Lazio: si fa il nome di Mazzarri per il dopo Reja

Si è aperta una settimana decisiva per la panchina della Lazio, in cima alla lista stilata da Lotito c’è Walter Mazzarri. Come riporta la Gazzetta Dello Sport, l’ingaggio del tecnico livornese e del suo staff costerebbe alla Lazio circa sette milioni di euro. Cifra altissima, ma il club biancoceleste non molla la presa ed è pronto a convincere Mazzarri, se dall’incontro tra l’allenatore e De Laurentiis dovesse scaturire un divorzio.

Nelle ultime ore c’è stata anche un’altra telefonata tra Lotito e Reja, che ha ribadito la voglia di chiudere. Nessun ripensamento, Lotito ha chiesto all’ormai ex tecnico biancoceleste anche un consiglio sulle scelte future. Reja continua a sponsorizzare Giampiero Gasperini, ma il tecnico di Grugliasco sarebbe stato sconsigliato a Lotito dall’amico Preziosi. La sensazione è che la Lazio stia aspettando altro, magari un tecnico impegnato contrattualmente con un altro club. Resta in stand-by Gianfranco Zola, si complica la trattativa per Di Matteo, che potrebbe restare a Londra almeno un altro anno.

Come riporta il Corriere dello Sport, Lotito pensa all’allestimento di uno staff proprio, di emanazione societaria. Quindi non è da escludere la promozione di Simone Inzaghi, attuale tecnico degli allievi nazionali, come vice. Rispunta anche il nome di Zeman, che entro giovedì incontrerà il presidente del Pescara Sebastiani per conoscere il suo futuro. Tare invece voleva Unai Emery, 40 anni, nelle ultime quattro stagioni alla guida del Valencia. Ma il tecnico spagnolo ha detto no alla Lazio e ha firmato con lo Spartak Mosca.

[Francesco Ponticiello – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]