Sampdoria – Napoli 0-2: cronaca diretta live e risultato in tempo reale

2975

Sampdoria Napoli cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Sampdoria – Napoli di Domenica 8 gennaio 2023 in diretta: la squadra di Spalletti si aggiudica il match grazie alle reti di Osimhen e Elmas dal dischetto. Politano sbaglia un rigore; rosso diretto per Rincon nel primo tempo

Indice

Cronaca della partita con commento e tabellino

RISULTATO FINALE: SAMPDORIA - NAPOLI 0-2

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di serata a tutti

SECONDO TEMPO

49' a Marassi finisce la partita. Il Napoli batte la Sampdoria con gol di Osimhen e Elmas su rigore

46' assist di Lobotka per Osimhen. L'ivoriano prova la conclusione di destro ma manda la palla alta sopra la traversa!

45' quattro minuti di recupero

42' il Napoli sostituisce Elmas con Raspadori

37' doppio cambio nelle file della Sampdoria: dentro Paoletti per Vieira e Montevago per Lammers

35' dal dischetto Elmas contro Audero! Il suo tiro deciso spiazza il portiere blucerchiato. RADDOPPIO NAPOLI

34' check Var per un sospetto tocco di braccio in area di Vieira. Si decide per il rigore

31' tiro centrale da fuori area di Zielinski! Palla alta sopra la traversa!

29' intervento falloso sulla trequarti di Mario Rui ai danni di Leris. Djuricic batte la punizione in mezzo ma la difesa del Napoli allontana la palla

27' conclusione di Ndombelé! Palla alta sopra la traversa!

26' intervento falloso ai danni di Mario Rui

24' tiro centrale di Elmas! Audero blocca la palla a terra

23'pallonata in volto a Leris Aguisso ferma il gioco

20' altro cambio nel Napoli: ddentro Ndembelè al posto di Anguissa

19' conclusione di Lobotka! Palla sul fondo!

17' doppio cambio per Spalletti: dento Lozano e Zielinski al posto di Politano e Kvaratskhelia

14' ammonizione per Anguissa per un fallo su Villar

13' conclusione di sinistro di Mario Rui. La palla finisce abbondantemente a lato

12' fallo di Vieira ai danni di Anguissa

9' ammonito Juan Jesus per intervento falloso

8' cambio nella Sampdoria: dentro Villar al posto di Verre

7' intervento falloso di Lobotka ai danni di Leris

6' calcio d'angolo in favore del Napoli causato da Zanoli. Sugli sviluppi del corner interviene Audero

4' discesa di Kvaratskhelia che in fase conclusiova si fa anticipare in fallo laterale da Nuytink

2' conclusione di Politano! Audero blocca la palla a terra

1' si riparte!

nel Napoli dentro Rrhamani al posto di Kim

nella Sampdoria Djuricic al posto di Gabbiadini e Zanoli al posto di Murillo

PRIMO TEMPO

50' finisce il primo tempo a Marassi. Squadre negli spoglatoi sul risultato di 0-1 in favore del Napoli. Decide un gol di Osimhem. Errore dal discheto per Politano

48' ammonito Murillo per intervento falloso

47' conclusione in diagonale di Kvaratskhelia! Palla a lato della porta difesa da Audero

44' saranno cinque i minuti di recupero

43' fallo di Elmas su Gabbiadini

43' intervento falloso ai danni di Kvaratskhelia

40' sugli sviluppi della punizione battuta da Politano la palla, dopo essere stata allontanata di testa ee rientrata in possesso dai partenopei, viene allontanata definitivamente  da Nuytink

39' Sampdoria costretta a giocare più di metà partita in dieci uomi

38' brutto fallo su Osimehn al limite dell'area di Rincon, che viene espulso. Per lui ROSSO DIRETTO

37' fallo di Mario Rui ai danni di Nuytink

36' Kvaratskhelia anticipato da Murro al limite dell'area prima che potesse tentare la conclusione

34' mischia in area su cross di Politano, il tiro di Osimhen viene murato!

33' conclusione rasoterra da fuori area di Gabbiadini! Palla ampiamente a lato della porta difesa da Meret

31' verticalizzazione di Rincon, che però non trova nessun compagno di squadra pronto a cogliere il suo spunto

30' intervento falloso di Anguissa su Rincon

28' anticipo su Gabbiadini di Kim che riesce pure ad evitare il corner. Si riparte con una rimessa dal fondo eseguita da Meret

26' assist di Leris, conclusione di Vieira dal limite dell'area! Murata!

24' conclusione di destro di Lammers! Palla alta sopra la traversa

22' Kvaratchelia anticipato da Vieira che riesce anche ad evitare il calcio d'angolo

21' conclusione di Politano! Palla sul fondo

20' avanzata veloce di Kvaratschelia in area. Il giocatore del Napoli , pressato da Nuytink cade a terra e chiede il calcio di rigore. per l'arbitro tutto regolare

18' VANTAGGIO NAPOLI!!!  conclusione di destro da centro area di Osimhen e palla alle spalle di un incolpevole Audero

17' discesa veloceissima di mario Rui, Lobotka spreca tutto commettndo fallo su Nuytink

18' tiro di destro di Elmas manda la palla abbondantemente a lato

16' calcio d'angolo in favore del Napoli battuto da Kvaratschelia, la difesa blucerchiata allontana la palla

14' sugli sviluppi del calcio d'angolo il colpo di testa di Nuytink manda la palla fuori di pochissimo

13' OCCASIONE SAMP! Gabbiadini serve Verre che prova la conclusione di sinistro da fuori area! Gran parata di Meret! Palla in corner

12' trattenuta di Anguissa ai danni di Rincon

11' batte la punizione Politano, Nuytink libera l'area

10' interventoo falloso di Vieira su Lobotka

9' conclusione centrale di Gabbiadini. Nessun problema per Meret che blocca la palla a terra

8' passaggio di Politano per Anguissa che non riesce a tenere la palla in campo. Rimessa laterale per la Sampdoria

7' punizione per la Sampdoria da buona posizione per un fallo di Osimhen su Verre

6' sugli sviluppi del calcio d'angolo scaturito dall'azione del rigore la palla viene allontanata

4' dal dischetto Poklitano contro Audero. PALO! L'attaccante partenopeo colpisce il palo alla destra del portiere blucerchiato, la palla torna in campo e viene messa in corner!

3' Rigore per il Napoli. Ammonto Murru

2' check Var per gli estremi di un calcio di rigore in favore dell Napoli

1' a terra  in area Anguissa, sopo un contrasto con Murru. Gioco fermo per consentire l'ingresso in campo dello staff sanitario

1' rimessa laterale conquistata da Osimhen

1' partiti! primo pallone battuto dal Napoli

si osserva un minuto di raccoglimento in ricordo di Gianluca Vialli, Sinisa Mihajlovic e Ernesto Castano

le squadre fanno il loro ingresso in campo

Sotto la gradinata sud deposti due mazzi di fiori in memoria dei giocatori Sinisa Mihajlovic e Gianluca, ex blucerchiati recentemente scomparsi

Un cordiale buona domenica a tutti i lettori collegati con lo Stadio "Luigi Ferraris" di Genova per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Sampdoria - Napoli

Tabellino

SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Murillo (dal 1' st Zanoli), Nuytinck, Murru; Leris, Vieira (dal 37' st Paoletti), Rincon, Augello; Verre (dall'8' st Villar); Lammers (dal 37' st Montevago), Gabbiadini (da 1' st Djuricic). A disposizione: Ravaglia, Contini, Yepes, Winks, Villa, Trimboli.. Allenatore Dejan Stankovic.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim (dal 1' st Rrhamani) Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa (dal 20' st Ndombelé), Lobotka, Elmas (dal 42' st Raspadori); Politano (dal 17' st Lozano), Osimhen, Kvaratskhelia (dal 17' st Zielinski). A disposizione: Sirigu, Marfella, Ostigard, Bereszynski, Olivera, Demme, Gaetano, Zielinski, Zedadka, Zerbin, Raspadori, Simeone. Allenatore: Luciano Spalletti

Reti: al 18' Osimhen, al 35' st Elmas su rigore

Ammonizioni: Murru, Juan Jesus, Anguissa, Leris

Espulsioni: Rincon (rosso diretto)

Recupero: 5 minuti nel primo tempo e 4' nella ripresa

Note: al 4' errore dal dischetto di Politano

Formazioni ufficiali

SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Murillo, Nuytinck, Murru; Leris, Vieira, Rincon, Augello; Verre; Lammers, Gabbiadini. Allenatore Dejan Stankovic.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Min-Jae, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Elmas; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore: Luciano Spalletti.

Convocati della Sampdoria

Portieri: Audero, Contini, Ravaglia.
Difensori: Augello, Murillo, Murru, Nuytinck, Villa, Zanoli.
Centrocampisti: Djuricic, Léris, Paoletti, Rincón, Trimboli, Verre, Vieira, Villar, Winks, Yepes.
Attaccanti: Gabbiadini, Lammers, Montevago.

Convocati del Napoli

Marfella Davide, Meret Alex, Sirigu Salvatore; Bereszynski Bartosz, Di Lorenzo Giovanni, Jesus Juan, Mario Rui Silva Duarte, Minjae Kim, Olivera Mathias, Ostigard Leo, Rrahmani Amir; Zedadka Karim, Anguissa Frank, Demme Diego, Elmas Elif, Gaetano Gianluca, Lobotka Stanislav, Ndombele Tanguy, Zerbin Alessio, Zielinski Piotr; Kvaratskhelia Khvicha, Lozano Hirving, Osimhen Victor, Politano Matteo, Raspadori Giacomo, Simeone Giovanni.

Le dichiarazioni di Stankovic alla vigilia

Il primo pensiero va naturalmente a Luca Vialli. I suoi messaggi di benvenuto alla Sampdoria me li tengo stretti: me li ha mandati con affetto, amore e rispetto e mi ha colpito dritto nel cuore. Mando un abbraccio alla famiglia: abbiamo perso un grande uomo. Il Napoli è una squadra che ha fatto vedere il proprio valore fin dall’inizio della stagione. Sono favoriti per lo Scudetto e da favoriti vengono a Marassi. La prestazione col Sassuolo è stata convincente: siamo stati bravi e concentrati, ma dobbiamo migliorare di partita in partita. Arriva un grande avversario, con grandissimo allenatore, li rispettiamo ma, senza paura, faremo il nostro: giochiamo in casa, dobbiamo onorare la maglia e difendere i nostri colori. Siamo pronti. Ci saranno tanti duelli: ne abbiamo vinti tanti a Reggio Emilia e dobbiamo ripeterci. Ritorna Djuricic, Colley ha ancora i postumi di un attacco forte di influenza, Amione è squalificato. Ma non ci piangiamo addosso, abbiamo le nostre armi e dobbiamo continuare a preparare ogni partita come una finale. Le partenze? Ringrazio Bereszynski, grande uomo e professionista, ha dato tanto alla Samp e ha onorato la sua ultima gara con una prestazione top. Gli auguro ogni bene, lo merita. E vale lo stesso discorso per Caputo: se possono essere più felici altrove è giusto lasciarli andare perché sono ragazzi splendidi. Zanoli? È potente fisicamente, tecnicamente è bravo: ha voglia di spaccare il mondo. Lo voglio vedere: se sta bene giocherà. In queste settimane abbiamo lavorato sul fatto che Marassi è casa nostra, deve essere la nostra enorme forza che ci spinge a fare risultati inaspettati. Questo deve cambiare: si possono sbagliare cento, mille palle ma non possiamo sbagliare approccio e atteggiamento. Questo vogliono i doriani. Da qui in avanti Marassi deve diventare nostra fortezza».

Spalletti in conferenza stampa

Abbiamo imparato che una sconfitta ci può stare anche se purtroppo non abbiamo più 8 ma 5 punti di vantaggio. La verità è che siamo arrabbiati perché non abbiamo fatto ciò ce sappiamo e non vogliamo accontentarci di questo margine che abbiamo posto tra noi e le avversarie in classifica. Noi andremo a giocare contro tutti, anche i big match scudetto, con la stessa voglia e determinazione di sempre per fare risultato pieno. A San Siro purtroppo non l’abbiamo fatto come sappiamo. Va considerata anche la forza dell’avversario, costruito per vincere lo scudetto con qualità e fisicità. Però poi 2 o 3 occasioni per segnare le abbiamo avute. Ma siamo comunque delusi perché noi dobbiamo avere la mentalità da grande e tenere un atteggiamento non da sorpresa del campionato ma da protagonista. Le scelte che farò domani non sono frutto del match di San Siro ma erano già state preventivate prima di mercoledì. Domani a Genova ci potrebbero essere 3 o 4 cambiamenti di uomini nella formazione iniziale. Troveremo un ambiente carico per il risultato positivo che ha ottenuto la Samp contro il Sassuolo e poi è chiaro che giocheremo contro una squadra che ha tanta voglia di fare punti per risalire. Conosciamo tutte le insidie della sfida dovremo essere capaci di esprimerci secondo le nostre corde”

L’arbitro

A dirigere la gara sarà l’arbitro Rosario Abisso della sezione di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Bercigli e Cecconi; quarto uomo Marinelli. Al Var Valeri, assistito da Longo.

Presentazione del match

Di fronte due squadre che i presentano all’appuntamento con un approccio psicologico diametralmente opposto. I blucerchiati, dopo quattro sconfitte di fila, nel turno infrasettimanale hanno espugnato il campo del Sassuolo, dando un segnale di rinascita verso la salvezza proprio nei giorni del grande dolore per la scomparsa della loro icona Gianluca Vialli. Attualmente la squadra di Dejan Stankovic é terzultima a quota 9, con un cammino di due partita vinte, tre pareggiate e undici perse, otto reti realizzate e ben ventotto incassate. Per tentare la rialita in classifica, il club ligure si é mostrato molto attivo nei primi giorni di calciomercato: già é arrivato Lammers dall’Empoli in cambio di Caputo mentre Alex Ferrari, andato in prestito alla Cremonese, sarà sostituito da Nuytink, proveniente dall’Udinese. Al Napoli si é appena trasferito in prestito fino a fine stagioneBartosz Bereszynskiin cambio di Alessandro Zanoli. I  partenopei, invece. mercoledì scorso, sono incappati nella prima sconfitta stagionale: un 1-0 a San Siro contro l’Inter, firmato Dzeko, che ha riaperto il campionato. Ora la squadra di Spalletti é prima ma le lunghezze distanza dal Milan, la diretta inseguitrice, si sono ridotte a cinque: gli attuali 41 punti sono frutto di tredici vittorie, due pareggi e una partita persa, trentasette gol fatti per il miglior attacco del torneo e tredici subiti. Sono cinquantacinque i precedenti, a Marassi, tra le due squadre con il bilancio favorevole alla Sampdoria che ha raccolto ventuno vittorie contro le diciassette affermazioni del Napoli e i diciassette pareggi. Nella passata stagione gli azzurri si aggiudicarono entrambi i confronti: all’andata finì 0-4 mentre al ritorno si imposero di misura.

QUI SAMPDORIA – Assenti gli indisponibili Quagliarella, Winks, Conti, De Luca e Pusserro oltre allo squalificato Amione. Stankovic dovrebbe confermare il modulo 3-5-2 con Audero in porta e con una difesa a tre formata da Murillo, Nuytink e Amione. In cabina di regia Villar, in vantaggio su Vieira, con Rincon e Verre mezz’ali, mentre sulle corsie esterne agiranno Leris e Augello. Davanti Gabbiadini e Lammers.

QUI NAPOLI – Spalletti dovrebbe optare per il tradizionale modulo 4-3-3, con Meret tra i pali e difesa a quattro composta dalla coppia centrale Rrhamani-Kim e da Di Lorenzo e Mario Rui ai lati. A centrocampo Anguissa, Lobotka e Zielinski. Attacco affidato a Osimhen, affiancato da Lozano e Kvarayskhelia.

Le probabili formazioni di Sampdoria – Napoli

SAMPDORIA (3-5-2): Audero; Murillo, Nuytinck, Murru; Leris, Verre, Villar, Rincon, Augello; Gabbiadini, Lammers. Allenatore: Stankovic.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore: Spalletti.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale. La gara sarà visibile anche su Zona DAZN (canale 214 satellite), che può essere attivata dagli utenti che siano già abbonati o da coloro che si abbonino al servizio DAZN, sia “DAZN Standard” che “DAZN Plus” purché siano clienti Sky tramite un abbonamento TV attivo, al costo aggiuntivo di 5 euro mensili.