Venezia – Inter 0-2: in gol Calhanoglu e Lautaro Martinez su rigore

2180

Venezia Inter cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Venezia – Inter del 27 novembre 2021 in diretta: gara autoritaria dei nerazzurri che corrono pochi rischi e che nella ripresa hanno provato a chiudere in più occasioni il match

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: VENEZIA - INTER 0-2

SECONDO TEMPO

51' sul rigore si è concluso il match che ha visto il successo per 2-0 dell'Inter a Venezia. Buona prova della squadra di Inzaghi che in un terreno difficile ha mantenuto la calma ed è riuscito ad amministrare il vantaggio senza correre grossi rischi. Bene anche il Venezia rimasto fino alla fine in partita. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live

51' LAUTARO MARTINEZ!!! 2-0 INTER! Dal dischetto freddo l'attaccante che calcia rasoterra alla destra del portiere

49' su cross basso di Brozovic sul primo palo conclusione di Lautaro respinta dalla difesa quindi proteste dell'interista che ha reclamato un tocco di mano. Gioco fermo, VAR in corso per vedere se c'è rigore o meno. E' RIGORE! Giallo per Haps!

47' traversone dalla sinistra con Henry in area che la colpisce con il braccio. Punizione per la difesa

45' 4 minuti di recupero

45' conclusione in area di Vecino murata dalla difesa

42' ottima uscita palla al piede di Skrinar che serve al limite Lautaro ma il rasoterra centrale non impensierisce Romero, palla bloccata in due tempi

40' dentro Forte e Crnigoj per Okereke e Ampadu

39' contropiede di Dumfries, palla al limite su Dimarco ma il suo tentativo potente sul primo palo viene respinto da Romero!

37' fuori Barella e Perisic per Gagliardini e D'ambrosio

35' giallo a Zanetti per proteste

33' sugli sviluppi di un angolo palla al vertice sinistro dell'area per Barella che calcia verso la porta ma Caldara di testa alza sopra la traversa: palla sul secondo palo per Dzeko che alza la mira di testa

30' azione solitaria di Barella che prova dal limite dell'area, la difesa devia sul fondo: batte Brozovic ma palla che era già uscita prima di pervenire tra le braccia di Romero

30' buona preparazione di Tessmann al limite dell'area ma mancino da dimenticare fuori bersaglio

28' su azione di rimessa lancio di Barella per Dzeko che fa un traversone per Lautaro anticipato

28' angolo conquistato da Johnsen ma nulla di fatto

26' nell'Inter non ce la fa Darmian, al suo posto Dumfries

26' doppio cambio per Zanetti: fuori Aramu e Vacca per Tessmann e Henry

25' problemi per Darmian, un problema alla coscia per lui. Gioco fermo con staff medico in campo

24' apertura in area su Dzeko che non si avvede dell'uscita bassa di Romero ed esita un pò a calciare, quando lo fa il portiere gli ha chiuso lo specchio della porta

20' gioco fermo, fallo di Ampadu su Perisic che resta a terra. Staff medico in campo, nessun problemi per lui

18' sugli sviluppi di un angolo di Dimarco, sponda al limite di Dzeko per la staffilata di Brozovic che sorvola la traversa

17' fuori Mazzocchi per Johnsen

15' su lancio di Brozovic spunto di Darmian che si accentra e conclusione deviata da Ceccaroni in angolo. Sugli sviluppi colpo di testa ravvicinato di Skriniar con Busio che salva quasi sulla linea!

11' doppio cambio nell'Inter con Correa che lascia il campo a Lautaro Martinez e Vecino per Calhanoglu

9' duro intervento di Aramu con il piede a martello su Correa in anticipo, giallo per lui

9' spunto di Dzeko in posizione centrale dal limite dell'area ma troppo centrale per impensierire Romero

7' destro alto da fuori area di Mazzocchi che ha calciato con il corpo all'indietro

4' buona chiusura di Caldara su Perisic e dall'altra parte non si chiude un triangolo tra Okereke e Aramu, palla sul fondo

3' sinistro a giro di Aramu dal vertice destro dell'area con il collo del piede e palla larga di pochissimo!

squadre pronte per ripartire con il secondo tempo, batte l'Inter il calcio d'avvio. Nessun cambio nell'intervallo

PRIMO TEMPO

45' si chiude il primo tempo con il vantaggio per 1-0 dell'Inter grazie a una bella conclusione di Calhanoglu al 34'. Piccola pausa e ci troviamo per il secondo tempo

44' fallo di Okereke ai 25 metri all'altezza del vertice sinistro dell'area: batte Dimarco forte sul primo palo con Okereke di testa sul fondo, nulla di fatto sul corner

43' sponda di Brozovic in area sulla sinistra per Dimarco, conclusione bassa sul primo palo bloccata dal portiere

39' sinistro velenoso di collo esterno di Aramu dal limite dell'area in posizione leggermente defilata, vola Handanovic che con i guantoni alza sopra la traversa! Angolo tagliato sul primo palo dove c'è Perisic di testa

37' su corner dalla sinistra colpo di testa sul primo palo di Perisic in anticipo sul marcatore ma sfera sull'esterno della rete

34' HAKAN CALHANOGLUU!!!! 1-0 INTER!! Palla calciata di collo esterno dal limite dell'area e che passa molto vicino al palo alla destra di Romero invano proteso in tuffo

32' verticalizzazione di Barella, in area chiuso in qualche modo Dzeko finisce per terra ma non c'è fallo

30' cross lungo sul secondo palo di Darmian per Perisic e colpo di testa verso il primo palo dove Romero ci arriva con un volo plastico più bello stilisticamente parlando che impegnativo

27' Vacca in profondità per Okereke ben controllato da Bastoni

25' circolazione palla del Venezia che dopo un avvio un pò in sordina sembra aver conquistato un pò di campo

20' corner conquistato sulla sinistra da Dimarco: sugli sviluppi prova sul secondo palo di testa Skriniar ma palla a lato

18' batte con il destro Calhanoglu con palla a giro che supera la barriera ma non scende e sorvola di un paio di metri l'incrocio dei pali alla destra del portiere

16' lancio su Mazzocchi che difetta nel controllo palla e fallo al limite su Calhanoglu che gli ha soffiato palla

16' scambio a tre Correa, tacco di Dzeko per il taglio di Barella in area ma la difesa si chiude

15' sinistro a giro di Bastoni quasi al limite dell'area palla che sorvola la traversa

13' cross dal fondo di Mazzocchi che ha sfidato Perisic, palla troppo sul primo palo bloccata da Handanovic. Su capovolgimento di fronte diagonale rasoterra di Dzeko in area, blocca a terra Romero

12' scambio tra Perisic e Brozovic, tentativo dai 25 metri centrale, blocca senza problemi Romero

11' verticalizzazione di Barella in area per Perisic ma non riesce ad agganciare la sfera

10' scarico in area di Correa sul primo palo rasoterra per Barella, conclusione murata

8' prima interruzione di gioco, a terra Ampadu dopo un contrasto con Skriniar

7' cross basso in area di Kiyine e centroarea intervento senza problemi di Handanovic

5' punizione sulla destra, scambio tra Dimarco e Calhanoglu, su cross a mezz'altezza tocco di Correa con carambola sulla faccia di Busio e sfera bloccata da Romero

3' pressing alto dell'Inter, Ceccaroni costretto al lungo lancio fuori misura e rimessa laterale Inter

1' appena 20 secondi e chiusura in area del Venezia su Correa. Il giocatore stava in un pericoloso uno contro uno che lo avrebbe proiettato a calciare a tu per tu con Romero

partiti! Calcio d'avvio battuto dal Venezia in divisa a sfondo rosso, Inter in maglia a sfondo bianco

Venezia e Inter fanno il loro ingresso in campo, tutto pronto all'inizio del match!

Cari lettori di Calciomagazine, si chiude una giornata ricca di live con Venezia - Inter. Dalle 20.45 commenteremo l'incontro valido per la 14esima giornata. Zanetti con il 4-3-2-1 e formazione molto simile a quella dell'ultimo turno a Bologna. Tra le novità la presenza di Kiyine invece di Johnsen con Okereke terminale offensivo. Inzaghi con Dimarco e non Ranocchia al posto di de Vrij infortunato mentre a centrocampo confermati da Darmian fino a Perisic e gli interni di centrocampo. In avanti invece Correa è stato preferito a Lautaro Martinez a far coppia con Dzeko.

TABELLINO

VENEZIA (4-3-2-1): 88 Romero; 7 Mazzocchi (dal 17' st 17 Johnsen), 31 Caldara, 32 Ceccaroni, 55 Haps; 44 Ampadu (dal 40' st 33 Crnigoj), 5 Vacca (dal 26' st 14 Henry), 27 Busio; 10 Aramu (dal 26' st 8 Tessmann), 77 Okereke (dal 40' st 9 Forte), 23 Kiyine. A disposizione: 12 Lezzerini, 3 Molinaro, 11 Sigurdsson, 13 Modolo, 18 Heymans, 30 Svoboda, 42 Peretz. Allenatore: Paolo Zanetti.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 95 Bastoni, 32 Dimarco; 36 Darmian (dal 26' st 2 Dumfries), 23 Barella (dal 37' st 5 Gagliardini), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (dall'11' st 8 Vecino), 14 Perisic (dal 37' st 33 D'Ambrosio); 9 Dzeko, 19 Correa (dall'11' st 10 Lautaro). A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 48 Satriano. Allenatore: Simone Inzaghi.

Reti: al 34' pt 20 Calhanoglu, al 51' st Lautaro Martinez (rigore)

Ammonizioni: Aramu, Zanetti (dalla panchina), Haps

Recupero: nessuno nel primo tempo, 4 minuti nel primo tempo

Le dichiarazioni di Ranocchia alla vigilia

Le situazioni cambiano in continuazione. Il mister ha fatto vedere che sa gestire quello che è un gruppo di grandi giocatori. Spero che riusciremo a continuare su questa strada, raggiungendo i nostri obiettivi. In queste due partite che ho giocato da titolare mi sono divertito tantissimo, perché giocare queste partite importanti è un divertimento oltre che uno spettacolo. Giocare con questo gruppo, con questi compagni ti dà tante soddisfazioni e mi rende felice nel percorso della mia carriera. È stato bello vincere questi due match, ma si tratta già del passato. Guardiamo avanti. Il mister deve ancora fare le sue valutazioni. Io sono pronto, sono sempre pronto. L’importante è che la squadra continui a fare quello che sta facendo e che tutti diano una mano, come sempre succede. Ultimamente é cambiato il mio modo di affrontare la giornata, la partita, il pre-partita. Con il tempo si matura, si cresce, è un percorso iniziato qualche anno fa. Gli allenatori passati mi hanno dato una grande mano, poi i compagni sono importantissimi. Il nostro gruppo è forte, coeso. Gli uomini spogliatoio siamo solo io, Handanovic o D’Ambrosio. Ognuno fa la sua parte. Quando sono arrivato all’Inter era la squadra del Triplete, zeppa di grandi campioni. Nel corso degli anni i più giovani ricevono sempre l’accoglienza e gli insegnamenti di chi ha più esperienza. A permetterci di non aver subito conseguenze negative dopo il cambio di gestione é stato il gruppo, anzitutto. Si è formato negli anni, ha superato le difficoltà. Abbiamo perso pedine importanti ma la società ha lavorato nel migliore dei modi per rimpiazzarli. È più un fatto di mentalità che di nomi, siamo sulla buona strada. Non c’é una squadra da considerare più pericolosa di altre: c’é equilibrio, ci sono le coppe, gli imprevisti, gli infortuni. L’importante per noi è esserci.  Se lavoriamo in un determinato modo possiamo arrivare lontano, questo è sicuro”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Livio Marinelli, della Sezione di Tivoli, coadiuvato dagli assistenti Di Vuolo e Galetto, mentre il Quarto Uomo sarà Gariglio. Il VAR sarà Irrati, l’assistente Carbone.

La presentazione del match

VENEZIA – Sabato 27 novembre, alle ore 20.45, allo Stadio Penzo, andrà in scena Venezia – Inter, anticipo serale della quattordicesima giornata del campionato di Serie A 2021/2022.  I lagunari vengono da due vittorie consecutive, prima contro la Roma e poi contro il Bologna, che hanno permesso loro di salire al tredicesimo posto, a pari merito con il Sassuolo, a quota 15 punti, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte, con 12 gol fatti e 19 subiti. Un ottimo risultato per una squadra neopromossa che sta prendendo confidenza con la massima categoria. I nerazzurri sono reduci dal successo per 3-2 in campionato contro il Napoli e dal 2-0 rifilato allo Shakhtar di De Zerbi in Champions League, che ha consentito loro di arrivare agli ottavi di finale della competizione dopo ben undici anni: in classifica sono terzi e si sono portati a quattro lunghezze dal Napoli e Milan, che nel turno precedente hanno perso entrambe, con 28 punti con un cammino di 8 partite vinte, 4 pareggiate e 1 persa; 32 reti realizzate e 15 incassate. L’ultimo incrocio tra le due compagini in Serie A, in terra veneta, risale al lontanissimo 27 gennaio 2002 quando finì 1-1 con reti di Vieri  e Maniero.

QUI VENEZIA – Zanetti dovrà ancora fare a meno di Ebehui ma recupera Svoboda e Crngoj. Probabile modulo 4-3-3 con Romero in porta e difesa composta dalla coppia centrale Caldara-Ceccaroni e ai lati da Mazzocchi e Haps,. A centrocampo Haps, Ampadu e Vacca. Tridente offensivo formato da Aramu, Okereke e Johnsen.

QUI INTER –  Simone Inzaghi dovrà ancora rinunciare all’infortunato De Vrij, fermo per un risentimento muscolare accusato in Olanda, ma ci sono possibilità che recuperi Sanchez-  Probabile modulo 3-5-2. Quindi, in porta Handanovic e difesa composta da Skriniar, Ranocchia e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Barella e Calhanogli; sulle corsie Darmian e Perisic. Davanti Lautaro Martinez e Dzeko.

Le probabili formazioni di Venezia – Inter

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Vacca, Busio; Aramu, Okereke, Johnsen. Allenatore: Paolo Zanetti.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. Allenatore: Simone Inzaghi.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Venezia – Inter, valido per la quattordicesima giornata del Campionato di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La gara sarà visibile anche su Sport Uno (201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Calcio (202 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre), Sky Sport 4K (213 del satellite), e Sky Sport (251 del satellite). L’alternativa è rappresentata da NOW, la piattaforma streaming ufficiale di SKY che consente la visione delle gare tramite l’acquisto di appositi pacchetti.

Articoli correlati