Empoli – Juventus 2-3: doppietta per Vlahovic

2457

Empoli Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Empoli – Juventus del 26 febbraio 2022 in diretta: dopo il botta e risposta tra Kean e Zurkowski, ci pensa il bomber bianconero ad allungare con La Mantia che ha reso più incerto il finale

EMPOLI – Sabato 26 febbraio alle ore 18, allo Stadio “Carlo Castellani”, andrà in scena Empoli – Juventus, anticipo della ventisettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022. Di seguito la cronaca diretta della partita con i dati del match e altre informazioni sul pre-partita dai convocati alle voci della vigilia.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: EMPOLI-JUVENTUS 2-3

SECONDO TEMPO

45' 4' La partita finisce qui. La doppietta di Vlahovic e il centro di Kean permettono alla Juve di conquistare 3 punti importanti. Grazie per averci seguito, alla prossima!

45' Concessi 4 minuti di gioco dal direttore di gara.

40' Mancano cinque minuti di gioco. Conduce, seppur di misura, la Vecchia Signora.

39' Entrano Henderson e Verre, escono Bajrami e Stojanović.

38' Padroni di casa che provano il tutto per tutto per provare a trovare la rete del pari, ospiti che rallentano il ritmo del gioco per gestire il finale.

35' La Mantia si fionda sul cross di Parisi, pallone che sfiora il palo alla destra di Szczesny.

31' L'Empoli accorcia le distanze! Ancora un gol in mischia, pallone che finisce sui piedi di La Mantia che mette dentro. 2-3! 

30' Calcio di punizione potente di Bajrami, la doppia deviazione di Rabiot e Bonucci manda la sfera sulla traversa.

28' Il neo entrato Parisi viene ammonito per un fallo duro su Cuadrado.

25' Entrano Parisi, Benassi e La Mantia; escono Di Francesco, Bandinelli e Cacace.

21' Doppietta di Vlahovic! 3-1 per la Juventus!

16' Esce Kean, autore del gol del vantaggio, entra Morata.

14' Gli uomini di Andreazzoli stanno gestendo il possesso della sfera; bianconeri stretti e chiusi, non lasciano spazio alle iniziative dell'Empoli.

8' Le squadre si stanno allungando e, complici parecchi errori tecnici, ci sono molti più spazi per le ripartenze.

5' Ammonito Ismajli, intervento duro in scivolata del difensore su Kean che aveva già spostato il pallone.

1' Al via la seconda frazione di gioco. Nessuna sostituzione operata nell'intervallo. 

PRIMO TEMPO

45' 2' Il primo tempo finisce qui. A più tardi per la cronaca della ripresa.

45' 1' La Juve torna in vantaggio con una grande rete di Vlahovic ottimamente servito da Cuadrado!

45' Ci saranno 2 minuti di recupero.

39' Clamoroso errore della difesa bianconera: Zurkowski segna e riporta in parità l'Empoli!

37' Costretta subito al cambio la Juve: esce Zakaria, entra Locatelli.

32' Juve in vantaggio con un colpo di testa di Kean su assist di Rabiot che non lascia scampo a Vicario! 0-1!

30' Prima mezz'ora di gioco ancora ferma sullo 0-0.

25' Vlahović ha tentato 89 conclusioni in questa stagione, più di ogni altro giocatore in Serie A.

21' Pericoloso Żurkowski con le sue incursioni, si inserisce molto spesso il centrocampista di casa.

18' Ripartenza veloce dei bianconeri: palla a Vlahovic che incrocia il sinistro, fuori di pochissimo.

15' La Juve sta cercando di far girare il pallone velocemente per trovare spazi nella difesa di casa che però, fino ad ora, si è fatta trovare impreparata poche volte.

11' Juve decisa a sfondare centralmente con Vlahovic e Kean molto vicini, l'attaccante serbo è il prescelto per farsi vedere mentre il 18 cerca più spesso la profondità.

7' Zakaria ruba palla a metà campo si inserisce e viene trovato da Vlahovic in area, Vicario salva tutto. Corner per i bianconeri battuto da Cuadrado che sfiora il goal.

5' Sempre pericoloso Cuadrado sui calci da fermo, calcio d'angolo teso su cui è Danilo a staccare più alto di tutti, ma non trova il giusto impatto.

4' Avvio di partita tattico. Le squadre si stanno studiando, tanto giro palla.

2' Bonucci (12) potrebbe eguagliare Chiellini (13) come difensore a segno in più anni solari differenti dal 2000 in avanti in Serie A.

1' Si parte! Anche stavolta il fischio d'inizio viene dato con cinque minuti di ritardo in segno di protesta contro la guerra.

Buonasera a tutti dal Castellani e benvenuti alla diretta della gara tra Empoli e Juventus. Sabato 26 febbraio alle ore 17 le formazioni ufficiali, dalle ore 18 la cronaca con commento in tempo reale della partita.

TABELLINO

EMPOLI: (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic (39' st Verre), Ismajili, Luperto, Cacace (25' st La Mantia); Zurkowski, Asllani, Bandinelli (25' st Benassi); Bajrami (39' st Henderson); Di Francesco (25' st Parisi), Pinamonti. A disp.: Furlan, Ujkani, Benassi, Cutrone, Fiamozzi, Henderson, La Mantia, Parisi, Romagnoli, Stulac, Tonelli, Verre. All. Andreazzoli

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Pellegrini; Cuadrado, Zakaria (37' pt Locatelli), Arthur, Rabiot; Vlahovic, Kean (16' st Morata). A disp.: Perin, Pinsoglio, Aké, De Sciglio, Locatelli, Miretti, Morata, Soulé. All. Allegri

Reti: 32' pt Kean, 39' pt Zurkowski, 45' pt Vlahovic, 21' st Vlahovic, 31' st La Mantia 

Recupero: 2' pt, 4' st 

Ammoniti: 5' st Ismajli, 28' st Parisi

I convocati della Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Perin.
Difensori: De Sciglio, De Ligt, Danilo, Cuadrado, Pellegrini, Bonucci.
Centrocampisti: Arthur, Rabiot, Locatelli, Zakaria, Miretti.
Attaccanti: Vlahovic, Morata, Kean, Akè, Soule.

Le dichiarazioni di Andreazzoli alla vigilia

“La squadra arriva bene alla gara, consapevole che nell’ultima gara come abbiamo raccolto un risultato negativo ma allo stesso tempo costruttivo, che ci ha fatto capire di nuovo perché perdiamo le gare pur disputandole a un certo livello. Adesso dobbiamo esser capaci di reagire in maniera positiva, la squadra sta bene, si è allenata bene e andremo in campo per il massimo risultato. Cercheremo di vincere a tutti i costi, non so se ci riusciremo e non sarà facile ma andremo in campo per ottenere e dare soddisfazione alla nostra gente, che non abbiamo premiato molto nelle gare casalinghe. Non vediamo l’ora, aspettiamo il fischio d’inizio e poi quello di chiusura per capire come è andata. Gara che si prepara da sola? Sotto l’aspetto emotivo sicuramente sì, c’è grande attesa sia per il pubblico che per i calciatori ma sappiamo che sono molti gli spetti da curar e su cui abbiamo lavorato. Le differenze tra noi e la Juventus? Parliamo di due realtà differenti, noi abbiamo altre esigenze rispetto a loro. Dobbiamo andare sempre a tutto gas sempre, loro possono permettersi qualitativamente e quantitativamente di fare scelte diverse. Personalmente non penso di avere idee diverse da quelle di Allegri, lui è raffigurato come un pragmatico che guarda al risultato ma altrettanto faccio io, anche se ci troviamo costretti a perseguirlo in maniera diversa. Il fine ultimo resta però identico, cercare di vincere e avere la meglio sull’avversario, anche se le strade per raggiungerlo possono essere diverse. La Juve di domani più o meno forte rispetto all’andata? Ha dimostrato di essere uscita alla distanza, ad agosto eravamo all’inizio di un percorso, la squadra ha preso la forma del suo allenatore e la consapevolezza della forza che hanno. Ora siamo a febbraio inoltrato e non credo sia possibile far paralleli con l’andata. Le assenze della Juventus? Non so se influiranno, ma noi guardiamo a casa nostra e abbiamo da pensare a molte cose. Contro le grandi abbiamo fatto buone partite – ha concluso -, così come con le piccole: abbiamo sbagliato poche gare, quando è successo abbiamo perso mentre non siamo riusciti a vincere quelle dove meritavamo. A questo dobbiamo porre rimedio, perché tra raccogliere quanto di buono fatto e non raccogliere la distanza è breve, può essere un’inezia. Dobbiamo essere più bravi, sappiamo come dobbiamo crescere come squadra, come proposte da parte mia e del mio gruppo e di conseguenza devono crescere le individualità. Ne siamo consapevoli e sappiamo che tutto ciò arriva anche con l’esperienza che a questo livello incide sempre. La vittoria che manca e i tanti gol subiti? Guarderei tutti i numeri, compresi i gol fatti che ci portano in questa situazione di classifica e al fatto che non abbiamo perso tante volte nelle ultime partite. È vero che è tanto che non vinciamo ma è altrettanto vero che il non perdere o perdere poco per l’Empoli significa qualcosa”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

«Oggi farò le mie valutazioni. Bonucci in Spagna ha giocato un tempo e non era nelle previsioni. Potrebbe esserci spazio per Kean: se gioca dal primo minuto, uno tra Morata e Vlahovic riposa. Akè e Soulé? Sono due giocatori che occupano la zona destra del campo, il primo è più esterno e bravo nell’uno contro uno, il secondo è più tecnico e rifinisce l’azione. Loro due, insieme a Miretti, si stanno allenando da un po’ con noi e con questi infortuni staranno di più in Prima Squadra. Dispiace per McKennie, era in un buon momento ed è l’unico centrocampista con caratteristiche diverse dagli altri. Sono molto dispiaciuto per Kaio Jorge, lo aspettiamo così come Chiesa. Bernardeschi sta procedendo bene nel suo recupero, vedremo la prossima settimana. Dybala potrebbe essere a disposizione a Firenze, Rugani è da valutare, Chiellini credo che per tutta la prossima settimana non ci sarà. Alex Sandro ha preso un colpo e domani non ci sarà. Stiamo lottando su tutti i fronti e non è poco. Stiamo facendo delle partite migliori sotto tutti i punti di vista, dobbiamo fare ancora dei progressi nella gestione, giocare meglio nel possesso palla. Dobbiamo essere più lucidi e capire quando mettere ko l’avversario, in Spagna l’altra sera nel secondo tempo siamo stati un po’ troppo leggeri sul gol».

L’arbitro

Fabio Maresca di Napoli sarà l’arbitro del match. Domenico Palermo di Bari e Giuseppe Perrotti di Campobasso gli assistenti; Francesco Fourneau di Roma 1 il IV uomo; Paolo Valeri di Roma 2 il Var e Oreste Muto di Torre Annunziata l’Avar. Maresca ha diretto 93 gare in Serie A, 8 in questa stagione. Sono 8 i precedenti con gli azzurri, con 1 vittoria, 4 pareggi e 3 sconfitte.  Nove i precedenti con la Juventus, con 7 successi bianconeri, 1 pareggio e 1 sconfitta.

La presentazione del match

I toscani vengono dalla sconfitta esterna per 2-0 contro la Sampdoria, firmata Quagliarella, e sono dodicesimi, a pari merito con il Bologna, con 31 punti, frutto di otto vittorie, sette pareggi e undici sconfitte con trentotto gol fatti e cinquanta subiti. Dopo un ottimo avvio di stagione non stanno attraversando un buon periodo di forma: nelle ultime cinque sfide hanno pareggiato due volte e perso tre, siglando cinque reti e subendone dieci; non vince dallo scorso 12 dicembre. Di fronte troveranno la Juventus, a caccia di punti preziosi per conservare il quarto posto che varrebbe la qualificazione alla prossima Champions League. la squadra di Allegri é reduce da due pareggi consecutivi, ultimo dei quali quello nel Derby della Mole, ed é quarta a quota 47 punti, con un cammino di tredici partite vinte, otto pareggiate e cinque perse con trentotto reti realizzate e ventitré incassate. Il bilancio nelle ultime cinque sfide é di due vittorie e tre pareggi con sette gol fatti e quattro subiti. In settimana i bianconeri hanno pareggiato per 1-1 sul campo del Villarreal nella gara di andata dei quarti di finale della Champions League, con Vlahovic a segno dopo soli trentatrè secondi di gioco. Sono ventisette i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di quattro vittorie per l’Empoli, tre pareggi e venti vittorie per la Juventus. All’andata, lo scorso 28 agosto, vinse la squadra di Andreazzoli grazie a un gol di Mancuso.

QUI EMPOLI – Andreazzoli  dovrà rinunciare ad Haas e Marchizza, per i quali la stagione può dirsi conclusa, oltre a Baldanzi e Verre. Dovrebbe affidarsi al consueto modulo 4-3-2-1, con Vicario in porta e Stojanovic, Tonelli, Luperto  e Parisi in posizione arretrata. A centrocampo Henderson, Stulac e Bandinelli alle spalle di Bajrami sulla trequarti. Coppia d’attacco formata da Di Francesco e Pinamonti.

QUI JUVENTUS –  Allegri dovrà rinunciare agli infortunati Chiesa, Chiellini, Bernardeschi, Mc Kennie e Kaio Jorge. Probabile modulo 4-4-2 con Szczesny tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Bonucci-de Ligt e da Danilo e Pellegrini sulle fasce. A centrocampo Cuadrado, Zakaria, Arthur e Rabiot; in attacco Vlahovic e Kean.

Le probabili formazioni di Empoli – Juventus

EMPOLI: (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Tonelli, Luperto, Parisi; Henderson, Stulac, Bandinelli; Bajrami, Di Francesco; Pinamonti. Allenatore: Andreazzoli

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Pellegrini;Cuadrado, Zakaria, Arthur, Rabiot; Vlahovic, Kean. Allenatore: Allegri

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Empoli – Juventus, valido per la ventisettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.