Toro domato, Pescara in vetta

La premiata ditta Insigne-Immobile stordiscono i granata lanciando i biancoazzurri in testa alla classifica

PESCARA – Due reti nel primo tempo e tanto buon calcio. È quanto basta per avere la meglio sulla corazzata Toro e strappare il primo posto in classifica. Adriatico gremito a festa con circa 22.000 sugli spalti ad osannare i ragazzi di Zeman che hanno condotto in lungo e largo una partita mai in discussione. La rete di Insigne al 10′ testimonia la supremazia dei padroni di casa che schiacciano la squadra piemontese nella propria metà campo. Toro in stato confusionale per metà tempo per poi avere due buone chance con Pasquato (al 19′ ed al 44′) ma Ragni non ha fatto rimpiangere l’assenza di Anania. Il Pescara ci prova con Immobile, Nielsen e Cascione ma solo allo scadere di tempo trova l’inzuccata vincente del suo bomber a mettere in cantiere il risultato.

Nella ripresa Ventura prova la carta Surraco per Stevanovic ma non riesce a creare grossi grattacapi alla squadra abruzzese che fallisce la terza marcatura in almeno tre circostanze con Immobile, Insigne e Caprari ma le conclusioni si sono spente a lato. Fuori Iori autore di due colossali errori in appoggio per De Feudis e più in avanti Meggiorini per Paquato ma l’unica occasione per gli ospiti porta le firma di Sgrigna che in area impegna in tuffo Ragni che al 44′ con la complicità del palo mantiene al sicuro il punteggio.

La città di Pescara è in festa, il Toro esce con la coda tra le gambe ed un delicato incontro martedì contro il Sassuolo dove rischia di veder svanire una promozione diretta in mano per larga parte di stagione. Martedì partita chiave per gli uomini di Zeman che devono rimontare in 60 minuti il 2-0 con il Livorno.

TABELLINO:

PESCARA (4-3-3): Ragni; Zanon, Capuano, Romagnoli, Bocchetti; Verratti, Cascione (dal 41 st Gessa), Nielsen; Sansovini (dal 35′ st Kone), Immobile (dal 26′ st Caprari), Insigne. A disposizione: Cattenari, Brosco, Balzano, Maniero. Allenatore Zdenek Zeman.

TORINO (4-3-3): Benussi; D’Ambrosio, Ogbonna, Di Cesare, Darmian; Pasquato (dal 19′ st Meggiorini), Iori (dal 30′ st De Feudis), Basha; Stevanovic (dal 1′ st Surraco), Antunucci, Sgrigna. A disposizione: Morello, Bianchi, Zavagno, Masiello S. Allenatore Giampiero Ventura.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Reti: 10′ pt Insigne, 46′ pt Immobile

Ammoniti: Capuano, Di Cesare, Zanon, Romagnoli

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.