Napoli – Milan 0-1: decide una zampata di Giroud a inizio ripresa

3890

Napoli Milan cronaca diretta risultato tempo reale

La partita Napoli – Milan del 6 marzo 2022 in diretta: al 4′ della ripresa su tentativo di Calabria il francese a centro area corregge la traiettoria beffando Ospina. Rossoneri in vetta in attesa del recupero dell’Inter

NAPOLI – Domenica 6 marzo, alle ore 20.45, allo Stadio “Diego Armando Maradona”, andrà in scena Napoli – Milan, posticipo serale e big match della ventottesima giornata, nona del girone di ritorno del campionato di calcio di Serie A 2021/2022.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO finale: NAPOLI - MILAN 0-1

SECONDO TEMPO

50' è finita! Il Milan passa a Napoli e vola in vetta alla classifica in attesa del recupero dell'Inter! Prova di forza dei rossoneri che hanno gestito meglio i momenti del match e sono stati bravi a sfruttare un'occasione un pò fortuita capitata in avvio di ripresa. Vi ringraziamo per averci scelto e appuntamento ai prossimi live

50' due corner consecutivi per i rossoneri che giocano con la bandierina

49' altro duello vinto da Theo Hernandez che esce bene dalla difesa e scambiando con Ibrahimovic si invola sulla sinistra, cross basso a centroarea per Saelemaekers che calcia alto da due passi!

48' ripartenza di Lozano trattenuto da Florenzi, giallo per lui

48' resta in possesso palla il Milan che gioca con il cronometro

46' slalom di Mertens che entra in area ma non riesce a saltare Theo Hernandez quindi Ounas trattiene Rebic per la maglietta a prende il giallo

45' 5 minuti di recupero

44' in campo Ibrahimovic per Rafael Leao tra i protagonisti di questa sfida

43' ultimi assalti del Napoli decisamente a trazione anteriore

42' dall'altra parte bolida in area di Theo Hernandez da posizione defilata, respinge di pugni sul suo palo Ospina!

41' verticalizzazione per Osimhen che conclude sul primo palo, respinge Maignan con il petto!

38' giallo a Maignan per perdita di tempo nel rinvio dal fondo

38' destro in area di Lozano, palla a lato

37' fuori Lobotka per Anguissa e Lozano per Zielinski

35' in campo Florenzi per Calabria e Saelemaekers per Messias

34' spinta di Mertens su Bennacer, nessun dubbio per l'arbitro

31' lascia il campio Fabian Ruiz per Mertens subito incaricato dell'angolo, allontana la difesa quindi brividi in area con Ounas che allarga la conclusione con il mancino. Al termine dell'azione Orsato richiama Osimhen e Theo Hernandez che hanno bisticciato e giallo per entrambi. Il rossonero, diffidato, salterà il prossimo turno

30' copertura di Kalulu su Osimhen concedendo l'angolo: lunga traiettoria di Ounas allungato da Maignan e palla in angolo

28' conclusione in area di Kessie schermata dalla difesa in angolo: batte Theo Hernandez, sul primo palo allontana Osimhen che poi prende anche un fallo

27' dribbling di Leao su Di Lorenzo costretto al fallo sulla trequarti per non farlo partire

26' sponda di Osimhen per Elmas, destro dal limite che si spegne sul fondo

25' apertura di Fabia Ruiz per un generoso Mario Rui che interviene in scivolata per crossare ma palla preda della difesa

22' intanto due cambi per Spalletti con Ounas per Politano e Elmas per Insigne mentre nel Milan non ce la fa Giroud che zoppica vistosamente, al suo posto Rebic. Dentro anche Krunic per Tonali

21' Messias in corsa supera Mario Rui e scambia con Giroud che al limite non riesce a restituir palla con il tacco. Palla messa fuori dal Milan per soccorrere Giroud sfortunato nell'occasione del tacco come appoggia i piedi. Si è fatto male da solo

18' scambio Lobotka - Mario Rui, cross basso allontanato da Tomori in area

16' prova a guadagnare metri il Napoli che riparte con il suo insistito possesso palla quindi Politano non riesce a passare Theo Hernandez

15' palla persa in impostazione da Ruiz, porta avanti il contropiede Leao, palla in area pere Theo Hernandez ma il suo cross basso è intercettato da Koulibaly

13' chiusura di Mario Rui su Bennacer che finisce per commettere fallo

10' mancino velenoso di Bennacer verso l'angolino sinistro, si distende Ospina e deviazione in angolo! Sugli sviluppi dello stesso colpo di testa ravvicinato debole per Tomori tra le braccia del portiere

9' azione di Leao in area, sponda al centro dove arriva Koulibaly che spazza senza troppi complimenti

8' fallo in attacco di Kessie su Rrahmani

7' affondo di Leao che si vede deviare un tentativo da fuoriarea, palla innocua tra le braccia di Ospina

6' risponde subito il Napoli con uno scambio in area tra Di Lorenzo e Osimhen ma conclusione centrale bloccata dal portiere!

4' GIROUD!!!! VANTAGGIO DEL MILAN!!! Punizione di Tonali ribattuta dalla difesa, primo tentativo di Kessie murato quindi prova con un rasoterra Calabria corretto a centro area con la punta dal francese a superare Ospina sulla sua destra

3' contatto tra Insigne e Theo Hernandez che conquista una punizione tra il disappunto del giocatore napoletano

2' primo angolo della ripresa conquistato da Messias, ultimo tocco di Mario Rui: palla sul primo palo dove allontana la difesa di casa

1' punizione conquistata da Leao sulla trequarti avversaria

si riparte! Calcio d'avvio battuto da Tonali, nessun cambio nell'intervallo

le squadre nuovamente in campo, andiamo a vedere se cambierà qualcosa tatticamente

ben ritrovati con il secondo tempo di Napoli - Milan, aspettiamo il ritorno delle squadre

PRIMO TEMPO

49' si chiude il primo tempo tra Napoli e Milan, 0-0 all'intervallo. Gara molto combattuta a centrocampo con buon avvio per la squadra di Spalletti trascinata da Osimhen ma con il passare dei minuti quella di Pioli si prova a rendere pericolosa con la dinamicità di Leao ma per adesso le difese reggono. Quella del Napoli però ha i due centrali gravati dal giallo e dovranno fare molta attenzione nella ripresa. Piccola pausa per noi e torniamo per aggiornarvi sul secondo tempo

49' punizione dalla destra di Politano verso il secondo palo, traiettoria molto lunga che si spegne sul fondo

48' lancio di Zielinski a destra per Osimhen che non riesce a superare il muro Kalulu-Tomori ma guadagna metri in attacco

47' scambio tra Mario Rui e Fabian che in area non arriva sul filtrante dell'esterno azzurro

45' cross lungo di Calabria, Politano copre l'uscita del pallone in fallo laterale sulla fascia opposta

44' 4 minuti di recupero

43' da Osimhen a Fabian che non trova il lancio giusto a favore dell'inserimento di Zielinski

42' scambi prevalentemente in orizzontale del Milan, il Napoli attento in copertura

40' lungo lancio per Osimhen, ottimo blocco di Tomori e palla innocua che arriva nella disponibilità di Maignan

38' cross dal fondo rasoterra di Leao, allontana Rrahmani in spaccata e qualche istante più tardi su palla lanciata in area da Bennacer duro impatto tra Giroud e Ospina con il portiere che lo aveva anticipato con un pugno poi travolto

37' giallo per Rrahmani, intervenuto in ritardo con eccesso di foga su Theo Hernandez che si stava autolanciando. Brutta gatta da pelare per Spalletti che ora ha i due centrali gravati del giallo

34' fitta rete di passaggi per il Napoli quindi un lancio Rrahmani nel nulla, recupera Maignan

32' ottimo anticipo di Di Lorenzo sul filtrante di Theo Hernandez su Kessie quindi lancio su Osimhen che viene chiuso con un energico raddoppio. L'arbitro lascia giocare molto in questo avvio

29' bello slalom in area di Leao, scarico al limite per Tonali ma prende male la palla che finisce alta sopra la traversa

27' si riprende a giocare con Leao che conclude dal limite ma il suo rasoterra è fiacco e ben controllato da Ospina

24' giallo per Koulibaly per un intervento da dietro su Giroud. Staff medico in campo per verificare le condizioni del giocatore che ricevuto un taglio all'altezza della caviglia dovuto alla botta. Il giocatore mostra al difensore cosa ha combinato e staff medico che ne applica una fasciatura. Nel frattempo si riscalda precauzionalmente Rebic

21' bella giocata di Leao tra Di Lorenzo e Politano, ingresso in area con Ruiz bravo a far carambolare la palla sul rossonero guadagnando una rimessa dal fondo

20' verticalizzazione di Di Lorenzo per il taglio in area di Osimhen, conclusione a incrociare con il destro e palla a lato sul primo palo

18' attenta copertura di Ruiz su Theo Hernandez che comunque riesce a conquistare un angolo: palla messa dentro da Tonali, l'arbitro vede una spinta su Mario Rui

17' lancio troppo lungo di Koulibaly a sinistra per Zielinski che desiste e recupera Tonali

16' uno due tentato al limite tra Kessie e Leao, intervento in scivolata di Di Lorenzo e Napoli che torna in possesso palla

15' sventagliata di Insigne per Politano troppo lunga e palla sul fondo

14' continua il dibattito tra Orsato e Pioli che è già stato ammonito, si riprende a giocare con Tomori che allontana con un pò di affanno

13' lancio a destra di Fabian Ruiz per Osimhen che buca Kalulu e in area prova ad accentrarsi, provvidenziale raddoppio e sfera sul fondo: batte Politano, a centro area allontana Tomori

12' possesso palla del Napoli che deve tornare da Ospina sulla pressione alta

10' conclusione quasi al limite di Politano murata quindi Osimhen viene fermato in offside

7' ottimo break di Mario Rui in verticale per Zielinski, intervento in scivolata al limite della difesa e palla sul fondo. Proteste di Pioli e giallo per lui. Sul corner palla su Zielinski che scodella in area ma fa buona guardia la difesa

7' Politano in verticale per Di Lorenzo, cross basso in area preda di Maignan

5' sponda in area di Giroud per l'inserimento in area di Bennacer che finisce a terra ma Koulibaly non lo tocca e si prosegue. Interessante la trama con il lancio a limite dell'area per il francese abile nel gioco di prima

3' ottima chiusura di Leao su Insigna ma non fa molta strada sul raddoppio del Napoli

3' circolazione palla del Napoli che coinvolge anche il suo portiere, pressing alto dei rossoneri

1' palla in area per Osimhen, ottima sponda su Zielinski chiuso al momento del tiro. Primo angolo per il Napoli: sui suoi sviluppi cross dal fondo verso il secondo palo per Rrahmani ma girata in precario equilibrio che finisce alta

Si parte! Calcio d'avvio battuto dal Napoli in maglia azzurra, il Milan in quella rossonera

Ci siamo! Napoli e Milan fanno il loro ingresso in campo, tutto pronto per l'inizio del match

Entusiasmo alle stelle sugli spalti, il countdown sta per terminare

Siamo in attesa dell'ingresso delle due squadre in campo, a breve racconteremo una delle partite chiave della stagione

Un saluto ai lettori di Calciomagazine.net, siamo arrivati in coda a questa meravigliosa giornata di sport. Siamo pronti a seguire assieme in diretta il big match tra Napoli e Milan. Dalle ore 20.45 ci collegheremo per non perdere niente di questa sfida. Di seguito le scelte dei due allenatori con formazioni sostanzialmente uguali a quelle previste nella vigilia. Tra i rossoneri Bennacer in cabina di regia con Tonalie e Kessie spostato in posizione più avanzata al posto di Diaz.

TABELLINO

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka (dal 37' st Zambo Anguissa), Fabian Ruiz (dal 31' st Mertens); Politano (dal 22' st Ounas), Zielinski (dal 37' st Lozano), Insigne (dal 22' st Elmas); Osimhen. A disposizione: Meret, Marfella, Juan Jesus, Zanoli, Ghoulam, Demme, Petagna. Allenatore: Spalletti

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (dal 35' st Florenzi), Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali (dal 23' st Krunic), Bennacer; Messias (dal 35' st Saelemaekers), Kessie, Rafael Leao (dal 44' st Ibrahimovic); Giroud (dal 22' st Rebic). A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Gabbia, Castillejo, Ballo-Touré, Diaz, Maldini. Allenatore: Pioli

Reti: al 4' st Giroud

Ammonizioni: Pioli (dalla panchina), Koulibaly, Rrahmani, Giroud, Osimhen, Theo Hernandez, Maignan, Ounas, Florenzi

Recupero: 4 minuti nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

I convocati del Napoli

Portieri: Meret, Ospina, Marfella.
Difensori: Di Lorenzo, Juan Jesus, Koulibaly, Ghoulam, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli.
Centrocampisti: Anguissa, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski.
Attaccanti: Insigne, Loano, Mertens, Osimhen, Ounas, Petagna, Politano.

“Non so chi delle due squadra stia meglio, lo dirà la partita. Per quanto riguarda la mia squadra posso dire che noi siamo al massimo in ogni senso per giocarci questa sfida. Il nostro percorso è stato caratterizzato da tanti infortuni, siamo stati bravi a rimetterci in sesto anche grazie alla capacità dei miei calciatori che hanno saputo distribuire le energie e dare sempre il massimo alternandosi. La forza della squadra si è costruita proprio attraverso queste difficoltà. Faccio i complimenti al Milan per il cammino che ha compiuto Pioli per portare il suo gruppo ai vertici in questi anni. Sono un Club forte che merita di stare lì. Il Milan ha fisicità e talento. Hanno caratteristiche anche simili alle nostre come palleggio e inserimenti lunghi. Dovremo riempire il campo di fisico e qualità e stare attenti agli uno contro uno. Le mie sensazioni sono buone, insieme alla squadra e al nostro pubblico stiamo mettendo su una bella storia. Penso che insieme ai nostri tifosi ci sia anche il nome e la benedizione di Maradona al quale è intitolato lo stadio. Con la nostra gente al fianco ci sentiamo più forti. Sarà certamente una notte affascinante. Io credo che siano l’etica del lavoro a fare la differenza. Dopo la gara di Cagliari c’erano commenti non buoni, adesso ce ne sono altri. Io so che la squadra ha saputo tirare fuori una grande reazione che si è vista all’Olimpico. Ho un gruppo di professionisti veri che rendono conto alla passione di una città che brucia di passione come il Vesuvio. Difficilmente il Milan può essere più motivato di noi domani. Magari può essere più forte, ma la nostra motivazione è enorme. Ho conosciuto quest’anno dei calciatori di qualità e dei ragazzi perbene che stanno dando tutto. Abbiamo la possibilità di rendere immortali le nostre carriere e sono cose che non capitano sempre nel calcio. Però il campionato è tutto da giocare con squadre che sono al nostro livello. L’esito finale dipenderà da molti fattori, ma quello che è certo è che noi siamo qui a lottare con motivazioni straordinarie”.

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“A luglio avrei sperato di essere in questa posizione, dobbiamo essere soddisfatti di quello che stiamo facendo. D’ora in avanti ogni partita sarà un crocevia, da affrontare con la massima fiducia nei nostri mezzi. Affrontiamo una squadra in grande condizione, hanno qualità ma le abbiamo anche noi, dovremo giocare con forza. Sono convinto che il Derby di Coppa ci abbia dato energia piuttosto che togliercela e siamo pronti per affrontare questa gara così importante. Il Napoli è una grande squadra, allenata molto bene da Spalletti, ma non esistono gruppi senza punti deboli. Hanno la migliore difesa del campionato, sono bravi nel palleggio e in profondità. Domani chi difenderà meglio avrà più possibilità di successo. Dentro la partita e la preparazione c’è anche l’ambiente che incontreremo, che sarà sicuramente bellissimo e stimolante per entrambe le squadre. Ibrahimović sta meglio, si è allenato in gruppo sia ieri che oggi e probabilmente viaggerà con noi domani. Rebić sta bene fisicamente e sta tornando nella condizione migliore, deve sfruttare le opportunità. Penso sia importante cominciare con la migliore squadra possibile ma anche avere i cambi giusti, in grado di non dare punti di riferimento agli avversari e di avere un impatto positivo sulla partita. Se ho già deciso sulla formazione di domani? Si. Dovremo stare in campo con attenzione e mentalità, lavoreremo per tutta la gara per ottenere il miglior risultato possibile. Dobbiamo avere più continuità di gioco su tutti i 90 e più minuti, per aumentare le possibilità di vincere le partite. Leao e Osimhen sono due giocatori molto importanti ma con caratteristiche diverse. Sono determinanti per entrambe le squadre e hanno le capacità per essere imprevedibili ed efficaci. Rafa sta molto bene e sta diventando un giocatore chiave nel nostro sviluppo offensivo. Bennacer è tornato molto bene dalla Coppa d’Africa, sta giocando ai livelli che mi aspetto da lui con continuità. La delusione con la Nazionale è stata forte, ma ha un grande carattere, è ambizioso e so che ha grande voglia di continuare a crescere. Fare bene contro le prime è un segnale della nostra forza e ci deve dare fiducia per la partita di domani sera. Da qui al 22 maggio mancano 33 punti, sarà una continua altalena di momenti e risultati da cui nessuno vorrà scendere. Difficilmente tutte le squadre potranno avere grandissima continuità, dobbiamo restare concentrati giocando al meglio delle nostre possibilità”.

Luciano Spalletti premiato prima del match

Luciano Spalletti eletto allenatore del mese di febbraio. Il premio indetto dalla Lega Serie A “Coach of the Month” è stato assegnato al tecnico del Napoli che già si era aggiudicato il riconoscimento nel mese di Settembre. Spalletti è l’unico allenatore ad aver vinto sinora il premio per due mesi in questa stagione. Il tecnico azzurro verrà premiato prima del match.

L’arbitro

Sarà Orsato di Schio a dirigere il match, coadiuvato dagli assistenti Preti-Giallatini; quarto uomo Camplone. Al VAR Valeri, assistenti VAR Vivenzi. Il fischietto veneto ha diretto 47 volte il Napoli con il bilancio di 17 vittorie, 15 pareggi e 15 sconfitte; 32 i precedenti con il Milan con 10 vittorie, 14 pareggi e 8 sconfitte per i rossoneri.

La presentazione del match

Di fronte le prime della classe, appaiate in testa alla classifica, a due lunghezze di distacco dall’Inter, che però deve ancora recuperare la gara interna contro il Bologna.  I partenopei  vengono dal successo per 1-2 ottenuto all’Olimpico contro la Lazio e i loro 57 punti sono frutto di diciassette vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte con quarantanove gol fatti e diciannove subiti, miglior difesa del torneo. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto una volte e pareggiato una e perso tre siglando sette reti e subendone otto.  I rossoneri vengono da due pareggi di fila, ultimo dei quali quello casalingo per 1-1 contro l’Udinese e sono stati raggiunti in vetta alla classifica dal Napoli; hanno 57 punti, frutto di diciassette vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte; cinquantatré gol fatti e ventinove subiti. In settimana la squadra di Pioli ha chiuso sul risultato di 0-0 il derby contro l’Inter, semifinale di andata della Coppa Italia. Nelle ultime cinque sfide ha vinto due volte e pareggiato tre siglando otto reti e subendone tre. Sono 147 i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di 44 successi per il Napoli, 48 pareggi e 55 affermazioni del Milan. All’andata, lo scorso 19  dicembre, gli azzurri si imposero con il punteggio di 1-0 grazie a una rete realizzata nella ripresa da Zielinski,

QUI NAPOLI – Spalletti ritrova Anguissa e Lobotka e dovrà valutare le condizioni di Lozano. Dovrebbe affidarsi al modulo 4-2-3-1 con Ospina in porta e davanti a lui Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. In mediana Lobotka e Ruiz. Sulla trequarti Politano e Zielinski e Insigne di supporto all’unica punta Osimhen, decisivo dopo il suo ritorno dall’infortunio e alla ricerca del suo primo gol contro una big.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare al lungodegente Kjaer ma recupera Ballo-Tourè, dopo lo stop arrivato in Coppa d’Africa, e Ibrahimovic. Il Milan dovrebbe scendere in campo con il tradizione modulo 4-2-3-1, speculare, con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Kalulu-Tomori e ai lati da Calabria e Theo Hernandez. In mediana Kessie e Tonali. Sulla trequarti Messias, in vantaggio su Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao di supporto all’unica punta Giroud.

Le probabili formazioni di Napoli – Milan

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. Allenatore: Luciano Spalletti.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Messias, Brahim Diaz, Leao; Giroud. Allenatore: Stefano Pioli.

Curiosità

Tra i rossoneri con almeno un gol segnato sia nel campionato 2020/21 che nel torneo 2021/22, Rafael Leão è l’unico ad essersi già migliorato in termini di reti rispetto alla scorsa stagione (8 gol quest’anno contro i 6 della scorsa Serie A). Il portoghese ha sfidato cinque volte la squadra prima in classifica a inizio giornata, trovando il gol in due di queste occasioni: contro la Juventus il 7 luglio 2020 e contro la Lazio lo scorso 12 settembre. Olivier Giroud ha segnato sette reti in questo campionato, tutte a San Siro. L’attaccante francese ha però messo a referto due assist nelle sue ultime tre presenze lontano da Milano, contro Empoli e Salernitana. Theo Hernández è il giocatore più utilizzato da Stefano Pioli in stagione, considerando tutte le competizioni (2562 minuti in campo). Il terzino francese ha preso parte a due reti in quattro sfide contro il Napoli in Serie A, un gol il 12 luglio 2020 e un assist il 22 novembre dello stesso anno, entrambi arrivati allo stadio Maradona. Tiémoué Bakayoko ha vestito la maglia del Napoli per 32 gare di Serie A nella scorsa stagione. Il centrocampista francese ha esordito nel campionato italiano proprio in un Napoli-Milan, nell’agosto 2018. (Fonte Milan)

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Napoli – Milan, valido per la ventottesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La gara sarà visibile anche su Sport Calcio (202 del satellite e 483 del digitale terrestre), Sky Sport 4K (213 del satellite) e Sky Sport (251 del satellite) e, per gli abbonati Sky, in streaming anche su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.

Napoli-Milan sarà seguita in tutto il Mondo. La CBS trasmetterà la Gara negli USA sul Canale Paramount. Previsto il collegamento delle maggiori Nazioni Europee, Inghilterra, Spagna, Germania, Belgio, Portogallo, Olanda, Slovacchia, Macedonia, Kosovo e quelle centro-sudamericane quali Argentina, Brasile Bolivia, Colombia, Costa Rica, Cile, El Salvador, Honduras, Messico, Uruguay, Paraguay e Venezuela. Collegati anche Australia, Cina, Giappone, Corea, Canada e gli Stati africani di Camerun, Capo Verde, Costa d’Avorio, Egitto, Marocco, Senegal, Sierra Leone, Zimbawe, Zambia. Copertura anche in Asia con India, Bangladesh, Bhutan, Maldives, Nepal, Pakistan, Sri Lanka.