Zlatan Ibrahimovic: scheda calciatore e carriera

400

Milan

La scheda tecnica del calciatore Zlatan Ibrahimovic, i dati aggiornati del profilo. Le caratteristiche per il fantacalcio, la carriera con i gol e statistiche della stagione

Considerato uno dei calciatori più forti e completi al mondo, Zlatan Ibrahimović é nato a Malmö il 3 ottobre 1981, figlio di immigrati jugoslavi: il padre; il padre era bosniaco, la madre croata. Da giovanissimo entra a far parte della squadra del Balkan, aggregato alla formazione dei ragazzi di due anni più grandi di lui. Tra le sue prestazioni da bambino spicca quella nella partita contro il Vellinge quando, entrato nella ripresa sul risultato di 4-0 per la squadra avversaria, capovolge le sorti dell’incontro segnando gli 8 gol che fissano il risultato finale sull’8-5 per la sua squadra.

Maglie indossate, presenze e gol

Nel 1995, all’età di 13 anni, viene acquistato dalla squadra della sua città, il Malmö. Il 19 settembre 1999 fa il suo esordio nella Allsvenskan, subentrando contro l’Halmstad, e il 30 ottobre dello stesso anno segna il primo gol contro il Västra Frölunda. Nella stagione successiva, dopo la retrocessione in Superettan, diventa titolare della squadra con cui conquista la promozione in Allsvenskan e di cui risulta il miglior marcatore stagionale con 12 reti in 26 partite. nel 2001 viene acquistato dall’Ajax per 19,2 milioni di fiorini (7,8 milioni di euro), diventando l’acquisto più costoso nella storia del club; con la maglia della squadra olandese disputa 74 partite realizzando 35 gol. Nell’estate 2004 la Juventus acquista il giocatore per 16 milioni di euro. Il 10 agosto 2006, in seguito alle vicende dello scandalo del calcio italiano, lascia la Juventus, dopo aver indossato la maglia bianconera per 70 volte e realizzato 23 reti, e approda all’Inter, che si aggiudica l’attaccante  Con al maglia nerazzurra conta 29 presenze e 16 reti. Il 27 luglio 2009 passa al Barcellona in cambio di 49 milioni di euro più il cartellino di Samuel Eto’o (valutato 20 milioni). Debutta il 23 agosto seguente nella partita di Supercoppa di Spagna vinta per 3-0 sull’Athletic Bilbao.  Al termine di una stagione altalenante dal punto di vista personale, segnata da divergenze con l’allenatore Pep Guardiola, vince campionato, Supercoppa di Spagna, Supercoppa UEFA e Mondiale per club 2009, uscendo dalla Champions League in semifinale contro l’Inter. Coi Blaugrana totalizza 22 reti in 46 presenze in tutte le competizioni. Il 28 agosto 2010 Ibrahimović è ceduto al Milan in prestito, con l’opzione di acquisto a 24 milioni di euro alla fine della stagione. Esordisce con la maglia rossonera l’11 settembre 2010 in occasione della seconda giornata di campionato nella partita persa per 2-0 in casa del neopromosso Cesena, fallendo un rigore. Nella sua prima esperienza con i rossoneri totalizza 85 partite e 56 reti, fregiandosi di uno scudetto e una Supercoppa italiana.

Il 18 luglio 2012, a 30 anni, si trasferisce ai francesi del Paris Saint-Germain. Firmando un contratto triennale a circa 14 milioni di euro a stagione, diventa il calciatore più pagato della Ligue 1 e, in quella stagione, il secondo giocatore più pagato al mondo.Il 1º luglio 2016, a 34 anni, viene ingaggiato a costo zero dal Manchester United di Mourinho, firmando un contratto per una singola stagione da 15 milioni di euro. Il 7 agosto gioca la sua prima partita ufficiale con la maglia dei Red Devils nella Community Shield, risultando decisivo siglando la rete del definitivo 2-1 ai danni del Leicester City.Al termine della stagione il club inglese non esercita l’opzione per il rinnovo del giocatore, che si svincola il 30 giugno.Il 24 agosto si riaccasa tuttavia ai Red Devils per un’ulteriore annata. Il 23 marzo 2018, rescisso anticipatamente il contratto con il Manchester Utd, dopo 33 presenze e 17 gol, approda ai L.A. Galaxy, club militante nella Major League Soccer. Il 27 dicembre 2019 il Milan annuncia di aver trovato un accordo con Ibrahimović per un contratto di sei mesi, con opzione di rinnovo per un ulteriore anno; l’intesa viene formalizzata il 2 gennaio 2020. Dopo settimane di trattative, il 31 agosto 2020 rinnova ufficialmente il suo contratto con il Milan fino al 30 giugno 2021.

Le esperienze in Nazionale

Dopo aver disputato 4 partite con la Svezia Under-19, esordisce con la nazionale maggiore il 31 gennaio 2001 contro le Fær Øer. Nel corso del 2001 con la Svezia Under-21 prende parte alle qualificazioni all’Europeo di categoria dell’anno seguente, durante le quali disputa 7 partite segnando 6 gol. A 20 anni viene convocato per la fase finale del campionato del mondo 2002 dove disputa 2 gare, una nella fase a gironi contro l’Argentina e l’altra negli ottavi di finale contro il Senegal, che elimina la Svezia ai supplementari con un golden goal di Camara.Si guadagna un posto da titolare accanto a Larsson in vista del campionato d’Europa 2004, dando un fondamentale apporto alla qualificazione della Svezia ai quarti di finale con un gol alla Bulgaria e uno (di tacco) all’Italia. Nei quarti di finale sbaglia uno dei tiri di rigore che condannano la Svezia all’eliminazione in favore dei Paesi Bassi. Più negativo per lui risulta il campionato del mondo 2006, pur avendo contribuito alla qualificazione.

Il suo rapporto con la nazionale si incrina negli ultimi mesi del 2006. Fa ritorno in rosa solo a fine marzo 2007, per la partita contro l’Irlanda del Nord a Belfast valida per le qualificazioni al campionato d’Europa 2008. Nelle successive dodici partite di qualificazione non riesce a segnare e tornerà al gol con la maglia della nazionale soltanto il 10 giugno 2008 in Svezia-Grecia 2-0, primo turno del gruppo D.

L’11 ottobre 2008 indossa per la prima volta la fascia di capitano della nazionale svedese, sostituendo l’infortunato Larsson in occasione della gara di qualificazioni ai Mondiali 2010 contro il Portogallo. Torna al gol durante le qualificazioni ai Mondiali 2010 contro Malta, nel match finito 4-0 per la Svezia e anche nella partita successiva contro l’Ungheria regalando alla Svezia la vittoria al 94º, successo che però non porterà la qualificazione ai Mondiali agli scandinavi, che si classificano terzi nel loro girone. Dopo la mancata qualificazione al campionato del mondo 2010 Ibrahimović annuncia il ritiro dalla nazionale, salvo poi ripensarci nel luglio successivo facendo il suo ritorno e venendo anche nominato capitano. Torna a indossare nuovamente la maglia della Svezia l’11 agosto 2010 in occasione dell’amichevole contro la Scozia,andando tra l’altro in rete. Nel corso delle qualificazioni all’Europeo 2012 Ibrahimović è il miglior marcatore della squadra con 5 gol in 8 partite Il 14 maggio 2012 viene convocato dal CT Hamrén per la fase finale del campionato d’Europa 2012 in Polonia e Ucraina. Nella gara d’esordio dell’11 giugno successivo, persa per 2-1 contro l’Ucraina, Ibrahimović segna la rete del momentaneo vantaggio della propria squadra. Il 15 giugno 2012, causa la sconfitta per 3-2 contro l’Inghilterra, la Svezia è aritmeticamente eliminata al primo turno. Nel corso di un’amichevole contro l’Inghilterra svoltasi a Solna il 14 novembre 2012 per inaugurare la Friends Arena e terminata 4-2 per la Svezia, Ibrahimović segna tutte e 4 le reti della propria squadra, l’ultima delle quali con una rovesciata da 30 metri di distanza dalla porta, rimasta sguarnita a seguito dell’uscita del portiere inglese Hart Per questo gol, nell’ambito delle premiazioni del Pallone d’oro FIFA 2013, vince il FIFA Puskás Award per il gol più bello dell’anno.

Il 4 settembre 2014, grazie alla doppietta messa a segno contro l’Estonia, diventa con 50 reti il bomber più prolifico della storia della nazionale svedese, mentre l’8 seguente in occasione del pareggio per 1-1 contro l’Austria, valido per le qualificazioni all’Europeo 2016, raggiunge il traguardo delle 100 presenze in nazionale. Il 14 novembre 2015 sigla una rete nel 2-1 interno contro la Danimarca, valido per l’andata dei play-off,ripetendosi anche tre giorni più tardi con una doppietta nel 2-2 esterno. Grazie alle undici reti messe a segno durante le qualificazioni la Svezia approda agli Europei, risultando inoltre essere il secondo miglior realizzatore, dietro al polacco Lewandowski, primo con tredici gol.

Al campionato d’Europa 2016 la Svezia raccoglie un solo punto nelle tre partite del girone; al termine dell’incontro con il Belgio, Ibrahimović, a secco di reti nel torneo, annuncia il proprio ritiro dalla nazionale.

Tra club, nazionale maggiore e nazionali giovanili, ha collezionato 944 partite segnando 563 reti, alla media di 0,60 reti a partita.

Primati, trofei vinti e riconoscimenti

Ibrahimovic è uno dei marcatori più prolifici della storia del calcio e primatista di reti con la nazionale svedese, con cui ha preso parte a due campionati del mondo (2002 e 2006) e a quattro campionati d’Europa (2004, 2008, 2012 e 2016). In carriera si è aggiudicato due campionati olandesi (2001-2002 e 2003-2004), una Coppa dei Paesi Bassi (2001-2002) e una Supercoppa olandese (2002) con l’Ajax, tre campionati italiani consecutivi (dal 2006-2007 al 2008-2009) con l’Inter e uno (2010-2011) con il Milan, due Supercoppe italiane (2006 e 2008) con l’Inter e una (2011) con il Milan, un campionato spagnolo (2009-2010), due Supercoppe spagnole (2009 e 2010), una Supercoppa UEFA (2009) e una Coppa del mondo per club (2009) con il Barcellona, quattro campionati francesi consecutivi (dal 2012-2013 al 2015-2016), tre Coppe di Lega francesi consecutive (dal 2013-2014 al 2015-2016), due Coppe di Francia (2014-2015 e 2015-2016) e tre Supercoppe francesi consecutive (dal 2013 al 2015) con il Paris Saint-Germain, una Community Shield (2016), una Coppa di Lega inglese (2016-2017) e una Europa League (2016-2017) con il Manchester United.

A livello individuale è stato più volte candidato al FIFA World Player of the Year/The Best FIFA Men’s Player (6 volte), all’UEFA Best Player in Europe Award (2), al Pallone d’oro/Pallone d’oro FIFA (11) ed ha vinto il Golden Foot nel 2012, il FIFA Puskás Award nel 2013 (grazie all’ultima delle quattro reti segnate contro l’Inghilterra il 14 novembre 2012),il premio come calciatore svedese dell’anno in 11 occasioni (record) e per quattro volte il titolo di sportivo svedese dell’anno (2008, 2010, 2013 e 2015).

Caratteristiche tecniche

É un attaccante completo, di talento e fantasia. Molto potente fisicamente e facilità nel gioco di sponda, è abile con entrambi i piedi, resistente, agile e dotato di un’eccellente tecnica individuale. I suoi punti di forza sono il dribbling, lo scatto e la grande potenza e precisione nel tiro: ciò lo rende un pericoloso finalizzatore sia su azione che su punizione, ed un buon rigorista. Grazie a queste qualità, alla visione di gioco,  alla sua abilità nel fraseggio e nel servire assist ai compagni, ha giocato da seconda punta nella prima metà della carriera e successivamente da centravanti,  ricoprendo spesso il ruolo di regista offensivo; giocando come prima punta ha inoltre mostrato una buona capacità nel gioco aereo., merito del taekwondo che ha praticato in età giovanile.

Nato il giorno:03/10/1981
Luogo di nascita:Malmö, Svezia
Nazionalità:Svezia
Bosnia-Herzegovina
Altezza:195 cm
Peso:84 kg
Ruolo:Centravanti
Piede preferito:destro

Statistiche di Zlatan Ibrahimović per stagione

STAGIONELEGASQUADRAPRETIGGGRTITINOUT
2020/2021Serie AMilan58020850
2020/2021ELMilan30300030
2020/2021EL QFMilan11000110
2019/2020Serie AMilan181051010162
2019/2020CoppaMilan21020111
2019 PlayoffsMLSLos Angeles Galaxy21010120
2019MLSLos Angeles Galaxy293007030290
2018MLSLos Angeles Galaxy272235022243
2017/2018Pr. LeagueManchester United50100014
2017/2018League CupManchester United11100110
2017/2018Ch. LeagueManchester United10000001
2016/2017ELManchester United115100592
2016/2017Pr. LeagueManchester United281707017271
2016/2017League CupManchester United54010441
2016/2017FA CupManchester United11000101
2016Com. ShieldManchester United11000110
2015/2016CoupeParis Saint-Germain67210751
2015/2016Ligue 1Paris Saint-Germain313861038292
2015/2016Coupe LigueParis Saint-Germain30100021
2015/2016Ch. LeagueParis Saint-Germain1053205100
2015SupercupParis Saint-Germain10000010
2014/2015CoupeParis Saint-Germain34010430
2014/2015Ligue 1Paris Saint-Germain241923019231
2014/2015Ch. LeagueParis Saint-Germain62110260
2014/2015Coupe LigueParis Saint-Germain33010330
2014SupercupParis Saint-Germain12000210
2013/2014Ligue 1Paris Saint-Germain332667026321
2013/2014Ch. LeagueParis Saint-Germain8103001080
2013/2014Coupe LigueParis Saint-Germain22100220
2013/2014CoupeParis Saint-Germain23100311
2013SupercupParis Saint-Germain10000010
2012/2013Ligue 1Paris Saint-Germain343009030331
2012/2013CoupeParis Saint-Germain22100220
2012/2013Ch. LeagueParis Saint-Germain93110390
2012/2013Coupe LigueParis Saint-Germain10000010
2011/2012Serie AMilan322833028320
2011/2012Ch. LeagueMilan85010580
2011/2012CoppaMilan31100121
2011SupercoppaMilan11000110
2010/2011CoppaMilan43010322
2010/2011Serie AMilan291448014290
2010/2011Ch. LeagueMilan84110471
2010SupercopaFC Barcelona11100110
2009/2010Pr. DivisiónFC Barcelona291676016236
2009/2010Ch. LeagueFC Barcelona104410491
2009/2010Copa del ReyFC Barcelona21100111
2009Club WCFC Barcelona20010020
2009UEFA Sup.CupFC Barcelona10100010
2009SupercopaFC Barcelona10100010
2008/2009Serie AInter352538025350
2008/2009CoppaInter33010321
2008/2009Ch. LeagueInter81000171
2008SupercoppaInter10010010
2007/2008Serie AInter261755017224
2007/2008Ch. LeagueInter75320570
2007SupercoppaInter10010010
2006/2007Serie AInter271574215252
2006/2007Ch. LeagueInter70111070
2006/2007CoppaInter10100010
2006SupercoppaInter10000010
2005/2006Serie AJuventus35714507296
2005/2006Ch. LeagueJuventus93301390
2005/2006CoppaJuventus20000011
2005SupercoppaJuventus10000010
2004/2005Serie AJuventus351694016314
2004/2005Ch. LeagueJuventus100220091
2004/2005EredivisieAFC Ajax33110330
2004SupercupAFC Ajax10100010
2003/2004EredivisieAFC Ajax2213112013166
2003/2004Ch. LeagueAFC Ajax61320160
2003/2004CL QFAFC Ajax21000111
2002/2003EredivisieAFC Ajax251380013214
2002/2003Ch. LeagueAFC Ajax1358205121
2002SupercupAFC Ajax10000001
2001/2002BekerAFC Ajax11000101
2001/2002EredivisieAFC Ajax24672061212
2001/2002ELAFC Ajax42200231
2001/2002CL QFAFC Ajax20000002
2001AllsvenskanMalmö FF83241380
1999AllsvenskanMalmö FF61010106
LEGENDA
Lega: campionato o torneo giocato
Stagione: anno disputato (se il club ha effettuato più competizioni i dati sono distribuiti)
Squadra: squadra di appartenenza
P: partite complessive disputate
Reti: reti totali realizzate
G: cartellini gialli ottenuti
GG: doppio gialli ottenuti
R: cartellini rossi ottenuti
Tit: partito come titolare quindi dal 1° minuto
In: entrato in campo nel corso del match
Out: sostituito durante il match
nd: dato non disponibile

TUTTE LE STATISTICHE E SCHEDE DEI CALCIATORI

Articoli correlati