Verso Italia – Belgio, le parole di Tielemans in conferenza stampa

57

Per il regista belga l’Italia é una buona squadra in generale con centrocampo forte: sarà una gara da vincere tatticamente

 

BRUXELLES –  A poco più di quarantotto ore da Italia – Belgio, gara valida per i quarti di finale di Euro 2020, Youri Tielemans, regista del Belgio, é intervenuto in conferenza stampa. Il giocatore belga ha detto di aver  provato a fare del meglio per essere pronto fisicamente in questa partita. La gara col Portogallo è stata positiva in tutti i sensi, difensivamente e offensivamente, anche se si sarebbe potuto far meglio sul possesso palla. Ha detto che venerdì il suo ruolo non cambierà, indipendentemente dalla presenza di De Bruyne e Hazard. Per il gruppo é molto chiaro cosa fare. Sono certamente grandi giocatori, importanti per la squadra ma non fa differenza per il modo in cui la squadra gioca. Nello specifico ha definito De Bruyne “un giocatore speciale, fa sempre qualcosa con un’idea. Prende sempre la decisione giusta, è efficiente, fa assist, gol”.

Si é detto molto soddisfatto del suo percorso: dai 19 anni in su è andato tutto molto veloce ed é orgoglioso della sua evoluzione come giocatore. Nel 2018 la sua Nazionale ha imparato che ci sono momenti, nei tornei, dove si deve soffrire come squadra, dove si hanno poche occasioni e si deve sfruttarlo.

Per Tielemans sarà una partita dove conteranno i dettagli. La speranza é ovviamente quella di passare il turno. Ha detto che contro il Portogallo il Belgio ha provato a fare la sua gara ha provato a creare occasioni e se poi é bastato un  solo tiro per vincere meglio così.

Per il centrocampista belga l’Italia é una buona squadra in generale con centrocampo forte, che dovrà essere contenuta; sarà una gara da vincere tatticamente. La squadra di Mancini potrebbe anche decidere di fare un gioco diverso da quello visto finora ma non pensa che alla fine sarà tanto differente.

Articoli correlati