Allegri: “Tre aggettivi per descrivere i ragazzi? Professionalità, serietà e impegno”

761

Il tecnico è prudente in vista della finale di Coppa Italia contro il Milan

TORINO – Festa grande allo Juventus Stadium per celebrare lo scudetto dei bianconeri. Al termine della partita vinta ampiamente contro la Samp, è intervenuto Massimiliano Allegri in sala stampa. Il primo pensiero per la finale di Coppa Italia del prossimo 21 maggio all’Olimpico contro il Milan:

“Per la finale le mie idee sono poche e confuse. Rispetto all’anno scorso? Vincere non è semplice e non è scontato. Quest’anno abbiamo dovuto fare una rincorsa enorme. Non ci sono parole per descrivere i ragazzi: professionalità, serietà e impegno. Saremo pronti ad affrontare la finale di Coppa Italia”.

Parlando dei singoli il tecnico bianconero ha sottolineato la difficoltà nel trovare in finale Khedira, in fase di recupero mentre parlando Dybala:

“É cresciuto in modo esponenziale. Diventerà uno dei più forti al mondo. Molti dei ragazzi potranno puntare a vincere il Pallone d’oro”.

Parlando del futuro:

“I margini di miglioramento ci sono ancora. Abbiamo inserito diversi ragazzi nati dal 1991 al 1994. I miglioramenti ci sono, l’anno prossimo sarà differente. La società, come ha lavorato bene l’anno scorso farà il prossimo anno. Non sarà facile trovare giocatori più bravi. L’importante sarà pensare sempre a quello che ci è successo quest’anno. Per vincere serve lottare e sacrificio”.

Articoli correlati