Mihajlovic: ”Vargas escluso per motivi disciplinari”

231 0

Queste le parole di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa alla vigilia di Cesena-Fiorentina: “Sono molto contento del rinnovo di contratto di Jovetic, è un ragazzo giovane con grandi margini di miglioramento ed è un grande affare per la Fiorentina. Anche il ragazzo è contento.

La partita col Cesena è molto difficile, a inizio anno dissi che potevano essere la rivelazione del campionato. Hanno un solo punto in classifica ma per quanto hanno fatto potevano averne 4-5 in più. E’ un’ottima squadra con un bravo allenatore e giocatori che ti possono mettere in difficoltà.

Mutu? I maggiori pericoli potrebbero venire da lui, avrà grandi motivazioni. Ma ci sono anche altri giocatori importanti a cui dovremo stare attenti.

Vargas? Non è stato convocato perchè abbiamo scoperto che il venerdì prima di Fiorentina-Lazio è stato fuori fino a tardi, lo abbiamo scoperto solo ora e l’ho escluso per questo suo comportamento non da professionista. E’ una nostra regola, adesso vediamo come si comporterà. Io ho bisogno di Vargas… quando è Vargas. Ma quando qualcuno si comporta così possiamo farne a meno.

Le parole di Ibra e Cassano? In tutti i lavori se ti manca la passione diventa difficile lavorare bene, anche perchè nel calcio sei sempre giudicato. Ma conoscendoli credo che entrambi giocheranno ancora per qualche anno. Poi vedrete che quando arrivi davvero a fine carriera, ogni giorno il calcio ti piace di più perchè capisci cosa stai per perdere, e cerchi di continuare il più possibile.

Il Tanque? Con lui abbiamo fatto un lavoro specifico per fargli capire il nostro calcio. Lui è uno generoso e in Argentina giocava molto per la squadra ma così facendo arrivava poco lucido sotto porta. Ha fatto esercizi specifici, deve essere più bloccato centralmente, giocare di spnda, ed essere pronto a raccogliere i cross. E’ migliorato anche sotto il profilo della condizione fisica, anche se non è ancora al top.

De Silvestri? Ci ho parlato, ha fatto la sua partita con la Lazio ma sono stati evidenziati i due errori sui gol, comunque non ha sbagliato solo lui. Gli ho detto di stare tranquillo.

Il sintetico? E’ una cosa nuova per noi, ma non ci siamo allenati qui a Firenze su altri sintetici perchè quello di Cesena è diverso e simile a quello vero. Sono cose che dopo pochi minuti ti abitui. Ho parlato con chi ci ha giocato e mi ha detto che non c’è molta differenza e che una squadra tecnica può essere anche avvantaggiata.

Ljajic? Lo vedo bene, in crescita. Da quando è tornato con la nazionale l’ho visto bene e lo porterò in panchina domani.

I problemi disciplinari? Sono cose che capitano in tutte le squadre, ma vanno gestite. Lo scorso anno avevamo già tanti casini e non abbiamo voluto mettere in pubblico qualche episodio, stavolta con Vargas abbiamo pensato fosse giusto farlo. Comunque voglio dire che ho un gruppo di ragazzi seri”.

[Simone Bargellini – Fonte: www.violanews.com]