Calciomercato estero: il punto della situazione al 30 maggio

19

calciomercato live

Il Barcellona si muove: visite fissate per Aguero. Il City ci prova per Kane, possibile lo scambio con Jesus. Lo Sparta Praga rinnova Hlozek fino al 2024

Nella giornata di ieri il Chelsea ha alzato al cielo la seconda Champions League della sua storia, mercoledì il Villarreal ha conquistato l’Europa League vincendo ai rigori contro il Manchester United e l’11 giugno inizierà Euro 2020. In tutto questo turbinio di emozioni non si è mai fermato il calciomercato con i club esteri che stanno cercando, chi può, di anticipare la concorrenza per accaparrarsi le migliori occasioni.

Una delle squadre che si sta mettendo più in mostra è il Barcellona che, dopo una stagione deludente, è chiamata a riscattarsi. Per i blaugrana sono già tre i nuovi acquisti certi, mentre uno è ad un passo. I tre già certi di giocare al Camp Nou il prossimo anno sono Georgino Wijnaldum, Eric Garcia e Emerson. Già con le visite mediche prenotate è, invece, Aguero che lasciarà il Manchester City dopo 10 anni. Proprio i citizens, che sono già a lavoro per riscattare il Kun, hanno messo gli occhi su Kane e Grealish, ma per arrivare ai due attualmente in forza a Tottenham ed Aston Villa è necessario prima piazzare qualche esubero. Non è escluso che la società di Manchester possa proporre Gabriel Jesus ed un conguaglio al Tottenham per poter portare all’Etihad Stadium Harry Kane.

Intanto lo Sparta Praga rinnova fino al 2024 il contratto di Adam Hlozek, calciatore diciottenne che in questa stagione ha siglato 15 gol e 8 assist in sole 19 gare. Inutile dire che su di lui ci sono occhi dei top club mondiali. Intanto l’Arsenal ha annunciato che non riscatterà Dani Ceballos che, dopo due anni ai gunners, farà ritorno al Real Madrid. Lo spagnolo, preso atto della notizia, ha dichiarato che andrà via da Madrid solo a titolo definitivo.

L’Atletico Madrid, dopo l’affare Suarez, potrebbe pescare ancora del Barcellona, infatti i colchoneros avrebbero sondato il terreno per portare a Madrid Jordi Alba che, dopo nove anni, è dato come uno dei partenti dalla squadra catalana.

Articoli correlati