Atalanta, Colantuono: “Il campo non era l’ideale per giocare a calcio, ma meglio non dirlo…”

247

BERGAMO – Forse, Stefano Colantuono, si aspettava qualcosina di più. Se la prestazione non è stata comunque negativa, i tre punti erano quasi un obbligo. Sulla condizione del campo, però, non vuole soffermarsi più di tanto, dopo le polemiche della partita con il Varese, condizionata dal vento.

L’analisi di Colantuono parte dall’assetto tattico: forse qualche cambio di troppo nell’assetto nerazzurro?
«No, abbiamo giocato col 4-4-2, sono cambiati solo gli interpreti, perchè c’erano necessità diverse, ed ho schierato giocatori che sanno dare più qualità tra le linee, ed uno di questi è Doni. Ho scelto, inoltre, di giocare così per consentire agli esterni di accentrarsi e provare la conclusione».

Come giudica il rientro di Doni?
«Secondo me, ha disputato una buona partita, anche sul piano fisico, correndo fino all’80’.»

E la scelta di Ruopolo, invece?
«Non c’è niente di strano: abbiamo una rosa di 23-24 titolari, ed in settimana Ruopolo è apparso più brillante di Ardemagni. Non c’è nessun caso».

Parliamo ancora dei singoli: Carmona.
«Ci serviva un giocatore con certe caratteristiche, ha alzato il tasso tecnico ed ha mostrato una buona tenuta fisica».

Cosa manca, quindi?
«Mah, i gol li faremo, addirittura in una circostanza si sono ostacolati, tra di loro, Ceravolo e Raimondi. Abbiamo preso un palo, Sicignano ha fatto delle belle parate, c’è stata anche un po’ di sfortuna. Il calcio è così, lo accettiamo. Dobbiamo essere più precisi. Oggi era difficile fare gol, siamo sempre andati lì-lì per farli… pazienza: si chiude il libro e si pensa subito alla prossima partita».

Contro il Vicenza, le palle inattive hanno creato qualche problema all’Atalanta. Oggi?
«Stiamo lavorando anche su questo, e oggi non abbiamo corso rischi, ma su questo fondamento possiamo ancora migliroare».

Il campo non era in perfette condizioni…
“Non dirò mai che le condizioni del campo erano pessime, fermiamoci al vento di settimana scorsa, sennò si riaprono mille critiche. Le occasioni le abbiamo avute e quando cresceremo anche sotto l’aspetto fisico, probabilmente diventeremo più precisi nelle conclusioni. Alla squadra posso dire poco, Sicignano è stato molto bravo ad evitare il gol”

Il Forsinone si è difeso in dieci..
“Ma non direi che hanno fatto catenaccio, hanno fatto la loro partita e sfruttato le ripartenze, noi però dobbiamo pensare a noi stessi. Non potevamo velocizzare molto la manovra, ma eviterò come la peste di aprlare delle condizioni del campo..”.

Come mai Ardemagni in panchina?
“Perchè questa settimana l’ho visto meno brillante rispetto a Ruopolo”

Nessun infortunio?
“No, scelta tecnica”

Carmona?
“Ha fatto bene, ha ancora margini di miglioramento, ma ha fatto la sua partita in modo positivo”.

Capelli?
“L’ho sostituito perchè aveva problemi allo stomaco”

Doni?
“Ha fatto una buona partita a sinistra, mi è piaciuto

[Luca Ronchi – Fonte: www.atalantanews.com]