Cassano, ma dove vai?

Antonio Cassano e l’addio alla Sampdoria, oramai è solo questione di giorni. Lunedì alle quindici si pronuncerà il collegio arbitrale sulla querelle fra il fenomeno di Bari Vecchia e la società blucerchiata, con la possibile risoluzione del contratto che libererebbe Cassano a parametro zero in vista del mercato di gennaio, con pressoché tutte le società di Serie A pronte a gettarsi a capofitto nella rincorsa. Sarà asta, o quasi, sull’ingaggio: difficilmente si andrà sotto i due milioni di euro, cifra comunque inferiore a quella percepita al momento dalla Sampdoria, per sedersi al tavolo e parlare con il procuratore Giuseppe Bozzo.

In pole position appare l’Inter, anche se il discorso è congelato perché i nerazzurri hanno altro a cui pensare: mondiale per club e destino di Benitez le necessità prioritarie, poi toccherà al mercato di gennaio che comunque si preannuncia movimentato, con almeno un innesto per reparto. Cassano nel frattempo ha già trovato casa a Milano, e questo rimette in gioco anche il Milan che – con ogni probabilità – dovrà pensare a sostituire un addio di Ronaldinho sempre più probabile.

Nei giorni scorsi si è parlato anche di un passaggio al Genoa, anche se Antonio è troppo legato alla maglia blucerchiata per firmare con i nemici di sempre, e di Fiorentina, società che lo aveva praticamente acquistato un anno fa, quando Mutu era stato bloccato dall’antidoping. L’affare saltò all’ultimo giorno, anche per la mediazione dell’allora amministratore delegato Marotta.

E proprio Marotta potrebbe puntare sull’estro di Cassano per rinforzare la Juve: operazione difficile più che altro per la composizione della rosa bianconera, formata da molte seconde punte: l’acquisto andrebbe incontro alle necessità dei torinesi di non spendere troppo sul mercato in vista del prossimo giugno, ma per ora l’ipotesi appare remota.

Il Parma ha aperto la porta tramite Ghirardi, Leonardi l’ha chiusa – che sia pretattica? – certo è che un tridente con Giovinco e Paloschi sarebbe da urlo. E provate a inserirlo fra Lavezzi, Hamsik e Cavani…

[Andrea Losapio – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]