Calcio Marocco: notizie sul campionato

128

Campionato di calcio del Marocco, aggiornamenti dalle competizioni presenti. La storia della Botola Pro con le squadre più importanti, aneddoti e curiosità

BOTOLA PRO 1: calendariorisultaticlassifica

marocco calcioLa storia dei campionati di calcio in Marocco iniziò nel 1916, ma i primi passi importanti arrivarono nel 1922, quando la FMSA (Fédération marocaine des sports athlètiques) venne sostituita dalla nascente Ligue du Maroc de football association per la gestione del calcio. Il Marocco non era ancora uno stato indipendente, infatti è stata affidata l’approvazione dello statuto alla FFFA, ovvero l’associazione che guidava il calcio francese. La lega marocchina era divisa in quattro sotto leghe: Casablanca, Rabat, Marrakech e Meknes-Fez. Le squadre prime in classifica nelle rispettive sotto-leghe divenivano le semifinaliste che si affrontavano per poi determinare i campioni in finale. Nel 1926, dopo l’adesione al campionato nordafricano, i club marocchini ottennero l’opportunità di competere con le loro controparti algerine e tunisine. Inizialmente il campionato si componeva di dieci squadre, numero salito a dodici dal 1948 al 1956.

Nel 1956, anno della raggiunta indipendenza, il calcio marocchino fu sottoposto a molti cambiamenti, come fosse un ulteriore modo per affrancarsi dal dominio coloniale. Innanzitutto cambiò nome in Botola e fu istituita una coppa nazionale parallela al campionato, aumentando il numero di club a quattordici partecipanti. Questo durò fino al 1966, quando passò a sedici, alternando periodi a diciotto e anche venti squadre. Nel 1986 si provò la formula di due gironi da dodici partecipanti ciascuno, con i primi quattro classificati che si qualificavano per gli spareggi sotto forma di mini campionato. La formula venne presto abbandonata, tornando a diciotto partecipanti e infine a sedici, numero non più modificato fino a oggi.

Nel 1997 nacque il Groupement national de football, organismo calcistico responsabile delle prime due leghe marocchine, che presero il nome di GNF 1 e GNF 2. Nel 2009 l’organizzazione si sciolse, facendo posto alla Ligue nationale de football professionel che attribuì ai campionati il nomi attuali di Botola 1 Pro e Botola 2. Nel primo decennio degli anni 2000 il calcio in Marocco ha fatto dei grossi passi in avanti grazie all’aumento degli introiti per i diritti televisivi grazie ai contratti con la società nazionale di radiodiffusione e televisione marocchina (SNRT) e con l’Arab Radio and Television Network (ART).

Il campionato oggi conta sedici partecipanti, di cui i primi due classificati accedono alla CAF Champions League, il terzo alla CAF Coupe de la confédération, il quarto al Championnat arabe de clubs, il quinto alla Coupe nord-africaine des clubs champions. Gli ultimi due sono invece retrocessi in Botola 2.

Guardando l’albo d’oro in testa c’è il Wydad Athletic Club con venti successi, seguono a dodici il Raja Club Athletic e l’AS FAR, a quattro MAS de Fes e Kenitra AC, a due MA Tétouan, HUS Agadir e KAC Marrakech, infine con un solo trionfo altri dieci club.

Articoli correlati