Parma, Donadoni: “Ringraziamo i tifosi di Firenze per gli applausi finali”

logo-parmaFIRENZE – Al termine del match perso con la Fiorentina per 3-0 mister Donadoni commenta cosi, a partire dagli applausi riservati dal Franchi ai crociati: “Significa che siamo riusciti a trasmettere qualcosa. É un bell’esempio. Questo deve essere lo spirito dello sport. Ringraziamo i tifosi di Firenze per gli applausi finali, la gente sa riconoscere e dare valore a quello che questa squadra e questo gruppo ha fatto fin qui e questo e’ motivo di orgoglio. Grazie anche ai tifosi del Parma, perchè come noi non hanno mai mollato, ci sono sempre stati vicini e quindi a loro va il nostro applauso”.

Sulla gara:

“Siamo partiti bene, la prima grossa occasione l’abbiamo avuta noi con Palladino. Abbiamo subito gol sul calcio piazzato e questo ha pesato sull’aspetto psicologico. Come detto abbiamo avuto le nostre occasioni ma non siamo riusciti a concretizzarle, del resto pensare di tirare fuori ancora qualcosa da questi ragazzi è complicato. Anche se nel secondo tempo abbiamo creato qualche occasione abbiamo creduto poco in noi stessi e a questo livello, soprattutto quando sei in svantaggio, fa la differenza. Quando la palla l’abbiamo noi bisognava avere più intraprendenza, ma come ho detto ci voleva più convinzione nei propri mezzi e meno preoccupazione dell’avversario”.

Sull’ingresso di Haraslin e Broh:

“Sono entrati due ragazzi giovani che si allenano con costanza con noi e questo é positivo”.

Un’altra asta deserta come quella di oggi e altri discorsi simili quanto incidono?

“Il fatto che oggi sia andata deserta un’altra asta e’ abbastanza plausibile visto che poi si va al ribasso. Ha una sua logica, vedremo le prossime due. Ora mi auguro solo che si riesca a chiudere nella maniera più positiva possibile la stagione che per tanti aspetti e’ stata massacrante e la mia speranza e’ che il Parma possa avere un futuro in serie B”.

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]