Bari: le strategie di mercato …

La rinuncia a Giovinco è stata assorbita in maniera positiva. Il clan biancorosso, con Angelozzi e Ventura in testa, era conscio del fatto che la formica atomica rappresentava la classica ciliegina sulla torta, ma non la torta intera. Archiviata, a favore del Parma, la trattativa, si volta pagina e si guarda al futuro con il solito ottimismo.

Al Bari del prossimo futuro sono poche le pedine che veramente mancano. Secondo indiscresioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione, il diesse Angelozzi è alla ricerca solamente di un altro difensore. Rinaudo ed Andreolli i nomi sul taccuino del direttore, che adesso vuole occuparsi della questione con la massima tranquillità. Prima del termine ultimo del 31 agosto, la società di via Torrebella porterà a casa il difensore. Il rammarco, ad oggi, Burdisso Junior, fratello del più famoso difensore dell’Inter, corteggiato dal Bari ma perso sul più bello a discapito della Roma.

Per il centrocampo non ci sono trattive in corso. Gli arrivi di D’Alessandro e Romero hanno completato il reparto, che con la riconferma dei senatori più importanti e l’inserimento di Pulzetti, può ritenersi a posto così. Il sogno, Stefano Guberti. Non creamo illusioni, però. Il giocaotre, già ex biancorosso, ha scelto di tornare alla Sampdoria. E così sarà. Stesso dicasi di Alessio Cerci, che a differenza del collega resterà a Roma, prigioniero di un di contratto che non gli permette di lasciare la capitale. La Roma vuole il prolungamento del suo contratto che scadrà il prossimo 30 giugno. Il giocaotre, invece, non vuole rinnovare il sodalizio con Trigoria. Reserà a Roma, probabilmente ai margini della rosa di mister Ranieri.

L’attacco, invece, si arricchirà, come già sta accadendo, del definito inserimento della punta altamurana Ciccio Caputo, idolo della curva e maturo, secondo Ventura, per consumare il suo debutto nella massima serie. Qualcuno pretendeva una nuova punta, il bomber che, sempre secondo alcuni, manca alla compagine biancorossa. Non arriverà, anche perchè il mercato, onestamente, non offre nulla. Barreto, Castillo, Kutuzov, Ghezzal e appunto Caputo, dunque, formeranno il pacchetto offensivo a disposizone di Ventura.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]