Consigli Fantacalcio 2020/2021: chi prendere all’asta, top e sorprese

200

fantacalciomagazine

Ruolo per ruolo i consigli sui calciatori di fantacalcio più indicati per una squadra vincente per la stagione 2020/2021. Tante incognite tra le big, giocatori di sicuro rendimento ed altre dritte per affrontare l’asta nel migliore dei modi

Sabato 19 settembre riparte il Campionato di Serie A e, come di consueto ogni anno, avrà luogo l’asta del fantacalcio. Vedremo, passo per passo, gli acquisti migliori e le sorprese della stagione che si appresta ad iniziare, analizzando ruolo per ruolo. Il primo anticipo, che aprirà la stagione, riguarda il match Fiorentina-Torino delle ore 18.00. Proprio queste due squadre, fino a questo momento, si sono rese protagoniste di consistenti campagne di rafforzamento nella finestra di mercato ancora in essere. Le incognite maggiori riguardano le big il cui mercato, per diverse vicissitudini, stenta a decollare. Inoltre, una menzione particolare va fatta al Milan che si è reso protagonista di numerosi acquisti migliorando la rosa qualitativamente e quantitativamente. Analizziamo, adesso, i nomi più interessanti utili per costruire una squadra quanto più competitiva possibile. L’asta diventa uno strumento fondamentale per affrontare al meglio il Fantacalcio di Serie A attraverso leghe o tornei online ai quali è possibile partecipare da soli o con amici.

FANTACALCIO GRATIS: FantamagicFantamagic ProFantamagic B

PORTIERI

Scelta talvolta sottovalutata ma che bisogna fare con la massima attenzione. Il portiere può garantire resa e punti se si applica il modificatore di difesa e, nell’arco di un campionato, la differenza tra i gol subiti dei portieri può risultare fatale se si sceglie male. Infatti, se pensiamo che sia utile spendere poco per un portiere di fascia medio-bassa, dobbiamo poi tenere in considerazione che un estremo difensore che subisce goal costantemente può rappresentare uno svantaggio continuo che va ad annullare assist o addirittura reti di altri componenti del nostro team. Tra i portieri più quotati, e sicuramente più affidabili, c’è Handanovic. Il portierone dell’Inter è sicuramente il più ambito seguito da Szczęsny che non dovrebbe subire quanto lo scorso anno, stagione decisamente negativa per la retroguardia bianconera. Ospina dovrebbe difendere la porta del Napoli con Meret che, relegato al ruolo di comprimario, potrebbe decidere di andare in prestito a fine mercato. La Roma, dopo i cambi in società, attende di trovare il padrone della propria porta con Pau Lopez che, nella passata stagione, non ha dato le dovute garanzie. Donnarumma può rappresentare il giusto compromesso per rapporto qualità-costo. Da tenere in considerazione il duo Sirigu-Drągowski. Resta un’incognita il portiere dell’Atalanta con Sportiello che dovrebbe partire titolare inizialmente, che verrà insidiato da Gollini non appena rientrerà dall’infortunio.

DIFENSORI

In difesa bisogna fare una distinzione tra esterni e centrali. Tra i centrali che garantiscono alto rendimento di voti e presenze troviamo Acerbi, De Vrij, Romagnoli, Germán Pezzella, Bonucci e Mancini. Chiellini rappresenta altresì un valido centrale ma bisognerà valutare quante presenze sarà in grado di garantire. Da decifrare, poi, le situazioni le relative a Koulibaly che sembra destinato a lasciare Napoli, Godin, N’Koulou, Kumbulla che lascerà Verona e Romero che dovrà integrarsi nei meccanismi di gioco di Gasperini. Manolas che ha accusato diversi problemi fisici lo scorso anno, Caldara e De Ligt che salterà la preparazione, rappresentano profili sui quali vale la pena rischiare. Capitolo esterni: sicuramente Kolarov che Conte valorizzerà al massimo. T.Hernandez, Lirola, Gosens, Hateboer, Spinazzola, Muldur rappresentano profili di prima fascia e sicura affidabilità. Hakimi, che ha già dimostrato doti incredibili al Dortmund, dovrà confermarsi in Italia. Alex Sandro, Di Lorenzo, Biraghi, Gagliolo e Larsen garantiscono presenze e buona media voto. Tomiyasu, Marchizza, Faraoni e Rispoli rappresentano le sorprese.

CENTROCAMPISTI

Difficile puntare su Douglas Costa, Eriksen, Paquetà e Leiva che, potenzialmente sono profili da bonus ma non riescono a garantire presenze e continuità. Meglio puntare su Luis Alberto, Milinkovic-Savic, Barella, Bentancur, Locatelli, De Paul, Chiesa, Veretout, Bennacer, Zielinski, Amrabat e Fabian Ruiz. Tutto da decifrare il futuro di Nainggolan, Perisic, Pessina e Ramsey destinati a partire. Arthur, vista la cifra spesa dalla Juventus ed il curriculum del giocatore dovrebbe garantire numeri di primo livello. Le possibili sorprese riguardano Benassi, voglioso di rilanciarsi, Eduardo Henrique, neo-acquisto del Crotone, Bonaventura, che inizia la sua nuova avventura a Firenze, Linetty, approdato al Torino e Dominguez che dovrebbe prendere in mano le chiavi della linea mediana del Bologna.

ATTACCANTI

Cristiano Ronaldo, Lukaku, Immobile e Dybala per quanto fatto in carriera e nell’ultima stagione, sono di diritto i migliori profili disponibili in attacco. Zapata, Lautaro Martinez, Belotti, Dzeko, Caputo ed Ibrahimovic si trovano ad un gradino sotto i primi tre. Lasagna, Lapadula, Berardi, Rebic, Insigne, Joao Pedro, Ribery e Gervinho possono recitare il ruolo di comprimari dall’assoluto rendimento visto che puntano tutti alla doppia cifra. Per quanto riguarda le sorprese, infine, Sanchez vuole assolutamente rilanciarsi avendo riacquistato una buona forma fisica, così come Kouamè. Come non citare poi Osimhen, arrivato con molte aspettative a Napoli ed autore di un grande pre-campionato. In attesa che si definisca la telenovela attaccante alla Juventus, un altro profilo molto interessante è rappresentato dal giovane Lammers, in arrivo all’Atalanta.

FANTACALCIO SQUADRA PER SQUADRA

Articoli correlati