Fiorentina: dubbio Pizarro, i convocati viola

David Pizarro tiene ancora in apprensione i tifosi viola, il regista cileno infatti rischia di incorrere in un’altra giornata di stop a causa dell’infortunio rimediato contro il Pescara. Sarebbe la sesta partita di campionato per Montella senza il suo fulcro di gioco, forse l’elemento più decisivo di tutta la rosa. Senza il centrocampista sudamericano però la Fiorentina non crolla, anche se le ripercussioni sulla fluidità della manovra si vedono. Nelle cinque partite in cui Pizarro non è sceso in campo i viola hanno raccolto 7 punti, con una media di 1,4 punti a partita, contro quella di 1,75 di tutto il campionato. Una differenza notevole, ma che risulta appianata se si considera nel computo anche la partita con il Palermo, vinta dai viola con Pizarro che entra a metà ripresa. Con la trasferta siciliana sarebbero 10 i punti in 6 partite senza il cileno, con una media di 1,66.

L’assenza di Pizarro si sente quindi più o meno come quelle di Jovetic e Roncaglia. Senza il montenegrino la Fiorentina realizza 1,6 punti a gara, senza l’argentino 1,75 (ovvero in piena media), rispettivamente in 5 e 4 partite di stop. Solo 1,5 punti vengono messi da parte senza Gonzalo, ma è un dato viziato dal campione ristretto: il difensore argentino ha infatti mancato due soli appuntamenti, contro Bologna e Pescara. La sorpresa arriva da Alberto Aquilani, senza di lui la Fiorentina viaggia a soli 1,2 punti a partita, considerando le assenze fra la seconda e l’ottava giornata: con questa media i viola sarebbero a soli 24 punti. Attenzione però, perché in altre quattro partite il Principino ha giocato meno di mezz’ora, subentrando a gara in corsa. Considerando anche quei risultati la media sarebbe di 1,73, in linea con il ruolino di marca di Montella.

Difficile fare valutazioni assolute, anche perché ad esempio contro l’Udinese Aquilani ha realizzato l’assist decisivo, e per questo l’idea di considerare i tre punti conquistati senza il numero 10 in campo sarebbe errato, inoltre senza Aquilani la Fiorentina ha sfidato moltissime delle big del campionato, e una flessione di risultati era comunque prevedibile. La verità sull’indispensabilità dell’ex Liverpool probabilmente sta in mezzo a quei due numero, 1,2 e 1,73. Quello che si può dire è che malgrado tutto nessun giocatore sembra, con la sua assenza, determinare enormi cambi di rendimento nella Fiorentina di Montella, almeno nel breve periodo. La Pizarro-dipendenza è ancora lontana, come qualsiasi altra.

I CONVOCATI – Sono 21 i calciatori convocati dal tecnico Vincenzo Montella per la partita di campionato tra Fiorentina e Napoli in programma domani alle 12.30 allo stadio Franchi. Ecco la lista in ordine alfabetico:

Aquilani, Borja Valero, Camporese, Capezzi, Cuadrado, Jovetic, Ljajic, Llama, Lupatelli, Migliaccio, Neto, Pasqual, Pizarro, Rodriguez, Roncaglia, Romulo, Savic, Seferovic, Tomovic, Toni, Viviano.

Indisponibili: Mati Fernandez, Cassani, Hegazi, El Hamdaoui (impegnato in Coppa d’Africa)

Fra gli assenti risulta a sorpresa anche Marcelo Larrondo. Fra gli indisponibili, ovviamente, anche Giuseppe Rossi.

[Francesco Cianfanelli – Fonte: www.violanews.com]