Donadoni: “A Brescia senza farci intimorire”

Nemmeno il tempo di prendere troppa confidenza con l’ambiente che già si deve fare sul serio. Ma Roberto Donadoni sembra tutt’altro che spaventato. Nella sua carriera, sia da giocatore che da allenatore, ne ha viste tante. Trovarsi catapultato dalla poltrona davanti alla TV ad una panchina di A non è certo un’esperienza nuova per lui, che nella conferenza stampa odierna riportata sul sito ufficiale della società infonde la propria carica alla sua nuova squadra.

“Non sono il guaritore di tutti i mali -afferma l’ex tecnico della Nazionale – Ovviamente non si possono operare chissà quali modifiche in così poco tempo. Abbiamo lavorato bene, siamo consapevoli delle difficoltà che incontreremo contro il Brescia, ma spero faremo una buona partita. Dobbiamo giocare con serenità, decisione e determinazione. Sarebbe triste lavorare in funzione degli avversari. Poi è chiaro che alcune squadre vanno affrontate in maniera diversa. Ho avuto modo, com’era nelle mie intenzioni, di scambiare quattro chiacchiere con Pierpaolo Bisoli?

Una conversazione di un quarto d’ora al telefono. Lui mi raccontato il campionato com’è stato finora dal suo punto di vista. Ai ragazzi chiedo di esprimersi secondo il meglio delle loro capacità, ma non pretendo la luna. Il primo impatto con la squadra? Mi sono subito integrato con loro. E’ un gruppo di bravi ragazzi e seri professionisti. L’equilibrio si raggiunge con i giocatori di qualità e quantità. Devono avere la forza di provarci sempre. A Brescia sarà durissima? Troveremo un ambiente carico, ma non dobbiamo farci intimorire. Tutti i campi di calcio sono uguali. Questo gruppo ha voglia di crescere e riprendere il cammino interrotto”.

[Nicola Adamu – Fonte: www.tuttocagliari.net]