il reparto difensivo dovrebbe essere completato dalla coppia centrale Biava-Ciani, con Lulic sulla fascia sinistra leggermente arretrato rispetto alle ultime apparizioni.

Dias dovrà scontare l’ultima delle tre giornate di squalifica in coppa e tornerà dal primo minuto soltanto nell’anticipo di sabato prossimo contro il Chievo. A centrocampo Ledesma agirà in cabina di regia, proteggendo le spalle a Hernanes e Gonzalez. Il “Tata” ha superato completamente l’infortunio al polpaccio, è pronto ad aiutare la squadra col suo dinamismo dopo i 20 minuti abbondanti giocati nel secondo tempo del Barbera. Sulle fasce spazio a Candreva sulla destra e Mauri dalla parte opposta; in attacco sarà riproposto nuovamente Floccari nel ruolo di unica punta. Qualche chance per una maglia da titolare anche per Cana: il suo eventuale impiego permetterebbe a Petkovic di avere a disposizione un centrocampo più coperto nel classico 4-1-4-1 (a quel punto Gonzalez potrebbe essere impiegato sulla fascia destra con uno tra Mauri e Candreva a farne le spese) oppure di utilizzare il modulo con la difesa a tre e mettersi a specchio della squadra bianconera.

PROBABILE FORMAZIONE (4-1-4-1) – Marchetti; Cavanda, Biava, Ciani, Lulic; Ledesma; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Mauri; Floccari.

I CONVOCATI – Al termine dell’allenamento odierno, il tecnico biancoceleste Vladimir Petkovic ha diramato la lista dei convocati in vista della gara di domani contro la Juventus (Juventus Stadium ore 20:45):

Portieri: Marchetti, Bizzarri, Carrizo;

Difensori: Biava, Cavanda, Radu, Scaloni, Zauri, Ciani;

Centrocampisti: Cana, Ledesma, Mauri, Candreva, Lulic, Gonzalez, Brocchi, Hernanes;

Attaccanti: Floccari, Kozak, Rozzi.

[Carlo Roscito – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]