Fiorentina – Hellas Verona 1-1: a Piatek risponde Caprari su rigore

1414

Fiorentina Hellas Verona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Fiorentina – Hellas Verona del 6 marzo 2022 in diretta: al Franchi finisce in parità al termine di una gara piuttosto equilibrata con due reti realizzate nella prima mezz’ora di gioco

FIRENZE – Domenica 6 marzo, alle ore 15, alla Stadio “Artemio Franchi”, andrà in scena Fiorentina – Hellas Verona, gara valida per la ventottesima giornata, nona del girone di ritorno del campionato di calcio di Serie A 2021/2022.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: fiorentina - VERONA 1-1

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di giornata a tutti!

SECONDO TEMPO

47' al Franchi finisce qui, con un pari tra Fiorentina e Verona al termine di una partita equilibrata

44' saranno tre i minuti di recupero

42'cambio nel Verona: dentro Sutalo al posto di Faraoni

37' catellino giallo anche per Bessa per intervento falloso ai danni di Castrovilli

35' ritmi più bassi ìn queste ultime battute di gioco

31' ultima sostituzione per la Fiorentina: dentro Amrabat per Torreira

30' 'OCCASIONE FIORENTINA! Callejon batte una punizione da fuori area! Montipò in tuffo respinge la conclusione!

27' ammonito Ceccherini per un fallo su Castrovilli

26' cambio anche nella Fiorentina: dentro Gonzalez al posto di Piate, autore del gol che ha sbloccato il risultato

24' secondo cambio per il Verona: dentro Bessa al posto di Lasagna

22' cross di Biraghi deviato in calcio d'angolo! Sugli sviluppi del corner la palla viene allontanata dalla difesa

18' OCCASIONE FIORENTINA! cross da sinistra di Sottil sul primo palo dove arriva Torreira che di prima intenzione manda la palla sul fondo!

16' nel Verona dentro Depaoli al posto di Lazovic

14' OCCASIONE FIORENTINA! Biraghi di prima intenzione di sinistro crossa sul primo palo, Piatek arriva con il destro a volo ma la sua conclusione finisce a lato di pochissimo!

13' OCCASIONE FIORENTINA! Castrovilli serve a destra Callejon che mette la palla al centro per Torreira il quale, sottoporta, colpisce male la palla e la manda alta sopra la traversa!

11' ammonito Simeone per intevento falloso

9' Tameze da sinistra prova il lancio sul secondo palo per Caprari, che però non riesce ad agganciare la palla in tempo

5' OCCASIONE FIORENTINA! cross di Biraghi che mette la palla al centro per l'inserimento di testa di Torreira! palla di poco a lato!

3' OCCASIONE VERONA! giocata precisa di Caprari che serve Faraoni il quale entra in area ma il suo tiro é impreciso e colpisce la rete esterna.

1' si riparte!

1' triplo cambio nella Fiorentina: dentro Duncan per Maleh, Saponara per Sottil e Callejon per Ikoné

PRIMO TEMPO

46' al Franchi finisce il primo tempo, sul risultato di 1-1: a Piatek risponde Caprari su rigore

43' un minuto d recupero

42' incirsione di Lasagna sulla destra che entra in area, indirizza la palla palo ma non trova nessun compagno pronto a deviarla in rete e questa termina sul fondo!

40' OCCASIONE VERONA! Rimpallo a centrocampo che favorisce il Verona, lancio in profondità per  Lasagna che prova la conclusione ma Terracciano devia in corner!

37' ammonito Gunter per intervento falloso

33' sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Torreira cla difesa del Verona allontana la palla

27' Caprari insiste sulla sinistra lanciando sulla fascia Lazovic, che crossa ma non trova Simeone pronto a deviare la palla in rete

25' cross di Caprari sulla destra:sul secondo palo, ma né Lasagna né Simeone riescono ad arrivare in tempo sulla palla che sfila sul fondo.

23' ritmi alti in questa fase della partita anche se senza vere e proprie occasioni da gol

19' PAREGGIO VERONA! Caprari! Freddissimo dal dischetto ! Terraciano era quasi arrivato sulla palla

18' dal dischetto Caprari contro Terraciano

17' RIGORE PER IL VERONA per un fallo di Milenovic su Kevin Lasagna! si dispera il giocatore viola

15' superato il quarto d'ora di gioco. Viola in vantaggio con gol di Piatek

13' Fiorentina continua ad attaccare. Il Verona ha patito il gol ed é schiacciato nella propria metà campo

10' VANTAGGIO FIORENTINA! lancio millimetrico di Terraciano, Ikoné Piatek si fionda sulla palla e sfruttando tutto il suo fiuto del gol mette la palla alle spalle di Montipò! Si sblocca il risultato al Franchi

7' Castrovilli alarga a destra per Ikone, che non arriva in tempo sulla palla

6' verticalizzazione per Castrovilli che però non riesce a tenere in campo il pallone

5' ancora nessuna occasione da gol ma il Verona ha già fatto capire le sue intenzioni

4' cross di Lasagna per Simeone che pero viene murato dalla difesa viola

4' ritmo alto nei primissimi minuti di gioco

3' a terra Tameze, rimasto contuso dopo un contrasto con Maleh

3' lancio profondo di Gunter per il Cholito Simeone che però viene colto in posizione di fuorigioco

2' cross di Caprari,Terraciano raccoglie la palla. Il Verona é partito subito forte

1' partiti! primo pallone battuto dal Verona

squadre schierate sul terreno di gioco

Un cordiale buona domenica a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Fiorentina-Verona

FIORENTINA (4-3-3): Terraciano, Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Maleh (dal 1' st Duncan), Torreira (dal 21' st Amrabat), Castrovilli; Ikoné (dal 1' st Callejon), Piatek (dal 26' st Gonzalez), Saponara (dal 1' st Sottil). A disposizione: Dragowski, Martinez, Terzic, Eharevba, Kokorin, Cabral,  Rosati Allenatore: Italiano.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Gunter, Casale; Faraoni (dal 42' st Sutalo), Tameze, Ilic, Lazovic (dal 16' st Depaoli); Caprari, Lasagna (dal 24' st Bessa); Simeone. Allenatore: Tudor.

Reti: al 10' Piatek, al 19ì Caprari (rig)

Ammonizioni: Gunter, Simeoni, Ceccherini, Bessa

Recupero: 1' nel primo tempo e 3' nella ripresa

I convocati della Fiorentina

Amrabat, Biraghi,Cabral, Callejon, Castrovilli, Igor, Dragowski, Duncan, Frison, Gonzalez, Ikone, Kokorin, Maleh, Martinez Quarta, Milenkoivc, Piatek, Rosati, Saponara, Sottil, Terracciano, Terzic, Torreira, Venuti.

Le dichiarazioni di Italiano alla vigilia

“Il Verona arriva da risultati importanti, con forte autostima per la matematica salvezza che sono riusciti ad ottenere. Dovremo stare molto attenti e concentrati, perché il Verona è una squadra che in verticale fa paura. Ormai ci ha abituato a prestazioni di livello. La loro arma più importante è l’attacco alla profondità. La partita contro la Juventus ci lascia tantissimo, abbiamo fatto una gara straordinaria. Quando una squadra di calcio scende in campo, e non si fa condizione dal blasone dell’avversario, significa che ha carattere e che può fare grandi cose contro chiunque. Posso solo fare i complimenti ai miei ragazzi. Contro la squadra di Allegri Piatek ha dato il massimo. Ci sono momenti dove è difficile ricevere palloni puliti. Ogni partita poi è una gara diversa, a Spezia Piatek si è fatto trovare nel posto giusto al momento giusto. Mi ha colpito la sua professionalità nel volere fare bene in questo sistema di gioco. Della classifica siamo tutti contenti e felici. La classifica ci soddisfa. Vogliamo migliorare ancora e faremo di tutto per difendere quello che di buono abbiamo fatto. Castrovilli lo vedo in grande crescita, consapevole sempre di più dei suoi mezzi. Le ultime gare è stato il Castrovilli che tutti ci aspettiamo. Odriozola non sarà a disposizione. Tra Dragowski e Tearraciano ci penserò stanotte. La partita di mercoledì è stata una grandissima partita. Abbiamo giocato alla pari e in alcuni momenti anche molto superiori alla Juventus. Prestazioni di questo livello portano a risultati importanti. Dobbiamo però imparare a concretizzare di più. Venuti sarà in campo domani e avrà la possibilità di rifarsi. E’ stato solo un piccolo incidente, Lollo ci tiene alla maglia viola e lo avete visto”.

Le dichiarazioni di Tudor alla vigilia

“La Fiorentina è una squadra forte, che sta facendo una stagione importante. E’ una delle squadre più imprevedibili del campionato, è a pochi punti dalla zona-Champions e può ancora stupire tutti. Noi però siamo carichi e concentrati, come sempre, sui noi stessi e sulla bellezza di andare a giocare a Firenze, in uno stadio che trasmette passione e contro un avversario forte. Rispetto alla gara di andata penso che il Verona abbia fatto ulteriori passi in avanti, anche se mi piacerebbe ripetere la prestazione dello scorso dicembre, dove abbiamo concesso pochissime occasioni agli avversari. Il Verona ha dimostrato che può giocarsela con tutti, e questo non è assolutamente un aspetto da banalizzare. Il mio pensiero è rivolto esclusivamente al campo, che farà vedere davvero dove abbiamo meritato di arrivare alla fine. Mi piace ci siano ancora tante squadre forti da affrontare, perché è uno stimolo ulteriore. Non vedo alcuna ragione per cambiare atteggiamento, dobbiamo essere gli stessi che sono arrivati a 40 punti e – se possibile – migliorare ancora. I giocatori sono prima di tutto atleti, e ogni atleta fin da bambino ha come obiettivo la vittoria: vogliamo chiudere bene la stagione. Barak? Sta migliorando, ma ha riportato una forte contusione all’anca domenica e ancora non sappiamo se lo avremo a disposizione. Gli altri infortunati? Cancellieri domani si allenerà con la squadra, Praszelik non è ancora pronto al rientro, Veloso è da valutare fino all’ultimo. Coppola? Già contro l’Empoli in Coppa Italia si era messo in luce, e anche domenica ha mostrato le sue qualità, che sono anche mentali e caratteriali, oltre che tecniche. E’ un ragazzo molto interessante, che deve proseguire su questa strada, che è quella giusta. Lasagna? E’ un giocatore forte, con un tiro e una velocità fuori dal comune. E’ un lusso avere un giocatore così, sia da titolare che come inserimento a gara in corso. Se penso di rimanere a lungo a Verona?  Se uno sta bene in un posto, vuole rimanere. E io qui sto bene, non ho pensieri. Ma conta il presente, e noi abbiamo ancora una parte importante di campionato da giocare. Il nostro lavoro non è ancora finito. A Verona le condizioni sono ottime: ho una squadra costruita con intelligenza, un Presidente e un Direttore Sportivo molto bravi”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo, coadiuvato dagli assistenti Valerio Vecchi di Lamezia Terme e  Alessandro Cipressa di Lecce; quarto uomo Manuel Volpi di Arezzo. Al VAR Luigi Nasca di Bari, assistente VAR Christian Rossi di La Spezia.

La presentazione del match

I Viola sono reduci dalla sconfitta esterna per  2-1 contro il Sassuolo, con gol di Defrel in pieno recupero, e sono ottavi a quota 42 punti, frutto di tredici partite vinte, tre pareggiate e dieci perse; quarantacinque reti segnate e trentasei subite. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di tre vinte e due perse con otto gol fatti e cinque subiti. In settimana hanno perso allo scadere contro la Juventus nella semifinale di andata di Coppa Italia. Di fronte troveranno gli scaligeri, reduci dal successo casalingo per 3-1 contro il Venezia, firmato Simeone, e noni a quota 40 punti, con un cammino di undici partite vinte, sette pareggiate e nove perse con cinquantadue reti realizzate e quarantatré incassate. Tra le squadre più in forma del campionato, il suo bilancio delle ultime cinque sfide é di tre vittorie, un pareggio e una sconfitta con undici gol fatti e sei subiti. Sono settantasette i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di trentasette vittorie per la Fiorentina, ventitré pareggi e diciassette affermazioni per il Torino. All’andata, lo scorso 22 dicembre, finì 1-1, con una rete di Lasagna per l’Hellas Verona e di Castrovilli per la Fiorentina.

QUI FIORENTINA – Italiano dovrà rinunciare allo squalificato Bonaventura e valutare le condizioni di Odriozola, che lamenta un trauma distorsivo al ginocchio. Dovrebbe far scendere la squadra in campo con il tradizionale modulo 4-3-3, con Terraciano tra i pali e con Venuti, Milenkovic, Igor e Biraghi a comporre il reparto difensivo. A centrocampo Castrovilli, Torreira e Duncan, alle spalle del tridente offensivo composto da Nico Gonzalez, Piatek e Ikoné.

QUI HELLAS VERONA –  Tudor dovrà fare i conti con l’infermeria: indisponibili Barak, Cancellieri, Dawidowicz, Frabotta, Pandur, Retsos, Veloso. Probabile modulo 3-4-2-1, con Montipò in porta e con Ceccherini, Gunter e Casale in posizione arretrata. In mezzo al campo Tameze e Ilic; sulle fasce Faraoni e Lazovic. Unica punta Simeone davanti a Caprari e Lasagna.

Le probabili formazioni di Fiorentina – Hellas Verona

FIORENTINA (4-3-3): Terraciano, Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Castrovilli, Torreira, Duncan; Ikoné, Piatek, Gonzalez. Allenatore: Italiano.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Gunter, Casale; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Caprari, Lasagna; Simeone. Allenatore: Tudor.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Fiorentina – Hellas Verona, valido per la ventottesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.