Milan-Rijeka 3-2, il tabellino: cronaca e risultato finale

464

Milan-Rijeka 3-2, il tabellino: cronaca e risultato finaleIl tabellino di Milan-Rijeka. 3-2 il risultato finale, in gol Andre Silva, Mustacchio e Cutrone. La cronaca minuto per minuto della partita

MILANO – Emozioni al San Siro. I rossoneri passano grazie a una rete di Cutrone al 94′ ma quanta fatica. Una partita in pugno fino a pochi minuti dalla fine e due distrazioni che hanno rischiato di compromettere tutto. In vantaggio con Andre Silva al 14′ i ragazzi di Montella non faticano molto a gestire il match e legittimano il risultato a inizio ripresa con Musacchio. Ma i rossoneri staccano troppo preso la spina e concedono ad Acosty prima e a Crnic (con rigore poi trasformato da Elez) le chance per riaprire il match. Ma proprio allo scadere un’invenzione di Borini pesca il perfetto taglio di Cutrone che con freddezza anticipa il portiere in uscita con un tocco morbido sotto porta. Pericolo scampato ma troppo vistoso il calo di tensione nella ripresa.

Milan-Rijeka 3-2, il tabellino: cronaca e risultato finale

TABELLINO:

MILAN (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessié (dal 25′ st José Mauri), Locatelli, Calhanoglu (dal 1′ st Bonaventura), Borini; Cutrone, Andrè Silva (dal 38′ st Suso). A disposizione: Storari, Kalinic, Paletta, R. Rodriguez. Allenatore: Montella

RIJEKA (4-4-2): Sluga; Vesovic, Elez, Zuparic, Zuta; Kvrzic (dal 13′ st Acosty), Misic, Bradaric, Heber; Puljic (dal 35′ st Crnic), Pavicic (dal 25′ st Males), A disposizione: Prskalo, Matei, Gavranovic, Mavrias. Allenatore: Kek

Reti: al 14′ pt Andre Silva, all’8′ st Musacchio, al 39′ st Acosty, al 44′ st Elez (rigore), al 49′ st Cutrone

Ammonizioni: Bradaric, Elez

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

(attendere il caricamento. Se non visualizzi correttamente il testo utilizza il link HTML)

La presentazione di Milan-Rijeka

Giovedì 28 settembre alle ore 21.05, a San Siro, si giocherà Milan-Rijeka, match valido per la seconda giornata del Gruppo D di Europa League. L’imperativo è reagire per la squadra di Montella che alla prima giornata, in questa competizione, ha strapazzato 5-1 l’Austria Vienna ma in campionato è reduce dalla sconfitta di Genova contro la Sampdoria, la seconda consecutiva fuori casa dopo il brutto ko subito dalla Lazio. L’importante è tornare alla vittoria per cominciare a blindare la qualificazione e ritrovare fiducia in vista della sfida con la Roma e l’Inter (dopo la sosta). Di contro c’è il Rijeka che in campionato è reduce dall’1-1 in casa dello Sloven e in classifica gli uomini di Kek sono al secondo posto con 22 punti dopo dieci giornate, quattro in meno della capolista Dinamo Zagabria. Nella prima giornata i Croati hanno perso 2-1 in casa contro l’Aek Atene.

QUI MILAN

Montella opterà per qualche cambio nella formazione rispetto alla sfida contro la Sampdoria anche se non sarà un turnover massiccio. Il modulo sarà sempre il 3-5-2 con Donnarumma tra i pali, terzetto difensivo formato da Musacchio, Bonucci e Romagnoli. A centrocampo si rivede Montolivo in cabina di regia con Kessie e Calhanoglu mezze ali con gli esterni che saranno Calabria e Rodriguez. In avanti spazio a Cutrone ed Andre Silva, i due attaccanti che hanno segnato di più fino a questo momento.

QUI RIJEKA

I Croati, invece, dovrebbero andare in campo con uno spigliato 4-2-3-1 con Prskalo tra i pali. In difesa spazio a Vesovic e Zuta sulle fasce mentre i centrali saranno Elez e Zuparic. Nel cerchio di centrocampo spazio Misic e Bradaric mentre davanti spazio a Gorgon, Gavranovic e Kvrzic che supporteranno l’unica punta Heber.

LE PROBABILI FORMAZIONI

MILAN (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Kessié, Montolivo, Calhanoglu, Rodriguez; Cutrone, Andrè Silva. Allenatore: Montella

RIJEKA (4-2-3-1): Prskalo; Vesovic, Elez, Zuparic, Zuta; Misic, Bradaric; Gorgon, Gavranovic, Kvrzic; Heber. Allenatore: Kek

Arbitro: Orel Grinfeld (ISR)

Guardalinee: Danny Krasikow (ISR) e Roy Hassan (ISR)

Addizionale 1: Eli Hacmon (ISR)

Addizionale 2: Ziv Adler (ISR)

Quarto uomo: Amihay Yehoshua Mozes (ISR)

Stadio: San Siro

Articoli correlati