Lega Pro – Il punto della situazione dopo la 23a giornata

434

Serie C 2020/2021

Il punto della situazione nei tre gironi di Lega Pro dopo la ventitreesima giornata che si concluderà stasera con Catanzaro-Lecce

VENEZIA – Questa sera, con il posticipo tra Catanzaro e Lecce, si concluderà la ventitreesima giornata di Lega Pro, una giornata che regalato risultati a sorpresa come non mai. Basti pensare al Girone A dove sono cadute Alessandria, Cremonese e Livorno contemporaneamente, nel Girone B non ha deluso le attese il big match tra Venezia e Parma mentre nel Girone C c’è da segnalare la crisi della Juve Stabia sconfitta ancora una volta in quel di Messina. Di seguito il recap completo.

GIRONE A

Giornata da ricordare nel girone A dove perdono contemporaneamente le prime tre in classifica, non era mai successo. Ad Arezzo l‘Alessandria subisce la seconda sconfitta stagionale (1-0) ma può comunque sorridere visto che la Cremonese si fa rimontare due gol negli ultimi tre minuti dalla Giana Erminio perdendo partita e speranze di rimonta.

I Lombardi ora devono guardarsi indietro perchè ad un punto c’è l’Arezzo, che ha battuto la capolista, ed il Livorno che però è stato, anch’esso, sconfitto clamorosamente in casa dal Como (1-2). Provano ad avvicinarsi Renate e Lucchese che battono rispettivamente Racing Roma (2-0) e Tuttocuoio (3-1) mentre la Viterbese ottiene la sua seconda vittoria nelle ultime tre partite battendo il Piacenza 1-0. Risultati importanti anche in zona play-out dove Pro Piacenza e Lupa Roma si impongono per 2-0 su Olbia e Siena mentre il Prato strapazza 3-0 la Carrarese. Termina con un pirotecnico 2-2 il match tra  tra Pontedera e Pistoiese.

GIRONE B

Non ha deluso le attese, qui, il big match della ventitreesima giornata tra Venezia e Parma: termina con il risultato di 2-2 ma è un pari che sa di beffa per i Crociati che, in vantaggio di due gol nel primo tempo, si fanno rimontare nella ripresa (in inferiorità numerica) dagli uomini di Inzaghi con la rete di Gejio nel finale. Non ne approfitta il Pordenone che, con un match da recuperare, viene fermato sullo 0-0 dal Mantova e viene raggiunto dal Padova che travolge 3-0 il Fano.

Torna a vincere anche la Reggiana che si impone per 2-0 sul campo del Santarcangelo. Termina 1-1 il match tra Bassano e Sudtirol mentre la Samb torna a vincere grazie al 2-1 inflitto al Gubbio e continua a sperare nei play-off cosi come la Feralpi Salò che espugna il campo della Lumezzane per 1-0. Ai margini della zona calda l’Albinoleffe non va oltre l’1-1 con il Forli e vede avvicinarsi la Maceratese che espugna il “Del Conero” di Ancona per 1-0. In zona play-out importante vittoria del Modena che batte in rimonta il Teramo 2-1.

GIRONE C

Le sorprese non mancano nemmeno qui dove, in attesa del posticipo tra Catanzaro e Lecce, il Matera batte di misura la Vibonese e resta al comando della classifica con due punti di vantaggio dal Foggia che strapazza 5-1 la Virtus Francavilla. Perde colpi invece la Juve Stabia che, dopo il pareggio interno col Monopoli, cade al San Filippo di Messina per 1-0 e vede la vetta allontanarsi a cinque punti. Il Cosenza approfitta della sconfitta del Francavilla e l’aggancia in classifica grazie alla vittoria per 2-0 in quel di Melfi mentre si avvicina prepotentemente anche il Catania che batte con un perentorio 3-1 la Reggina.

Tanti pareggi in questa giornata: in zona play-off termina senza reti il match tra Taranto e Casertana, pirotecnico 2-2 tra Akragas e Fondi mentre terminano sul risultato di 1-1 i match tra Paganese-Andria e Monopoli-Siracusa. 

Articoli correlati