Inter – Milan 1-2: una doppietta di Giroud stende i nerazzurri

5128

Inter Milan cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Inter – Milan del 5 febbraio 2022 in diretta: il francese decisivo nella ripresa a ribaltare l’iniziale vantaggio di Perisic. I nerazzurri buttano via una buona gara con due distrazioni difensive

MILANO – Sabato 5 febbraio, alle ore 18, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena il Derby della Madonnina Inter – Milan, anticipo della ventiquattresima giornata, la quinta del girone di ritorno, del campionato di calcio di Serie A 2021/2022.  Una sfida al vertice, che vede i nerazzurri al primo posto solitario con quattro lunghezze di vantaggio sui rossoneri, che però hanno giocato una partita in più.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: INTER - MILAN 1-2 (2'T)

SECONDO TEMPO

51' triplice fischio! Il Milan vince il derby in rimonta grazie a una doppietta di Giroud a ribaltare il vantaggio nerazzurro costruito con Perisic nel primo tempo. Vi ringraziamo per averci scelto e vi salutiamo non prima di ricordarvi il big match di questa sera dalle 20.45 Fiorentina - Lazio

51' palla buttata in area con anche Handanovic in area, prova a controllarla Skriniar ma difesa che allontana!

50' ROSSO PER THEO HERNANDEZ! Brutto intervento da dietro su Dumfries e giocatore sotto la doccia!

49' punizione di Dimarco verso il secondo palo troppo lunga per tutti

47' su corner dalla sinistra, contro cross di Barella tra le braccia di Maignan

46' giallo a Krunic per aver allontanato la sfera

46' buon possesso Milan che palla a terra prova a nasconderla

45' 5 minuti di recupero

45' al rinvio Maignan, si aspetta si sapere il recupero

43' fallo in attacco su Theo Hernandez e proteste veementi dei nerazzurri

41' stesso un indomabile Dumfries, fallo intelligente di Tonali

40' punizione per l'Inter a centrocampo, nell'occasione precedente rosso a un collaboratore di Pioli per proteste

39' giallo a Skrniar per un intervento in scivolata su Theo Hernandez

37' cross dalla destra per Vecino anticipato dall'uscita in presa alta di Maignan e fallo subito dal portiere

37' dentro Vecino e Darmian per Brozovic e Bastoni

35' dentro Krunic per Bennacer

33' GIROUD!!! VANTAGGIO MILAN!!! Incredibile in tre minuti succede di tutto! Da Diaz a Calabria, filtrante per l'attaccante che si gira spalle alla porta e con il mancino piazza un rasoterra nonostante la marcatura di de Vrij e sfera alla destra di Handanovic

31' giallo a Bennacer, ottima sgroppata di Barella. Punizione dal vertice sinistro dell'area affidata a Sanchez: palla tagliata sul secondo palo, ci mette i pugni Maignan

30' GIROUD!!!! PAREGGIO DEL MILAN!!! Su palla recuperata con un'ostruzione a Sanchez azione in verticale da Tonali a Diaz, conclusione dal limite alla sinistra e tocco in scivolata del francese nella porta guarnita

28' lascia il campo Callhanoglu per Vidal. Gara buona per il turco macchiata solo da un giallo

27' giallo per Diaz che ha trattenuto per la maglietta Barella davanti all'arbitro

25' dentro Sanchez e Dimarco per Lautaro Martinez e Perisic. Prova sufficiente per l'attaccante, da 7 per l'esterno al momento man of the match

23' Dumfries in area per Barella, ci mette una pezza Theo Hernandez sul fondo: palla sul secondo palo per Perisic e conclusione di controbalzo alta

21' Dzeko sul fondo per Bastoni anticipato da Tonali sul fondo: angolo di Calhanoglu con palla che supera la traversa, rinvio per Maignan

21' bell'anticipo di Kalulu per Diaz che vede Leao in area ma su pressione di Skriniar calcia male

19' tocco impreciso di Theo Hernandez su Diaz al termine di una discesa sontuosa e Inter subito a riproporsi sulla destra con lo scambio tra Dumfries e Lautaro che non si chiude, palla sul fondo

17' ci prova dai 25 metri Barella in posizione centrale, sfera che sbatte sulla schiena di Romagnoli e sale sopra la traversa. Sull'angolo palla rimessa in area da Brozovic e liscio di Lautaro. Nell'occasione intervento in scivolata di Bennacer su Barella, l'arbitro non fischia il fallo

15' giallo a Calhonoglu per proteste. Punizione per Tonali, palla bassa in area con Skriniar che allontana

12' altra mossa per Pioli: fuori Kessie, al suo posto Diaz. Gara un pò opaca per l'ivoriano oggi che ha fatto discretamente solo in fase di non possesso palla

11' ottimo anticipo in area di Bennacer su Dzeko e uscita palla al piede e dall'altra parte Leao per Giroud intercetta Bastoni

9' qualche scintilla tra Theo Hernandez e Dumfries, il giocatore nerazzurro voleva la punizione sulla spinta di Tonali e da terra ha bloccato la palla

9' bella giocata di Brozovic su Kessie e giravolta a centrocampo con apertura a destra da applausi

6' cross basso dal fondo di Dumfries per Perisic anticipato dall'uscita bassa tempestiva di Maignan

4' prova dalla distanza Tonali con il destro leggermente deviato e palla di poco a lato alla sinistra di Handanovic! Sul corner ci mette i pugni il portiere quindi segnalata posizione di offside per Giroud che era sulla traiettoria di una conclusione tentata dal limite da Messias

1' fallo in attacco per Calhanoglu, al rinvio lungo con i piedi Maignan, anticipo regolare di de Vrij su Giroud

si riparte con il calcio d'avvio battuto dall'Inter

sarà Messiah la prima mossa di Pioli per questa ripresa. Prenderà il posto di Saelemaekers

ben trovati con l'intervallo. Dunque vediamo i migliori delle due squadre. In casa Inter Perisic autore del gol con 7 vista anche a prova generale dove ha messo in difficoltà Calabria e company. Con lui anche Calhanoglu che gli hai offerto l'assist vincente. Un pelo più sotto Handanovic con il suo intervento decisivo 6.5 così come Dzeko molto abile del gioco di sponda. In casa rossonera su tutti Maignan bravo in tre episodi ma nulla da fare sul gol, 7 per lui. Tra i meno peggio Tonali con un 6 mentre in difficoltà la difesa ad esclusione di Theo Hernandez che al momento se la sta giocando alla pari con Dumfries.

PRIMO TEMPO

47' si chiude il primo tempo con il vantaggio dell'Inter per 1-0 sul Milan, decide una rete di Perisic al 34'. Non andate via perchè durante l'intervallo vi sveleremo alcuni voti parziali per il fantacalcio Fantamagic

46' angolo per Tonali dalla sinistra d'attacco, sul primo palo un doppio rimpallo e bravo Brozovic a uscire palla al piede e a scatenare a sinistra Calhanoglu anticpato da Maignan con i piedi rischiando tantissimo. La difesa fa muro ma la squadra di Inzaghi riesce a chiudere l'azione in area con Dzeko ma tiro centrale, bloccato dal portiere

45' prova a suonare la caricare Tonali che scippa palla a Barella, quindi fallo di Dzeko su centrocampista

44' 2 minuti di recupero

43' gioco fermo per una gomitata di Theo Hernandez su Barella che resta a terra ma l'arbitro lascia correre, poteva starci il giallo, il VAR non può intervenire

42' prova a scuotersi la squadra di Pioli un pò troppo passiva in questo primo tempo

41' fuorigioco di rientro per Leao su servizio in verticale di Theo Hernandez

38' IVAN PERISICC!!! INTER IN VANTAGGIO!!! Angolo di Calhanoglu dalla destra verso il secondo palo e piattone con il sinistro a incrociare con sfera all'angolino destro, nulla da fare per Maignan. Nell'occasione troppa libertà per l'esterno nerazzurro

38' risponde Lautaro dal limite, destro potente alla sinistra di Maignan, attento a deviare sul fondo!

35' Tonali!!! Destro terrificante del centrocampista su sponda di Leao da limite e volo di Handanovic che con la mano di richiamo toglie la sfera indirizzata sotto l'incrocio dei pali alla sua destra. Qualche istante più tardi corner non sfruttato dai rossoneri

34' prova a farsi vedere il Milan nella metà campo avversaria, Skriniar non fa passare Theo Hernandez e manovra che gira a destra

32' lungo lancio per Leao, di testa ben posizionato intercetta Skriniar

29' sponda in area di Perisic per Dzeko, girata in area respinta dal volto di Kalulu un pò stordito e gioco fermo. Staff medico in campo e tutto ok per il difensore

28' clamoroso Dumfries!! Palla d'oro in area di Lautaro per il compagno, conclusione con il destro potente ma un pò troppo centrale a tu per tu con Maignan, reattivo con i guantoni a negargli il gol!

27' filtrante di Dzeko in area per Lautaro, conclusione smorzata da Bennacer, come un gatto Maignan di accartoccia sul pallone

26' Dzeko dal fondo sul primo palo per Lautaro, sponda deliziosa per il collo esterno di destro di Barella, sfera di un soffio a lato!

24' cross dalla sinistra di Dzeko per la sponda aerea di Dumfries, Kalulu in qualche modo spazza in fallo laterale

23' filtrante di Dzeko in area per Lautaro che prova a girarsi ma trova l'opposizione di Kalulu. Dalla bandierina Calhanoglu, anticipato de Vrij quindi prova a rimetterla bassa Barella, spazza la difesa che alleggerisce un pò la pressione

21' intervento da dietro di Romagnoli su ripartenza di Dzeko, primo giallo del match

20' conclusione al limite di Leao ribattuta in area da Bastoni che aveva il braccio lungo il corpo

19' Barella per Dzeko che prova a trovar fortuna sulla trequarti ma non riesce a passare Theo Hernanez bravo a proteggere l'uscita della palla sul fondo

18' grande intensità in questo avvio, meglio i nerazzurri che stanno lavorando bene sul recupero palle e sulle corsie esterne

17' efficace raddoppio di Bennacer su Perisic ma dall'altra parte anticipato Giroud

15' spinta di Dufries su Theo Hernendez, punizione per la difesa

13' trattenuta di Theo Hernandez su Dumfries, è il guardalinee a segnalare l'intervento falloso. Punizione dalla destra affidata all'ex Calhanoglu: palla sul secondo palo di Dumfries a far sponda ma intercetta e allontana la difesa

12' buon avvio sulla sinistra di Perisic che sta vincendo il confronto con Calabria

11' bolide di Brozovic dal limite, traiettoria sporcata da una deviazione (fronte di Dumfries e schiena di Kalulu) con Maignan proteso sulla sua destra ma in qualche modo riesce a controllare in due tempi la sfera con il primo tocco a mano aperta!

10' rete annulata a Dumfries!! Bel cross sul secondo palo dove si inserisce bene l'esterno che colpisce di testa da due passi ma partito in posizione di offside

7' copertura di de Vrij su Giroud in occasione di un passaggio in verticale e dall'altra parte strada sbarrata da Thoe Hernandez a Dzeko che fa salire i suoi

5' apertura di Brozovic su Perisic cross basso smorzato da Calabria e sul primo palo interviene senza problemi Maignan

3' cross di Calabria deviata dalla testa di Perisic, la palla si impenna e supera la traversa prendendo la rete esterno per il primo tiro dalla bandierina: scambio di Tonali con Hernendez, cross morbido preda di Handanovic

2' apertura di Dzeko su Dumfries, spalla a spalla con Theo Hernanez, si gioca con l'esterno nerazzurro che perde il contrasto finendo a terra

2' contrasto efficace in raddoppio a centrocampo di Calhanoglu su Leao, punizione conquistata dai nerazzurri

1' buona pressione di Dzeko su Theo Hernandez, prova subito un'azione in verticale sulla fascia di Dumfries, alleggerimento in fallo laterale

partiti! Calcio d'avvio battuto dal Milan in maglia rossonera, Inter in quella nerazzurra

ci siamo! Inter e Milan fanno in queto momento il loro ingresso sul terreno di gioco. Tutto pronto all'inizio del match

le squadre hanno ultimato il riscaldamento e le aspettiamo per l'ingresso in campo

17.21 ingresso in campo dell'Inter per il riscaldamento. Inzaghi conferma la formazione tipo con Dumfries preferito a Darmian e tandem offensivo Lautaro Martinez - Dzeko e il neo acquisto Caicedo in panchina

17.19 ingresso in campo del Milan per il riscaldamento. Pioli ha scelto Kessié in posizione più avanzata a discapito di Diaz mentre Tomori non partirà dal primo minuto, fiducia alla coppa Romagnoli - Kalulu

Un buon pomeriggio a tutti i lettori di Calciomagazine, benvenuti al derby Inter - Milan. Seguiremo l'atteso incontro in diretta a partire dall'ingresso in campo delle due squadre.

TABELLINO

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (dal 37' st Darmian); Dumfries, Barella, Brozovic (dal 37' st Vecino), Calhanoglu (dal 28' st Vidal), Perisic (dal 25' st Dimarco); Lautaro Martinez (dal 25' st Sanchez), Dzeko. A disposizione: Radu I., Cordaz, Kolarov, Ranocchia, D’ambrosio, Gagliardini, Caicedo. Allenatore: Simone Inzaghi

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Theo Hernandez, Romagnoli, Kalulu, Calabria; Tonali, Bennacer (dal 35' st Krunic); Rafael Leao, Kessie (dal 12' st Diaz), Saelemaekers (dal 1' st Messias); Giroud. A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Gabbia, Tomori, Florenzi, Bakayoko, Maldini, Lazetic, Rebic. Allenatore: Stefano Pioli

Reti: 38' pt Perisic, al 30' st Giroud, al 33' st Giroud

Ammonizioni: Romagnoli, Calhonoglu, Bennacer, Skrniar, Krunic

Espulso: al 50' st Theo Hernandez (rosso diretto)

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi alla vigilia

Inizia un periodo molto intenso e stimolante. Abbiamo tante avversarie di prestigio da affrontare una dopo l’altra. Ci prepariamo al Derby, è molto sentito e i ragazzi sono molto concentrati. Confido che abbiano una mente libera per approcciarsi in maniera serena e da squadra. Non penso che questo Derbu possa estromettere il Milan dalla corsa al titolo. Mancano 15 partite, abbiamo visto cosa è successo nel girone d’andata: avevamo 7 punti di ritardo e nonostante il pareggio abbiamo recuperato lo svantaggio. È una sfida importante e sappiamo cosa rappresenta per i tifosi ma con 45 punti a disposizione c’è ancora tanto, tanto da giocare prima di tirare conclusioni. Sono arrivati due Gosens e Caicedo che ci possono aiutare da qui alla fine. Robin sta rientrando da una problematica importante e impiegherà ancora del tempo. Felipe l’ho allenato negli ultimi tre anni e lo conosco bene. Sensi è partito perché voleva giocare con continuità. Ho giocato tanti derby, favoriti non ce ne sono mai. In quello di domani ancor di più: sarà una partita in cui gli episodi faranno la differenza. Le motivazioni del gruppo saranno fondamentali. La classifica è veritiera: per lo Scudetto è tutto ancora aperto. Oltre a Milan e Napoli ci sono Atalanta e Juventus che sono molto forti. La Juventus negli ultimi due mesi sta facendo benissimo e ha fatto un grande mercato. Fino alla Juve tutti hanno la possibilità di vincere. All’andata il Milan in un ottimo momento, poi hanno avuto tanti infortuni che ne hanno provocato una leggera flessione. Pioli è un ottimo allenatore, dà una grande organizzazione alla squadra. Ha inciso anche il campo di San Siro che ora è stato rizollato, quindi sarà bello giocare il Derby a San Siro”.

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“Vanno sempre tenute in considerazione le caratteristiche e le prerogative degli avversari senza snaturare il nostro modo di interpretare le partite, sarà così anche domani. Stiamo lottando per l’altissima classifica, siamo tornati a essere competitivi per le prime posizioni. Con la Juventus abbiamo fatto molto bene sul piano dell’organizzazione e dell’intensità ma ci è mancata un po’ di qualità, quella che dovremo cercare domani. La preparazione è stata quella giusta, la squadra sa che la partita di domani pesa tanto e vogliamo provare a vincerla. Un successo darebbe fiducia, forza e tre punti importanti in classifica. Non esistono prepartita belli o brutti, è stata una settimana di lavoro, di grande attenzione, abbiamo avuto il tempo necessario per prepararla. Non abbiamo segreti, siamo intervenuti sulla condizione dei singoli giocatori, la squadra ha lavorato bene. Ibrahimovic e Rebic non saranno disponibili, Tomori ha fatto un grande lavoro e ci sarà, non credo dall’inizio. L’assenza di Ibra dispiace ma siamo convinti e abbiamo già dimostrato di poter essere forti anche senza di lui. Ante a fine settimana scorsa ha subito un trauma alla caviglia che non è ancora guarito, speriamo di recuperarlo presto perché i suoi strappi possono essere decisivi. Fik ha fatto un allenamento e mezzo con noi, è difficile poter pensare che abbia un grande minutaggio dopo tre settimane. Ha lavorato tantissimo per recuperare subito il tono muscolare. L’Inter sta facendo un percorso importante, con grande continuità. Noi non abbiamo ancora mostrato il nostro massimo e possiamo fare meglio. L’Inter ha vinto il campionato e sta dimostrando di essere forte, credo che possiamo metterli in difficoltà, si formeranno tanti duelli in diverse zone del campo e noi dovremo sfruttare ogni situazione ed essere più bravi di loro”.

Biglietti

I biglietti saranno cedibili a terzi solo una volta, a partire dalle ore 12.00 di venerdì 4 febbraio, alla pagina inter.it/cessione. Si potranno acquistare fino a 4 biglietti, per se stessi e fino ad altri 3 amici interisti. Per accedere alla vendita si dovrà utilizzare il numero della tessera SiamoNoi, che dovrà essere attiva e sottoscritta entro il 31 dicembre 2021. In ragione della capienza dello stadio SanSiro limitata al 50%, i biglietti del Derby sono esauriti nelle fase di prevendita riservate agli abbonati 19-20, ai soci InterClub e ai titolari di Tessera SiamoNoi. Non è pertanto prevista una vendita libera. Settore ospiti AC Milan | Secondo Anello Blu – Esaurito

L’arbitro

A dirigere il match sarà Marco Guida, della sezione di Torre Annunziata, coadiuvato dagli assistenti Carbone e Peretti. Il Quarto Uomo sarà Marchetti. VAR dell’incontro Mazzoleni, assistente VAR Ranghetti. Sarà il quinto derby arbitrato dal fischietto campano: il bilancio è di deu vittorie dell’Inter, un pareggio e una affermazione del Milan ai supplementari in Coppa Italia.

La presentazione del match

La squadra di Inzaghi, prima della sosta,  aveva battuto il Venezia con il risultato di 2-1; riparte dalla prima posizione in classifica con 53 punti, frutto di sedici vittorie, cinque pareggi e una sconfitta; 53 gol fatti (miglior attacco del campionato) e 17 subiti. Nelle ultime cinque sfide ha vinto quattro volte e pareggiato una, siglando nove reti e incassandone cinque. La formazione di Pioli, invece, aveva pareggiato a reti inviolate contro la Juventus; é seconda, a quota 49 punti, con un cammino di quindici vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte con quarantasette reti realizzate e venticinque subite. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di tre vinte, una pareggiata e una perse con dieci gol fatti e quattro subiti. Quella di sabato sarà la sfida numero 176 tra le due formazioni in campionato, con un bilancio di 67 successi per i nerazzurri, 56 pareggi e 52 vittorie dei rossoneri.  Sono 88 i precedenti tra Milan e Inter in Serie A con i nerazzurri in casa: 33 i successi dell’Inter, 34 del Milan e 25 pareggi. Nella passata stagione vinse il Milan per 2-1 grazie a una doppietta di Ibrahimovic; inutile la rete di Lukaku. La gara di andata, lo scorso 7 novembre, finì sul risultato di 1-1: al vantaggio iniziale dell’ex Calhanoglu su rigore rispose un’autorete di De Vrij mentre Tatarusanu fu decisivo parando un tiro dal dischetto di Lautaro.

QUI INTER –  Simone Inzaghi dovrebbe affidarsi al consueto modulo 3-5-2 con Handanovic tra i pali e difesa composta da Skriniar, De Vrij e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Barella e Calhanoglu; sulle fasce Dumfries, al momento in vantaggio su Darmian, e Perisic. Tandem di attacco composto da Dzeko e Lautaro.

QUI MILAN – Pioli ritrova Tomori ma non recupera Ibrahimovic. Il Milan dovrebbe scendere in campo col tradizionale modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Tomori-Romagnoli a e ai lati da Calabria e Theo Hernandez. In mediana Bennacer e Tonali. Sulla trequarti Saelemaekers, Kessie e Leao di supporto all’unica punta Ibrahimovic.

Le probabili formazioni di Inter – Milan

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. Allenatore: Simone Inzaghi.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, Kessie, Leao; Giroud. Allenatore: Stefano Pioli.

Curiosità

Nicolò Barella e Hakan Calhanoglu hanno fornito entrambi sette assist in questo campionato: solo altre due squadre nei maggiori cinque campionati europei contano almeno due giocatori con così tanti passaggi vincenti in questa stagione (Müller e Sané per il Bayern Monaco – Alexander-Arnold, Salah e Robertson per il Liverpool). Edin Dzeko ha preso parte a sei gol contro il Milan in Serie A, tutti con la maglia della Roma (cinque reti, un assist) – cinque di queste partecipazioni sono arrivate proprio allo stadio Meazza. Lautaro Martínez ha preso parte a quattro reti (tre gol, un assist) in cinque sfide contro il Milan in Serie A, inclusa una doppietta nel febbraio 2021. Ivan Perisic ha esordito in Serie A contro il Milan nel settembre 2015 – contro i rossoneri ha servito cinque assist nel massimo campionato italiano: più che contro qualsiasi altra avversaria: il prossimo sarà il 50º gol per l’esterno croato con la maglia dell’Inter in tutte le competizioni: tra i giocatori attualmente in rosa, solo Lautaro (61) conta più reti in nerazzurro del croato. Stefan de Vrij ha segnato due reti contro il Milan in Serie A, nel marzo 2019 e febbraio 2020. Con la prossima partita Samir Handanovic supererà Silvio Piola (attualmente entrambi 537 gare al 9° posto) nella classifica dei giocatori più presenti nella storia della Serie A. (Fonte: Inter)

Theo Hernández (3938m) è il difensore che ha percorso la maggiore distanza con movimenti palla al piede in questa Serie A: in generale solo Maxime Lopez (5149) e Marcelo Brozović (4101) hanno fatto meglio del terzino francese. Rafael Leão è il giocatore che nella Serie A 2021/22 ha portato a buon fine più dribbling: 54, almeno otto più di qualsiasi altro e almeno 33 più di qualunque giocatore dell’Inter (21, Brozović). – Fonte: Milan

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Inter – Milan, valido per la venticinquesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.