Inter – Napoli 3-2: prova di forza dei nerazzurri, vetta più vicina

6331

Inter Napoli cronaca diretta live risultato tempo reale

La partita Inter – Napoli del 21 novembre 2021 in diretta: la squadra di Inzaghi conquista tre punti preziosi per la corsa scudetto ore a -4

La cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: INTER - NAPOLI 3-2

SECONDO TEMPO

53' è finita! L'Inter vince lo scontro diretto con il Napoli e si porta a 4 punti dalla vetta! Gara spettacolare come nelle aspettative quella tra la prima e la terza della classe. La serie delle marcature si apre con una bella conclusione di Zielinski dopo 17 minuti. Reazione dell'Inter prima con il rigore trasformato da Calhanoglu quindi ci pensa Perisic a far esplodere il Meazza prima dell'intervallo. Nella ripresa i nerazzurri dilagano con Lautaro al termine di un rapido contropiede ma il neo entrato Mertens ha reso il finale appassionante. Tra i nerazzurri migliori Skriniar in difesa, Calhanoglu e Perisic a centrocampo e Martinez in avanti. Nel Napoli ben Zielinski e ottimo impatto sul match di Mertens. Vi ringraziamo per l'attenzione e vi ricordiamo che dalle 20.45 potrete seguire il live di Genoa - Roma

52' giocata molto bella di Anguissa e cross sul secondo palo per Mertens che in area colpisce da due passi al volo ma spara alto!

51' rinvio in tribuna Bastoni e qualche istante più tardi in area piccola Darmian toglie palla su Elmas

50' contropiede Inter con Darmian che si lancia generosamente nello spazio quasi a centrocampo arriva Ospina per anticiparlo di piedi!

49' resta in forcing il Napoli, fallo di Skriniar su Koulibaly

47' cartellino giallo per Dzeko, resta in zona d'attacco il Napoli

46' incredibile intervento di Handanovic su Mario Rui! Su cross dalla destra colpo di testa ravvicinato del difensore, palla che rimbalza davanti e ottimo riflesso del portiere con palla che carambola sulla traversa e termina sul fondo!

45' punizione sulla trequarti per Zielinski, allontana la difesa nerazzurra

44' 8 minuti di recupero!

42' in campo Satriano per Perisic

40' Bastoni per Dimarco bravo a coprire con il corpo e a guadagnare un fallo di Anguissa: sulla punizione dello stesso giocatore, assist sul sescondo palo basso di Perisic per Dzeko anticipato a centro area!

39' chiusura in area di Skriniar su Mertens, al limite dell'area arriva in corsa Zielinksi che alza la mira. Giallo per Handanovic che ha ritardato il rinvio dal fondo

38' si torna a giocare e per fortuna i due giocatori restano regolarmente in campo

35' su verticalizzazione, Ospina appena fuori area anticipa Dzeko ma si scontra con lui, testa a testa e gioco fermo. Staff medico in campo per verificare le condizioni dei due giocatori. Per l'attaccante nerazzurro un vistoso turbante, stesso discorso per il portiere del Napoli

33' MERTENS!!! CONCLUSIONE SPETTACOLARE E NAPOLI CHE ACCORCIA! Su palla recuperata al limite dell'area su Dzeko, il giocatore del Napoli piazza una parabola indirizzata sotto l'incrocio dei pali alla destra di Handanovic che vola ma non arriva sulla sfera

31' grande copertura difensiva di Bastoni su Anguissa

30' applausi per Barella che viene sostituito da Dimarco mentre Lautaro Martinez lascia il campo a Gagliardini

30' Lozano e Insigne lasciano il campo per Elmas e Insigne

27' intervento in ritardo di Vidal su Koulibaly, giallo per lui

26' intervento in ritardo di Perisic su Di Lorenzo, qualche istante prima bell'uscita palla al piede per Koulibaly: batte Zielinski ma in area è attenta in anticipo la difesa

25' azione di Perisic che arriva al limite dell'area all'altezza del vertice sinistro dell'area ma stronza un pò il destro bloccato a terra sul primo palo da Ospina

23' pressione fallosa di Anguissa e punizione per la difesa nerazzurra che non ha rischiato nulla in questa ripresa

22' si riprende a giocare, tutto ok per l'attaccante bosniaco

21' gioco fermo, a terra Dzeko dopo uno scontro fortuito in area testa a testa

20' prova a riorganizzarsi la squadra di Spalletti ora sotto di due reti

17' lascia il campo Correa, al suo posto c'è Dzeko. C'è anche Vidal per Calhanoglu

16' LAUTAROO MARTINEZZZ!!! 3-1 INTER!!! Torna al gol il 10 nerazzurro che si abbraccia con Correa e saluta il pubblico. Su ripartenza di Correa (più di 60 metri palla al piede), assist in area per il compagno bravo sulla destra a incrociare sul palo opposto dove non può arrivarci Ospina

15' conclusione di Ruiz al limite murato da Barella

13' contrasto falloso di Anguissa su Calhanoglu, riparte dalla difesa l'Inter, lancio di Bastoni per Lautaro che pressato è bravo comunque a conquistare un fallo laterale

12' fallo in attacco di Skriniar su Petagna che protegge bene la sfera a far risalire i suoi

11' cross insidioso dal fondo di Lozano con Darmian che non riesce a intervenire e ospiti che restano in possesso palla

11' si torna a giocare dopo la lunga interruzione

10' attenzione Osimhen non ce la fa a proseguire, dentro Petagna anche se il giocatore rassicura tutti alzandosi ma ha l'occhio un pò gonfio dopo il colpo fortuito

5' su cross di Lozano ottimo intervento sul primo palo di Skrinar su Osimhen di testa e qualche istante più tardi testa a testa tra i due giocatori e gioco prontamente interrotto. Staff medico delle due squadre in campo, giocatori lucidi e presenti ma si monitora sopratutto la situazione dell'attaccante napoletano

4' apertura di Calhanoglu in area per Correa che viene ben contenuto da Di Lorenzo

2' Ospina! Su cross dal fondo basso di Perisic per Lautaro che conclude con il mancino sul primo palo ma reattivo il portiere

si riparte con il calcio d'avvio per il Napoli e dopo qualche istante proteste di Osimhen per un presunto contatto in area di Bastoni ma l'arbitro lascia giocare

Inter e Napoli rientrano sul terreno di gioco per altri 45 minuti di fuoco

ben ritrovati con il secondo tempo di Inter - Napoli, si scalda Handanovic in attesa del rientro di tutti gli altri giocatori

PRIMO TEMPO

46' si chiude un frizzante primo tempo tra Inter e Napoli. Ospiti avanti con Zielinski al 17' grazie a una bella conclusione dal limite quindi prima Calhanoglu su rigore quindi Perisic ribaltano il risultato. Ottimo primo tempo per Skriniar e Darmian tra i difensori nerazzurri così come per Calhanoglu autore anche dell'assist del 2-1. Tra gli ospiti sopra la sufficienza solo Zielinski e squadra che dopo il pari ha un pò subito il gol degli avversari. Squadre dunque negli spogliatoi e a breve torniamo per il secondo tempo

46' fallo in attacco di Lautaro su Koulibaly

45' 1 minuto di recupero

44' IVAN PERISICC!!! VANTAGGIO DELL'INTER!!!! Su cross di Calhanoglu colpo di testa da posizione molto angolata del croato e palla che si infila sul primo palo nonostante il tentativo estremo di Ospina con la mano ma la palla ha varcato la linea!

43' grande intervento di Ospina sul bolide da fuoriarea di Barella indirizzato sotto l'incrocio dei pali centralmente quindi Correa in area calcia debole sul primo palo fallendo una buona occasione gol!

42' tentativo di Barella a innescare Lautaro ma il giocatore scatta con un attimo di ritardo

41' giallo per Calhanoglu in ritardo su Lozano

39' bello spunto di Lozano che supera Perisic e crossa dal fondo per Osimhen, colpo di testa sopra a Barella ma mira imprecisa

39' due tiri dalla bandierina consecutivi che vedono premiata la difesa ospite

37' cross morbido di Darmian sul secondo palo dove Di Lorenzo non si fida e devia in angolo

35' scambio tra Perisic e Lautaro con l'argentino appena dentro l'area si gira e calcia da fermo ma conclusione di alcuni metri a lato alla sinistra di Ospina

35' chiusura in area su Di Lorenzo e dall'altra parte giallo a Rrahmani in ritardo su Correa

34' pressione alta di Anguissa su Barella e rimessa laterale conquistata

32' attenta copertura di Bastoni su Lozano, poco servito al momento

30' gioco fermo, a terra Calhanoglu dopo un contatto con Osimhen

29' Barella per Darmian, cross basso in area con Anguissa che ci mette il piedone per allontanare

27' angolo procurato da Calhanoglu, ultimo tocco di Koulibaly: palla a centroarea con Koulibaly che allontana di testa e Ranocchia fermato in fuori gioco

25' HAKAN CALHANOGLUU!!! PAREGGIO INTER!!! Dal dischetto conclusione rasoterra precisa e potente che si infila alla destra di Ospina spiazzato nella circostanza

23' episodio da moviola nell'area del Napoli! Su cross di Bastoni dal fondo, sponda di Darmian per la conclusione di Barella murata da Koulibaly con il braccio. Gioco fermo e VAR in corso e intanto giallo a Inzaghi per proteste. E' RIGORE!! Giallo per Koulibaly

22' Calhanoglu per Perisic cross basso per Lautaro ma intercetta la difesa che si rifugia in fallo laterale

21' chiusura quasi al limite dell'area di Koulibaly su Lautaro, tutto regolare per l'arbitro l'intervento

20' punizione di Calhanoglu sulla trequarti campo, palla scodellata sul secondo palo per la testa di Skriniar ma sfera alta!

17' ZIELINSKI!!! VANTAGGIO DEL NAPOLI!!! Collo esterno dal limite dell'area per il polacco che colpisce in corsa al termine di una ripartenza da manuale che nasce proprio da una sua corretta pressione su Barella. Il resto lo hanno fatto prima Osimhen quindi Insigne che vede libero il giocatore

16' palla per Darmian che vede un pò di spazio per calciare dal limite in posizione defilata e rasoterra che termina sul fondo

15' fermato in offside Brozovic

13' intervento deciso di Koulibaly su Lautaro che stava facendo ripartire i suoi

12' circolazione palla per il Napoli nella metà campo avversaria quindi fallo in attacco di Osimhen su Ranocchia, punizione per la difesa

10' primo cartellino per Osimhen che entra con troppa irruenza su Skriniar

9' bell'avanzata di Bastoni che apre su Darmian che invece di allargarsi si stringe e non può raggiungere la sfera

7' dall'altra parte cross di Calhanoglu dalla sinistra per il colpo di testa di Lautaro, palla alta!

6' su appoggio di Brozovic per Bastoni in area per poco non intercetta Osimhen in agguato

5' punizione Napoli per un fallo su Osimhen, prova una schema con lancio di Insigne in area per l'inserimento di Di Lorenzo ma palla troppo lunga che rotola sul fondo

3' cross lungo di Calhanoglu per Darmian sul secondo palo ma sfera uscita prima di poter pervenire all'esterno nerazzurro

1' primo intervento in copertura di Koulibaly su Barella che finisce per franargli addosso. Pressing alto di Lautaro sempre su Koulibaly, molto alta la linea difensiva nerazzurra

Calcio d'avvio battuto dall'Inter con maglia a sfondo scuro, Napoli oggi con la maglia a sfondo bianco e l'immagine celebrativa di Maradona,

Attacco tutto argentino per l'Inter che proverà a sfruttare la velocità per superare la coppia centrale napoletana, dall'altra parte Osimhen a guidare un attacco stellare. Demme e Politano fermi per Covid, out de Vrij con Ranocchia titolare

Ci siamo! Le squadre sono finalmente pronte a sfidarsi e fanno il loro ingresso in campo. Prepariamoci a seguire un match stellare!

Amici di Calciomagazine benvenuti al big match di giornata, Inter - Napoli. Seguiremo questo incontro chiave per il proseguo della stagione delle due squadre dalle ore 18 con la cronaca diretta. Di seguito anche i dati dell'incontro con le scelte dei due tecnici.

TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 36 Darmian, 23 Barella (dal 30' st 32 Dimarco), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (dal 17' st 22 Vidal), 14 Perisic (dal 42' st 48 Satriano); 10 Lautaro (dal 30' st 5 Gagliardini), 19 Correa (dal 17' st 9 Dzeko). A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 2 Dumfries, 8 Vecino, 11 Kolarov, 12 Sensi, 33 D'Ambrosio. Allenatore: Simone Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3): 25 Ospina; 22 Di Lorenzo, 13 Rrahmani, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 99 Anguissa, 8 Fabian Ruiz, 20 Zielinski; 11 Lozano (dal 30' st 7 Elmas), 9 Osimhen (dal 9' st 37 Petagna), 24 Insigne (dal 30' st 14 Mertens). A disposizione: 1 Meret, 12 Marfella, 2 Malcuit, 5 Juan Jesus, 31 Ghoulam, 68 Lobotka. Allenatore: Luciano Spalletti.

Reti: al 17' pt Zielinski, al 25' pt Calhanglu (rigore), 44' pt Perisic, 16' st Lautaro Martinez

Ammonizioni: Osimhen, Inzaghi (dalla panchina), Koulibaly, Rrahmani, Calhanoglu, Vidal, Handanovic, Dzeko

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 8 minuti nella ripresa

NOTA: Koulibaly causa un rigore

Le dichiarazioni di Lautaro alla vigilia

Sappiamo che sarà una partita importantissima come lo è stata quella con il Milan, importantissima per la classifica, si affrontano il miglior attacco contro la miglior difesa, sarà una sfida dove coraggio e motivazioni faranno la differenza. Sarà una partitaimportantissima, noi abbiamo fatto un ottimo percorso, la squadra è protagonista in Campionato e Champions, in Campionato abbiamo 2 punti in meno rispetto all’anno scorso. Abbiamo giocato anche più in trasferta, Milan e Napoli stanno tenendo un passo che negli ultimi 40 ani non c’era più stato. Noi sappiamo che nelle partite contro Atalanta, Juventus e Milan sicuramente avremmo meritato di più ma sono scaturiti dei pareggi. Dobbiamo fare qualcosina in più in questi scontri diretti a partire da domani sera. Abbiamo perso De Vrij, Sanchez e avuto qualche problema con Bastoni e Dzeko. Manca un allenamento di oggi e domani mattina ma il mio focus è sul Napoli, sapendo che mercoledì avremo un’altra partita importante, ma metterò in campo la formazione migliore per incontrare il Napoli.Spalletti dove è stato ha fatto bene, è un allenatore molto bravo, è un valore aggiunto per le squadre che allena. Il Napoli è un’ottima squadra, la società è stata brava a mantenere i giocatori migliori. Spalletti sta andando molto bene, sta proseguendo al meglio il lavoro perché anche nell’ultimo anno e mezzo anche Gattuso aveva fatto ottime cose- Bisogna cercare di indirizzare gli episodi nel migliore dei modi, a livello di numeri e statistiche siamo in una buonissima situazione, negli scontri diretti avremmo meritato di più. Dobbiamo fare di più ma sono molto orgoglioso di questa squadra e dei miei ragazzi che stanno dando tanto, sono sicuro che possiamo fare ancora meglio e sono orgoglioso della scelta che ho fatto di venire all’Inter. Siamo competitivi in tutto, ho la fortuna di avere una società sempre al mio fianco e tifosi straordinari, domani giochiamo in casa e sappiamo che saranno dalla nostra dal primo minuto. Gli attaccanti passano di questi momenti, lo è stato per me quando giocavo, per mio fratello, con Immobile alla Lazio che per fortuna ne ha avuti pochi. Lautaro sta lavorando bene, è generoso e dentro al progetto al 100%. Un attaccante si deve preoccupare se non ha occasioni da gol, nelle ultime partite ha avuto occasioni, anche nel derby. Deve continuare a lavorare come sta facendo e credere nelle proprie potenzialità e tornerà a segnare come ha sempre fatto”

Le dichiaraioni di Spalletti alla vigilia

“Sarà una partita in cui tutte e due le squadre andranno alla ricerca della vittoria perché hanno bisogno dei tre punti. Loro stanno in campo con uno schieramento diversa dal nostro e ci sarà da coprire gli spazi che loro prenderanno in fase di possesso perché loro sono bravi con gli esterni a tutta fascia. Le intenzioni sono sane da parte di tutte e due le squadre. L’Inter ha fatto vedere in passato e quest’anno con Inzaghi di fare bene. Sarà una partita importantissima per tutte e due, ma definitiva mai. Ci sono squadre forti in campionato e delle difficoltà momentanee che possono arrivare da ogni parte. Ha ragione Inzaghi a dire che è importante ma non decisiva. Ci sono tante partite e saranno molte le difficoltà, per tutti. La felicità è nascosta un po’ dietro queste difficoltà. Fin quando sei di fronte ad un risultato così o quando ti trovi a dover sostituire uno o due giocatori non bisogna abbassare le spalle, o non si raggiungono gli obiettivi. E’ tutto dietro queste difficoltà qui: le assenze, la gestione delle partite quando mancano un paio di giocatori senza lamentarsi. Io non mi sono mai lamentato in carriera. Possiamo farcela. I problemi non finiscono mai, ma neanche le soluzioni. Per questo si va a cercare le soluzioni sempre. Per loro non è definitiva”.

Biglietti

Biglietti acquistabili su inter.it/tickets,  presso la biglietteria degli uffici Inter di San Siro e presso uno dei punti vendita Vivaticket. Lacquisto dei biglietti per Inter-Napoli è vietato a tutti i residenti in Campania.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Paolo Valeri della sezione di Roma, coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Preti. Quarto uomo ufficiale Marchetti. Al VAR Aureliano, assistente VAR Longo. Il fischietto romano aveva diretto Inter-Napoli nell’estate del 2020 quando finì 2-0 per i nerazzurri.

La presentazione del match

MILANO – Domenica 21 novembre 2021, alle ore 18, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena Inter – Napoli, big match della tredicesima giornata del campionato di Serie A 2021/2022. Inzaghi conferma la formazione prevista alla vigilia con Ranocchia impiegato nel trio difensivo vista l’assenza di de Vrij mentre in avanti Dzeko non al meglio partirà dalla panchina per dare spazio a Correa. Spalletti invece non tocca niente e deve solo inserire sulla trequarti Lozano invece dell’indisponibile Politano.  Una sfida che mette di fronte la squadra più offensiva del campionato contro la miglior difesa. Finora ad averla vinta é stato il bunker di Spalletti ma la squadra di Inzaghi, imbattuta a San Siro, é pronta a dar battaglia per poter proseguire nella corsa verso lo Scudetto. Prima della sosta per gli impegni delle Nazionali i nerazzurri hanno pareggiato per 1-1 nel Derby e ora sono terzi con 25 punti, frutto di 7 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta; 29 gol fatti e 13 subiti. I partenopei, invece, sono reduci dal pari interno per 1-1 contro l’Hellas Verona e sono in testa alla classifica, a pari merito con il Milan, a quota 32, con un percorso di 10 partite vinte e 2 pareggiate; 24 reti realizzate e soltanto 4 incassate, miglior difesa del torneo. In caso di vittoria si porterebbero a +10 dalla squadra di Inzaghi. Sono 150 i precedenti in Serie A tra Inter e Napoli: nel bilancio sono avanti i nerazzurri con 67 successi, rispetto ai 46 dei partenopei, 37 i pareggi che completano il quadro. L’Inter è rimasta imbattuta nelle sfide contro il Napoli degli ultimi due campionati di Serie A (tre vittorie e un pareggio): l’ultimo successo dei partenopei risale al 4-1 del maggio 2019, in casa degli azzurri. Parlando di gol, l’Inter ha segnato in tutte le ultime sei gare di Serie A contro il Napoli, la striscia più lunga dal 2000 quando le sfide consecutive furono otto. Dall’altro lato, i partenopei non hanno trovato la via del gol in cinque delle otto sfide più recenti in campionato contro i nerazzurri (segnando tuttavia un totale di sei reti nelle altre tre). Il Napoli non ha trovato il gol nelle ultime quattro trasferte di Serie A contro l’Inter (un pareggio seguito da tre vittorie nerazzurre): non è mai rimasto nella sua storia per cinque gare di fila fuori casa contro i nerazzurri in campionato senza andare a segno. L’ultima rete azzurra a San Siro nella competizione resta quella di Callejón dell’aprile 2017. L’Inter potrebbe vincere quattro gare interne consecutive contro il Napoli in Serie A per la prima volta dal 2011, gli azzurri hanno vinto solo una delle ultime otto gare di Serie A giocate a San Siro, tra Milan e Inter (4N, 3P) – proprio la più recente, 1-0 contro i rossoneri lo scorso marzo.

QUI INTER – Problemi di formazione per Simone Inzaghi, vista l’indisponibilità di De Vrij, fermo per un risentimento muscolare accusato in Olanda, che sarà sostituito da Bastoni o Di Marco, e le condizioni non buone di Dzeko, rientrato in anticipo a Milano dalla trasferta con la Nazionale per affaticamento; nel caso in cui l’ex Roma non recuperasse potrebbe giocare Correa. Preoccupano anche Sanchez, uscito malconcio dalla sfida tra il Cile e l’Ecuador e Lautaro Martinez, toccato duro due volte nel corso del primo tempo di Argentina-Brasile. Probabile modulo 3-5-2. Quindi, in porta Handanovic e difesa composta da Skriniar, Ranocchia e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Barella e Calhanoglu; sulle corsie Darmian, in vantaggio su Dumfries, e Perisic. Davanti Lautaro Martinez e Correa.

QUI NAPOLI – Koulibaly ha scontato il turno di squalifica ed é pronto a riprendersi il suo posto al fianco di Rrhamani. Mancheranno gli infortunati Malcuit e Demme.  Si é fermato anche Ounas: “In seguito all’infortunio subito in Nazionale si è sottoposto a esami clinici e strumentali che hanno evidenziato una elongazione del muscolo retto femorale sinistro”, si legge in un comunicato della società. Pare invece recuperato Manolas. La formazione dell’ex Spalletti potrebbe adottare il modulo 4-2-3-1, schierando in porta Ospina e in difesa Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. Coppia di centrocampo con Anguissa e Politano, alle spalle di Politano, Zielinski e Insigne. Unica punta Osimhen

Le probabili formazioni di Inter – Napoli

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Correa, Lautaro. Allenatore: Simone Inzaghi

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Mario Rui; Fabian Ruiz, Anguissa; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. Allenatore: Luciano Spalletti

Curiosità

Nicolò Barella è uno dei quattro centrocampisti che hanno servito almeno cinque assist in stagione nei cinque grandi campionati europei, insieme a Paul Pogba (sette), Florian Wirtz (sei) e Mateo Kovacic (cinque). Il Napoli è una delle quattro squadre contro cui Stefan de Vrij ha segnato più di un gol in Serie A (due, entrambi in gare perse 4-1 con la Lazio nel 2017/18). Per Edin Dzeko sono quattro le marcature contro il Napoli in campionato (due doppiette), ma nessuna di queste è arrivata nelle sei sfide più recenti contro i partenopei. Tre i centri di Lautaro Martínez contro il Napoli in Serie A. Arturo Vidal ha preso parte a quattro gol in Serie A contro il Napoli – escludendo le reti su rigore ha fatto meglio solo contro Lazio (cinque) e Inter (cinque). Il cileno inoltre è andato a segno nella sua ultima sfida in campionato contro i partenopei (nel 2015). Solo João Pedro del Cagliari (85) ha collezionato più presenze di Lautaro Martínez e Piotr Zielinski (84 ciascuno) tra i giocatori di movimento in Serie A dall’inizio della stagione 2019/20 ad oggi; l’argentino però è il giocatore che in assoluto nel corso delle ultime tre stagioni ha disputato più partite con un club di massima serie italiana considerando tutte le competizioni (112 dal 2019/20 ad oggi).

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Inter – Napoli, valido per la tredicesima giornata del Campionato di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. Gli utenti DAZN che lo preferissero potranno vedere Fiorentina – Milan in diretta streaming anche sui dispositivi mobili quali smartphone e tablet, scaricando la app per sistemi iOS e Android, e sul proprio personal computer o notebook, in questo caso semplicemente collegandosi con il sito ufficiale della piattaforma. Dopo il fischio finale gli highlights della gara e l’evento integrale saranno a disposizione per la visione on demand.

Articoli correlati