Torrente: “Vittime di una brutta ingiustizia, a cui non abbiamo saputo reagire”

273 0

Nel dopogara della partita persa male, per diversi motivi,  contro la Juve Stabia, Vincenzo Torrente, in zona mista ha esaminato, così, la prima sconfitta esterna della sua squadra: “Nel secondo tempo non abbiamo giocato per niente e non c’è stata la giusta reazione – esordisce – Avevamo il tempo per recuperare, ma non l’abbiamo fatto con le giocate che dovevamo far vedere. L’episodio del rigore? E’ stato un regalo gratuito, abbiamo subito un’ingiustizia. Ho protestato – prosegue – per un episodio, ma mi hanno allontanato. Anche qui bisognerebbe capire la situazione di un allenatore, che, poco prima, ha ricevuto un torto. Il cambio di Rivas? E’ stata una scelta tecnica, perchè deve capire che deve giocare per la squadra. Deve concretizzare le giocate che si fanno, ha fatto giocate belle per chi vede, ma poco concrete. Le prove di Bogliacino e De Paula? Mi aspettavo una reazione da parte loro, ma la qualità continua a mancare”.

Infine, Torrente riassume così la prestazione della sua squadra: “Tutta la squadra ha dato poco. Nel secondo tempo siamo anche andati ai ritmi della Juve Stabia che ha gestito meglio il vantaggio. La mancanza di gioco? All’inizio ho visto buone cose, ma dopo quell’episodio siamo tornati ad esprimerci come in passato”.

[Gaetano NacciFonte: www.tuttobari.com]