Zamparini: “Sannino non credeva nella squadra e la squadra in lui”

Il Presidente del Palermo, intervenuto a Radio Radio Palermo, ha parlato dell’esonero di Giuseppe Sannino: “Purtroppo per le mie tasche ho esonerato Sannino, lui non credeva nella squadra e la squadra non credeva in lui, non riusciva ad integrarsi con i calciatori e c’era un’involuzione negativa. Non è stato sicuramente il risultato di ieri”. Il Patron rosanero ha parlato del neo tecnico: “Gasperini? Era stato contattato prima che andasse all’Inter, prima di prendere Pioli, lui ha un buon curriculum, gioca bene al calcio e credo che sia adatto al Palermo. Ho fatto questo pensiero, che costerà al Palermo 1,5 milioni di euro di stipendio. Ho fatto un errore clamoroso prendendo Sannino, propiziato dalla conoscenza che aveva Perinetti di lui a Siena. Io ci credevo tantissimo, non è stato un problema di mercato. Il Palermo non è una squadra di brocchi, abbiamo in rosa buoni giocatori. Anche gli errori arbitrali ci hanno penalizzato. Da martedì la squadra andrà in ritiro (Brescia ndr.) per cercare di lavorare tutti insieme e martedì verrà presentato Gasperini”.

[Rosario Carraffa – Fonte: www.tuttopalermo.net]