Maran: “Pensare che il Chievo sia inferiore a noi sarebbe un errore madornale”

69

MASCALUCIA (CT) – Non piove, ma potrebbe. L’esempio dell’allerta meteo è paradigma dell’atmosfera di Torre del Grifo. Le previsioni meteo davano pioggia, ed invece c’è il sole; le previsioni calcistiche danno un Chievo da zero punti fuori casa, ma visto che sono fallibili, le une come le altre, meglio portarsi comunque l’ombrello contro la possibile pioggia come prendere le dovute precauzioni contro la possibile sorpresa dei gialloblu di Corini. Rolando Maran cerca di spiegare questo rispondendo alle domande di cronisti e tifosi partecipanti alla rubrica Fai la tua domanda a..

“É una squadra scomoda da affrontare soprattutto in casa, si chiudono e ripartono. Il risultato è determinato da tanti fattori e saranno caricati da alcuni risultati poco soddisfacenti. Non so se loro si sentano inferiori o superiori. Verranno con grande aggressività, col piglio di chi vuol portare a casa punti, che gli auguro di raggiunger e non da questa ma dalla prossima.

Il Chievo ha cambiato modulo e somiglia molto a noi adesso col passaggio da Di Carlo a Corini. Con Barrientos abbiamo chiarito nello spogliatoio. Sono cose normali, a nessun giocatore piace uscire dal campo. Ogni partita è una storia nuova. Non guardiamoci indietro. Cerchiamo di esser propositivi in questo senso. Non porta a nulla guardare alla tradizione negativa”.

Sono stati venduti meno di 1000 biglietti, eppure la squadra va molto bene in classifica. Qual è la ragione di questo dato? Un po’ vi scoraggia?
(domanda suggerita da Christian)

“Ringraziamo sempre i tifosi che vengono allo stadio. Questo non lo dobbiamo mai scordare. Speriamo che siano sempre di più perché questo ci darebbe una grossa mano. Chi viene ci sostiene sempre con grande calore”.

In settimana tra i tifosi il dibattito più partecipato ha riguardato il possibile impiego di Castro e Rolin per Gomez e Spolli, diffidati, potrebbe esser una di quelle occasioni buone per vederle giocare?
(domanda suggerita da… tutti i tifosi che ci hanno scritto)

“Far calcoli sulle diffide non è opportuno. Sul discorso campo qualche discorso si può fare sulla gestione dei ragazzi. Bergessio si è allenato bene, Doukara pure. Almiron? Stava bene anche a Cagliari, non è stata dovuta ad un problema fisico la sua partenza dalla panchina. Dobbiamo guardare avanti ma la nostra strada, non quella delle altre squadre. E’ questione di mentalità, per costruire qualcosa. Con Legrottaglie ne abbiamo parlato spesso. Non barattiamo nulla, cerchiamo di portare a casa il massimo anche se molti di voi giornalisti sono proiettati verso la gara col Palermo. Non facciamo calcoli, corriamo per raggiungere la permanenza. Tre punti domenica farebbero comodo ma non sono un traguardo. Guardiamo avanti sempre per migliorarci”.

Lodi decisivo da calcio piazzato ma spesso sfortunato in ogni altra occasione. E’ un po’ un cruccio anche per lei?
(domanda suggerita da Giulia)

“Lodi parte da una posizione lontana dalla porta. Arriverà anche il momento di far goal su azione. Venticinque punti? Tutto è possibile. Ognuno si fissa un obiettivo. Non voglio esser né presuntuoso né modesto ma realista. Non dobbiamo precluderci niente a priori. Non firmo mai per qualcosa in meno di quel che potrei raggiungere. Anche se sarebbe un obiettivo importante. Pensare che il Chievo sia inferiore a noi sarebbe un errore madornale. Non lo giudico assolutamente inferiore. Ogni anno riesce a raggiungere obiettivi importanti. Dobbiamo intender iniziare la sfida come contro una nostra pari, sia che venga presentata come superiore che inferiore a noi.

Sappiamo le caratteristiche dei loro attaccanti, Pellissier compreso. Dobbiamo esser bravi ad interrompere questa tradizione positiva dell’attaccante clivense. Mi aspetto grande attenzione ed aggressività. Una squadra avvelenata ma con la lucidità necessaria. Non voglio leziosismi. In mezzo al campo dovremo esser bravi a non perder mai gli equilibri. Dovremo metter grande forza nel proporre gioco senza sbilanciarci”.

[Giuseppe Puglisi – Fonte: www.mondocatania.com]

Articoli correlati