Napoli-Genoa, turn over per Mazzarri: dentro Aronica e Yebda

Una partita che non si può sbagliare. Un sogno da consegnare ai sessanta mila del San Paolo che anche sabato sera affolleranno Fuorigrotta alla ricerca della vittoria perduta.

L’incantesimo si è davvero spezzato? Forse si, forse no. La controprova nella partita che vale una stagione. Quella con il Genoa.

TURN OVER – Per l’occasione dunque Mazzarri ha intenzione di effettuare alcuni cambi. Rispetto agli undici scesi in campo dal primo minuto a Palermo, dovrebbero essere addirittura quattro, se non cinque, le novità in formazione. Davanti a De Sanctis ci sarà il rientro di Cannavaro, con Campagnaro a destra ed Aronica (Ruiz si accomoderà in panchina) a sinistra. Quattro gol subìti in due partite sono troppi, il tecnico corre ai ripari inserendo il fidato difensore siciliano al posto del giovane, seppur bravo, ma privo di esperienza, Victor Ruiz. A centrocampo l’altra novità.

Questa volta l’escluso sarà infatti Michele Pazienza, che lascerà a Yebda il compito di cantare e portare la croce, insieme a Gargano, la cui prova in terra siciliana è stata giudicata buona dal tecnico. Dossena a sinistra, e Maggio a destra per tentare di scardinare la retroguardia genoana, ma sull’esterno destro azzurro pesa ancora il problema accusato al ginocchio nella partita con il Palermo. Nell’eventualità, molto remota per la verità, è pronto Zuniga. In attacco ovviamente ci sarà il ritorno di Lavezzi, che insieme ad Hamsik avrà il compito di assistere al meglio Cavani.

[Vincenzo Balzano – Fonte: www.tuttonapoli.net]