Roma, Totti: “Mai scesi in campo per perdere”

198

Alla vigilia della delicata sfida di Champions League contro lo Shakhtar, il capitano della Roma, Francesco Totti, fa il punto della situazione in conferenza stampa:

Cosa è cambiato con Montella? “Giochiamo con un modulo che conosciamo bene, quello utilizzato con Spalletti, conosciamo i movimenti”.

Cambieresti una vittoria nel derby con quella di domani? “Intanto pensiamo alla gara di domani, da mercoledì penseremo al derby. Partita difficile, quella ucraina è una squadra ben messa in campo, dovremo fare la partita”.

Che ne pensa del fatto che dopo l’addio di Ranieri parte della tifoseria abbia definito i giocatori indegni? “Conosco l’ambiente la Roma, si passa in un attimo dalle stelle alle stalle. Certo alcune critiche dispiacciono perché fino ad un mese eravamo dei grandi giocatori. Nessuno è mai sceso in campo per perdere”.

Se dovessi scegliere una gara nella quale partire da titolare? “Tutte e due”

Montella è più esigente da compagno o da allenatore? “Quando si è presentato sembrava facesse l’allenatore da venti anni, ho un ottimo rapporto con lui sia in campo che fuori ma potrebbe ancora giocare per come sta. Ha fatto una scelta di vita rispettabilissima, può diventare un grande allenatore perché ha le idee chiare, è determinato e ha voglia di imparare. Speriamo in futuro di rimanere ancora assieme”.

[Riccardo Mancini – Fonte: www.vocegiallorossa.it]

Articoli correlati