Zàrate, il sereno dopo la tempesta: “Tifosi, resto e vinceremo il derby!”

FIUGGI – Questa mattina, durante la sessione mattutina dell’allenamento, ad accogliere i calciatori c’erano circa 300 tifosi biancocelesti. Zàrate, smentendo le malelingue, non è apparso affatto triste, tutt’altro: l’argentino era sereno in volto e, appena arrivato nel piccolo centro sportivo, è corso a firmare autografi, per circa cinque minuti, alla folla festante prima dell’inizio dell’allenamento. “Vinceremo il derby ed io resto qui”, ha rivelato il talento di Haedo ai tifosi presenti. Prima di iniziare, il vice di Reja Giovanni Lopez, ha tenuto a rapporto la squadra per dieci minuti. Quest’oggi si è aggregato, nel ritiro biancoceleste, anche il talentuoso centrocampista nigeriano della Primavera, Sani.

ALLENAMENTO. Lopez, per cominciare la sessione d’allenamento, ha diviso in due gruppi i ragazzi facendogli svolgere, per prima, semplici torelli per circa quindici minuti. L’allenamento è proseguito con esercizi atletici e scatti alternati sui dieci metri per cinque minuti. Konko ha proseguito con la fisioterapia, Lulic invece ha proseguito il suo lavoro in differenziato: esercizi atletici e con il pallone.

SFIDA. Una volta terminata la sessione mattutina dell’allenamento, Brocchi, Kozàk, Bizzarri e Ceccarelli sono rimasti in campo per sfidarsi in una particolare gara: i quattro giocatori biancocelesti, posizionati al limite dell’area di rigore, dovevano riuscire a colpire la traversa calciando il pallone. Ad ogni tiro, Brocchi & Co incitavano la folla ad esultare. Il più preciso nei tiri è stato proprio l’ex-milanista che, su circa dieci tiri, ne ha falliti solo uno. La giornata è stata contraddistinta da un generale clima disteso e sereno.

[Ivan Pantani – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]