Coppa Italia, Milan – Inter 0-0: poche emozioni nel I° atto

2437

Milan Inter cronaca diretta live risultato tempo reale

La partita Milan – Inter del 1° marzo 2022 in diretta: gara rimasta in equilibro con poche azioni pericolose, tutto rimandato al match di ritorno

MILANO – Martedì 1 marzo, alle ore 21, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena Milan – Inter, semifinale di andata della Coppa Italia 2021/2022.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO IN DIRETTA: MILAN-INTER 0-0

SECONDO TEMPO

45' 4' Finisce qui. Tutto rimandato alla gara di ritorno. Grazie per averci seguito e alla prossima! 

45' Ci saranno quattro minuti di recupero.

40' Mancano cinque minuti alla fine dell'incontro e siamo ancora a reti inviolate. Pazzesco. 

39' Esce Florenzi, entra Calabria.

35' Esce Dzeko, entra Correa.

31' Dumfries serve Dzeko, ma arriva Kalulu e anticipa l'ex Roma: palla di poco fuori.

27' Tentativo di Brahim Diaz ma il risultato è un nulla di fatto.

22' Escono Leao, Krunic e Saelemaekers, entrano Rebic, Diaz e Messias

20' Escono Barella e Lautaro, entrano Vidal e Sanchez

13' Ammonito Lautaro.

10' Il match è davvero bloccato. Incredibile come nessuna delle due squadre riesca a prevalere sull'altra.

1' Inizia la seconda frazione.

PRIMO TEMPO

45' 1' Si conclude il primo tempo. Regna l'equilibrio a San Siro. A più tardi per la cronaca della ripresa.

45' Ci sarà un minuto di recupero.

40' Mancano cinque minuti al termine del primo tempo. Siamo inchiodati sul pareggio a occhiali.

39' Krunic si fa sotto ma il pallone viene deviato in calcio d'angolo.

34' Florenzi ci prova dalla distanza, ma la sfera finisce in corner.

33' Ammonito Brozovic per fallo su Leao.

26' Problemi fisici per Romagnoli, che è costretto a fare spazio a Kalulu.

21' Ci prova Dzeko, ma la conclusione viene respinta

15' Primo quarto d'ora ancora fermo sullo 0-0.

14' Ottima chiusura difensiva di Tomori e poi intervento di Brozovic sulla palla.

10' Gran giocata interna di Theo Hernandez, Handanovic para con i pugni.

9' Tiro di Saelemaekers, ma Handanovic respinge. Primo brivido della serata.

5' Primi cinque minuti di studio tra le due squadre, che scelgono di non farsi male.

1' Si comincia. Molto commovente il videomessaggio di Sheva prima dell'inizio della partita.

Un saluto ai lettori di Calciomagazine.net, benvenuti alla diretta di Milan - Inter, gara valida per l'andata della semifinale di Coppa Italia. Dalle ore 21 seguiremo l'incontro con il commento minuto per minuto.

TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): 16 Maignan; 25 Florenzi (39' st Calabria), 23 Tomori, 13 Romagnoli (26' pt Kalulu), 19 Hernandez; 79 Kessié, 4 Bennacer; 56 Saelemaekers (22' st Messias), 33 Krunic (22' st Diaz), 17 Leao (22' st Rebic); 9 Giroud. A disp.: 1 Tatarusanu, 83 Mirante, 2 Calabria, 5 Ballo Touré, 10 Diaz, 12 Rebic, 20 Kalulu, 22 Lazetic, 27 Maldini, 30 Messias, 41 Bakayoko, 46 Gabbia. All. Pioli.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella (20' st Vidal), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 9 Dzeko (35' st Correa), 10 Lautaro (20' st Sanchez). A disp.: 97 Radu, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 18 Gosens, 19 Correa, 22 Vidal, 32 Dimarco, 33 D'Ambrosio, 36 Darmian, 88 Caicedo. All. Inzaghi.

Reti:

Ammonizioni: 33' pt Brozovic, 13' st Lautaro 

Recupero: 1' pt

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“La squadra si è preparata con attenzione a una partita importante, è soltanto il primo round e cominciare bene, con la spinta dei tifosi, sarebbe positivo. La testa comanda tutto, ti fa stare lucido e dentro la partita. Secondo me siamo in un momento decisivo della stagione, da qui alla fine capiremo quali sono le nostre sorti, abbiamo fatto un percorso favoloso in questi due anni. Ora conterà soltanto ciò che faremo da domani in avanti, possiamo fare molto meglio rispetto alle ultime uscite. Abbiamo seminato tanto e dobbiamo avere la forza, la maturità e la consapevolezza di raccogliere i frutti. Ci manca l’ultimo step, che è quello più difficile da superare, ho fiducia nei miei giocatori. La stagione è stata difficile per tutte le squadre e per ciascuno arriva un momento di condizione meno ottimale. Il campionato è molto equilibrato e domani non ci sono pronostici perché è un Derby e, come sempre, credo che le possibilità di vittoria passino dal successo nei duelli individuali. Ogni volta è una partita molto importante ma questa settimana non deciderà le sorti della nostra stagione. Ci sarà una gara di ritorno dopo quella di domani e dopo Napoli mancheranno dieci giornate di campionato. In questo momento abbiamo bisogno di queste partite. I miei giocatori devono essere convinti di poter vincere perché hanno qualità. Dobbiamo giocare ogni partita con la fiducia di poterla vincere, il campionato è ancora lungo ma ora siamo concentrati sull’appuntamento di domani. Abbiamo avuto delle difficoltà: non siamo stati in grado di chiudere le partite e non siamo riusciti a comandare di più certi tipi di match. Due errori che abbiamo pagato a caro prezzo. Ci serve un atteggiamento mentale più aggressivo e continuo per vincere la partita. La nostra forza è giocare ad alto ritmo ma stiamo cercando di sviluppare una crescita nei momenti della partita in cui è necessario gestire, pur senza smettere di guardare avanti e attaccare. Nelle ultime due partite siamo calati nella qualità. Ho fatto le mie valutazioni nelle ultime partite, Krunić e Florenzi godono della mia fiducia e sono disponibili per giocare. Ho la fortuna di avere due terzini forti, Florenzi e Calabria. Sono molto contento delle prestazioni di Alessandro, vedrò che scelte fare. Un Derby veicola sempre tante emozioni e umore, quella di domani è una partita importante sia per andare in Finale, sia per acquisire fiducia ed entusiasmo per il campionato”.

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi

“Sarà una battaglia dove ognuno cercherà di prevalere sull’altro e allo stesso tempo una partita in cui l’aspetto mentale e motivazionale faranno la differenza. Per la città di Milano sarà una bellissima vetrina ma il nostro focus deve essere sul campo e sulla prestazione. Questo deve far aumentare il senso di responsabilità nel preparare la sfida nel migliore dei modi. È normale che fare gol in trasferta per noi sarebbe molto importante. Bisognerà giocare partita per partita cercando di recuperare le energie fisiche e mentali senza pensare a quello che succederà dopo. Per raggiungere gli obiettivi questo è l’unico modo”.

L’arbitro

Sarà Maurizio Mariani della sezione di Aprilia l’arbitro del match. Mariani avrà come assistenti Meli e Alassio, mentre il Quarto Uomo sarà Massimi. Irrati sarà il VAR dell’incontro, con Giallatini Assistente VAR.

La presentazione del match

In campionato i rossoneri vengono da due pareggi di fila, ultimo dei quali quello casalingo per 1-1 contro l’Udinese e sono stati raggiunti in vetta alla classifica dal Napoli; hanno 57 punti, frutto di diciassette vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte; cinquantatré gol fatti e ventinove subiti. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto tre volte e pareggiato due siglando dieci reti e subendone quattro. L’Inter  si trova in seconda posizione con due lunghezze di distacco dalla squadra di Pioli, anche se deve ancora recuperare la gara interna contro il Bologna. I nerazzurri non stanno attraversando un buon momento di forma: sono reduci dal pareggio a reti bianche ottenuto a Marassi contro il Genoa, e prima ancora dalle sconfitte interne per 0-2 contro il Sassuolo e in Champions League con lo stesso risultato contro il Liverpool. Il bilancio delle ultime cinque sfide della squadra di Inzaghi parla di una sola vittoria, due pareggi e due sconfitte con tre reti siglate e sei subite. Sono arrivati a 55 punti in classifica con un cammino di sedici partite vinte, sette pareggiate e tre perse, siglando cinquantacinque gol fatti e incassandone ventidue. In Coppa Italia il Milan ha eliminato il Genoa col risultato di 3-1 e la Lazio col risultato di 4-0 mentre l’Inter ha avuto la meglio sull’Empoli col risultato di 3-2 dopo i tempi supplementari e sulla Roma vincendo 2-0 con reti di Dzeko e Sanchez. L’ultimo incrocio risale allo scorso 5 febbraio quando il Milan vinse 1-2. Sarà il 26° confronto tra le due squadre nella competizione, con il bilancio che vede avanti il Milan con 10 vittorie contro gli 8 successi nerazzurri e 7 pareggi a chiudere il conteggio.L’ultimo precedente in Coppa Italia risale, invece, alla passata stagione, quando ai quarti di finale l’Inter si impose per 2-1: decisiva la rete di Eriksen dopo quelle di Ibrahimovic e Lukaku.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare allo squalificato Tonali, oltre a Kjaer e Ibrahimovic. Il Milan dovrebbe scendere in campo con il tradizione modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Tomori-Romagnoli a e ai lati da Theo Hernandez e Calabria. In mediana Kessie e Bennacer. Sulla trequarti Messias, in vantaggio su Saelemaekers, Krunic e Leao di supporto all’unica punta Giroud.

QUI INTER – Inzaghi dovrebbe aver a disposizione la migliore formazione e rispondere col tradizionale modulo 3-5-2 con Handanovic tra i pali e pacchetto difensivo composto da Skriniar, De Vrij e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Barella e il grande ex Calhanoglu mezze ali; sulle corsie esterne Dumfries e Perisic. In attacco  Lautaro Martinez dal primo minuto al fianco di Dzeko.

Le probabili formazioni di Milan – Inter

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Kessie; Messias, Krunic, Leao; Giroud. Allenatore: Pioli.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro Martinez, Dzeko. Allenatore: Inzaghi.

Curiosità

Alexis Sánchez è l’unico giocatore di Serie A che è andato a segno in quattro competizioni differenti in questa stagione: il fantasista cileno infatti ha realizzato una rete in ciascuna delle sue ultime due presenze in Coppa Italia e nessun giocatore dell’Inter è mai andato a bersaglio in tre gare di fila nel torneo nelle ultime otto stagioni. Ivan Perisic è stato coinvolto in sette reti contro il Milan con la maglia dell’Inter (due reti e cinque assist), contro nessuna avversaria ha fatto meglio considerando tutte le competizioni (sette anche contro Chievo e Fiorentina). Lautaro Martínez ha segnato tre gol contro il Milan in tutte le competizioni, tutti con il Milan squadra ospitante in Serie A, inclusa una doppietta nel febbraio 2021. Da quando è in Italia Edin Dzeko ha segnato cinque reti contro il Milan in tutte le competizioni (tutte con la Roma), quattro di queste sono arrivate in casa dei rossoneri. Stefan de Vrij ha segnato due gol contro il Milan con la maglia dell’Inter in tutte le competizioni, contro nessuno ha fatto meglio in nerazzurro (al pari del Torino). Milan Skriniar è il giocatore di movimento dell’Inter con il minutaggio più alto in questa stagione (2910); la prossima sarà la sua 200ª partita in nerazzurro considerando tutte le competizioni. (Fonte Inter)

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Milan – Inter, valido per la semifinale di andata della Coppa Italia 2021/2022, verrà trasmessa in diretta esclusiva da Mediaset: la partita sarà visibile su Canale 5 e in streaming su Mediaset Infinity e Sportmediaset.it.