Pallone d’Oro: vince Ronaldo. Raggiunto Messi a quota 5

318

Il portoghese vince il suo quinto Pallone d’Oro, come da pronostico. Sul podio salgono Messi e Neymar. Quarto Buffon

Pallone d'Oro: vince Ronaldo. Raggiunto Messi a quota 5.PARIGI – Come da pronostico a vincere il Pallone d’Oro quest’anno è stato ancora una volta Cristiano Ronaldo. Il portoghese, favorito d’obbligo dopo la stagione incredibile in maglia Real, ha battuto la concorrenza di avversari del calibro di Messi e Neymar. Una “macchina” perfetta l’uomo di Madeira, che ha fatto del lavoro fisico il suo marchio di fabbrica.

Il talento poi, quello non gli è mai mancato fin da bambino, quando lo prendevano in giro per il suo accento strano. Ma lui non si è mai arreso, conscio delle sue possibilità e della voglia di arrivare dove nessuno mai è arrivato. All’alba dei suoi 33 anni il fenomeno portoghese sta vivendo una nuova giovinezza. Tante soddisfazioni se le era tolte già con la maglia dello United, ma quelle che si sta prendendo in maglia merengue non hanno eguali. Tanti i trofei, quelli di squadra e quelli individuali. Statistiche sovraumane: 287 reti in 274 partite con la maglia del Real Madrid. Più gol che partite. Un alieno.

Ronaldo vs Messi

La rivalità con Messi non l’ha mai nascosta. Senza mai trascendere, sempre con rispetto reciproco. Senza dubbio questa rivalità lo ha motivato, lo ha reso quello che è. Lo ha stimolato a fare sempre meglio per diventare “il migliore”. Nessuno può dire se ci sia riuscito o meno. Ma di sicuro da oggi potrà dire di averlo agguantato almeno per quanto riguarda la massima onorificenza individuale del mondo del calcio: il Pallone d’Oro. Cinque vittorie a testa negli ultimi 10 anni. Il calcio, praticamente, nell’ultimo decennio sono stati loro due: Messi e Cristiano Ronaldo.

Il portoghese ha dalla sua la vittoria, forse la più bella, con la propria Nazionale. L’ultimo Europeo vinto è il fiore all’occhiello della carriera di Ronaldo. Vincere con la maglia della propria Nazione non ha paragoni. E Ronaldo può vantare un privilegio del genere. Non vorrà fermarsi, ne siamo sicuri. Uno come lui ha sempre fame. E finché il suo corpo reggerà lui non smetterà di essere il top del calcio mondiale.

Lo merita. Merita tutti i riconoscimenti che ha ottenuto nella sua carriera. Il pallone d’Oro ha un degno detentore. Sarà capace di ripersi anche il prossimo anno? Ci sarà il sorpasso su Messi e il record di sei? Non lo sappiamo, ma siamo sicuri che Cristiano Ronaldo lavorerà come ha sempre fatto per riuscirci ed essere protagonista indiscusso anche della stagione in corso.

Articoli correlati