Lecce battuto 2-0 al Barbera

243 0

Il Palermo ritrova la vittoria dopo due sconfitte. Battuto il Lecce 2-0 al “Barbera” grazie ai gol di Pinilla e Hernandez. Non serve una prestazione brillante ai rosanero per avere ragione di un Lecce piuttosto dimesso e inferiore sul piano tecnico.

Palermo in avanti e il primo tentativo è di Ilicic dopo 2′: conclusione da fuori con palla di poco alta sopra la traversa. Il Lecce sfiora il gol al 20′ con un insidioso diagonale di Corvia da destra, bravo Tzorvas a mettere in angolo. Al 23′ occasionissima per il Palermo con un colpo di testa di Pisano su angolo dalla sinistra, salvataggio d’istinto di Benassi, Obodo allontana sulla linea. Al 28′ rigore per il Palermo: Hernandez entra in area da destra e viene atterrato da Tomovic; Massa indica il dischetto; Pinilla trasforma con una conclusione potente e centrale. Il Lecce replica al 33′ con un tiro da fuori di Obodo che Tzorvas respinge pericolosamente corto in area, arriva Corvia che spara alle stelle. Al 38′ girata di Hernandez dal limite e Benassi blocca. Al 41′ bel pallone di Ilicic da destra, assist per Migliaccio che lascia scorrere per Acquah, bravo Oddo a respingergli la conclusione a botta sicura.

Nell’intervallo sentito omaggio del Pubblico del “Barbera” a Marco Simoncelli: i tifosi della curva nord hanno esposto uno striscione dedicato a “Super Sic” e un lungo applauso sentito, da parte di tutto lo stadio ha accompagnato la canzone di Vasco Rossi “I soliti”.

Ad inizio ripresa il Palermo sembra a tratti aprossimativo e il Lecce si fa minaccioso. Al 10′ Cuadrado viene lanciato da solo in area ma perde troppo tempo e non riesce a concludere. Al 16′ Zahavi allarga per Ilicic che lancia a sinistra Balzaretti, l’esterno sinistro entra in area e prova a servire in mezzo Hernandez che viene anticipato da Carrozzieri. Al 22′ grande azione di Acquah che salta due avversari, entra in area, ma poi cerca di servire in mezzo Zahavi e la difesa giallorossa recupera. Al 31′ il Palermo raddoppia: Hernandez triangola con Zahavi e all’altezza dell’area piccola infila Benassi. Al 34′ Miccoli lanciato in area sulla sinistra manca il tris mandando di un soffio fuori il secondo palo. Al 41′ miracolo di Benassi che salva prima su un colpo di testa di Hernandez e poi sul tiro ravvicinato di Barreto.

[Redazione Lecce Giallorossa – Fonte: www.leccegiallorossa.net]