Capolavoro Viviano, l’Inter è pronta a chiudere. Ma attenzione ad Afellay

Ennesimo capolavoro di mercato in arrivo, per l’Inter. Dopo averlo girato al Bologna in comproprietà un anno e mezzo fa, adesso i nerazzurri sono pronti a riscattare completamente il cartellino di Emiliano Viviano. La sua maturazione è ormai in fase di completamento, la strepitosa seconda stagione con i felsinei ed il posto conquistato in Nazionale ne sono la piena testimonianza: è lui l’erede di Julio Cesar, tra qualche anno toccherà proprio a Viviano difendere i pali nerazzurri. Se da Bologna si sono sempre mostrati scettici alle voci di un’acquisizione totale del cartellino da parte dell’Inter, adesso anche dalla Dotta arrivano ammissioni importanti. Il d.s. felsineo Carmine Longo, in serata, ha spiegato: “Viviano è in compartecipazione con l’Inter e fino a giugno rimane a Bologna. Penso che al 90% a giugno andrà via, mi sembra normale. Anche se – dice Longo in esclusiva a TMW – avendo venticinque anni che per un portiere è come se un attaccante avesse vent’anni, sicuramente, un altro campionato in A, nel Bologna, gli farebbe bene”. L’Inter dunque è pronta a prenderselo e girarlo in prestito ad un altro club, chissà che non possano essere proprio i rossoblù, ma potrebbe arrivare per Viviano il salto di qualità.

Intanto, inizia a gelarsi leggermente la pista che porta ad Ibrahim Afellay, accolta forse con un po’ troppo entusiasmo dai media. L’Inter ha semplicemente sondato la situazione, senza mai mettere in piedi nulla di serio. Il giocatore, in questo momento, è più vicino a piazze come Barcellona o Manchester United, che lo corteggiano in maniera serrata e sono pronte a dar vita ad un’asta importante per gennaio, quando l’olandese partirà dal PSV che non intende perderlo a zero a giugno, essendo in scadenza 2011. Ciò non esclude che nei prossimi mesi Branca possa fare un tentativo, ma per adesso i nerazzurri non sono in pole position per questa operazione. Magari, una buona parola di Wesley Sneijder potrebbe cambiare qualcosa. Presto se ne saprà di più, ma una cosa è certa: l’Inter, sia per gennaio che per giugno, è tutt’altro che immobile.

[Fabrizio Romano – Fonte: www.fcinternews.it]