Genoa – SPAL 1-0: decide Gudmundsson su rigore

1038

Genoa-Spal

La partita Genoa – SPAL di Martedì 18 ottobre 2022 in diretta: l’episodio arriva nei minuti di recupero del primo tempo, i rossoblù agli ottavi se la vedranno con la Roma

GENOVA –  Martedì 18 ottobre 2022, allo Stadio “Luigi Ferraris” di Genova, il Genoa di Alexander Blessin sfiderà la SPAL di Daniele De Rossi nei sedicesimi di finale della Coppa Italia Frecciarossa 2022-2023; calcio di inizio alle ore 18. Gara secca. In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari, si procederà con i tempi supplementari ed eventualmente si andrà ai rigori.

Tabellino

GENOA: Semper A., Badelj M., Bani M., Frendrup M. (dal 20′ st Toure A.), Gudmundsson A. (dal 41′ st Aramu M.), Hefti S., Jagiello F., Pajac M. (dal 20′ st Czyborra L.), Portanova M. (dal 13′ st Yalcin G.), Vogliacco A., Yeboah K. (dal 13′ st Puscas G.). A disposizione: Martinez J., Aramu M., Calvani G., Coda M., Czyborra L., Dragusin R., Puscas G., Sabelli S., Strootman K., Toure A., Vodisek R. (Portiere), Yalcin G. Allenatore: Blessin A..

SPAL: Ngagne D., Almici A., Celia R., Dalle Mura C., Dickmann L. (dal 16′ st Fiordaliso A.), Esposito Sa., Moncini G. (dal 30′ st Finotto M.), Murgia A. (dal 39′ st Maistro F.), Peda P., Tunjov G. (dal 1′ st Rabbi S.), Zanellato N. (dal 16′ st Valzania L.). A disposizione: Abati L., Pomini A., Abou A., Breit P., Finotto M., Fiordaliso A., La Mantia A., Maistro F., Meccariello B., Prati M., Proia F., Rabbi S., Rauti N., Saiani F., Valzania L. Allenatore: De Rossi D..

Reti: al 45’+1 pt Gudmundsson A.  su rigore (Genoa) .

Ammonizioni: al 32′ st Hefti S. (Genoa), al 34′ st Puscas G. (Genoa) al 11′ pt Zanellato N. (Spal), al 8′ st Almici A. (Spal).

Descrizione del gol: vantaggio dei padroni di casa nei minuti di recupero prima dell’intervallo. Fallo di mano in area di Moncini e dal dischetto Gudmundsson colpisce con il destro superando Ngagne alla sua destra con pallone indirizzato all’angolino.

Formazioni ufficiali di Genoa – SPAL

GENOA (4-2-3-1): Semper; Hefti, Bani, Vogliacco, Pajac; Badelj, Frendrup; Portanova, Jagiello, Guðmundsson; Yeboah. Allenatore: Blessin

SPAL (5-5-1): Thiam; Almici, Peda, Dalle Mura, Dickmann; Zanellato, Esposito, Murgia, Celia, Tunjov; Moncin. Allenatore: De Rossi

I convocati del Genoa

Portieri: Martinez, Semper, Vodisek

Difensori: Bani, Calvani, Czyborra, Dragusin, Hefti, Pajac, Sabelli, Vogliacco

Centrocampisti: Badelj, Frendrup, Jagiello, Portanova, Strootman, Touré

Attaccanti: Aramu, Coda, Gudmundsson, Puscas, Yalcin, Yeboah

I convocati dalla SPAL

Portieri: Abati, Pomini, Thiam

Difensori: Almici, Breit, Celia, Dalle Mura, Dickmann, Fiordaliso, Meccariello, Peda, Saiani

Centrocampisti: Ayoub, Esposito, Maistr, Murgia, Prati, Proia, Tonjov, Valzania, Zanellato

Attaccanti: Finotto, La Mantia, Moncini, Rabbi, Rauti

Presentazione del match

Nei trentaduesimi di finale il Genoa ha battuto 3-2 il Benevento, con doppietta di Gudmundsson. In campionato é reduce dal successo per 1-2 ottenuto a Cosenza, grazie al quale ha raggiunto un gruppetto di squadre appaiate al secondo posto, che distano una sola lunghezza dalla capolista Ternana: i suoi 18 punti, dodici dei quali conquistati lontano da Marassi, sono il frutto di cinque vittorie, tre pareggi e una sconfitta, undici gol fatti e sei subiti. Gli emiliani, nel turno precedente di Coppa Italia, avevano avuto la meglio sull’Empoli col risultato di 3-2 maturato dopo i tempi supplementari. Per il neo tecnico De Rossi accedere agli ottavi di finale avrebbe un significato particolare perché significherebbe affrontare il suo (recente) passato: la Roma di José Mourinho. In campionato la SPAL, sabato scorso, ha pareggiato a reti bianche sul campo del Cittadella, senza essere capace di sfruttare la superiorità numerica per le espulsioni di Danzi e di Branca nel finale;  é tredicesima a quota 10, con un percorso di due partite vinte, quattro pareggi e tre perse, dieci reti realizzate e tredici incassate. Sono trentanove i precedenti tra le due compagini con il bilancio di tredici successi della SPAL, diciassette pareggi e nove affermazioni della SPAL.  L’ultimo confronto risale a due settimane fa quando al “Mazza” i rossoblù si sono imposti per 0-2. A dirigere il match sarà Santoro di Messina, coadiuvato dagli assistenti Dei Giudici e Cavallina; quarto ufficiale Gualtieri. Al Var Di Martino, assistito da Muto.

QUI GENOA – Blessin dovrebbe  affidarsi al modulo 4-2-3-1 e attuare un turnover. In porta potrebbe esserci Sempre mentre la difesa a quattro potrebbe essere composta al centro da Vogliacco e Bani e sulle fasce da Hefti e Czyborra. Regista Badelj, affiancato da Touré. Sulla trequarti Portanova, Yalcin e Yeboah, di supporto all’unica punta, che dovrebbe essere Pusca al posto di Coda.

QUI SPAL – Assente lo squalificato Finotto. Turnover meno incisivo per De Rossi, che dovrebbe rispondere con un modulo 3-4-1-2, con Thiam in porta e con Peda, Arena e Meccariello pronti a formare il blocco difensivo. Linea di centrocampo formata al centro da Tunjov e Valzania mentre sulle corsie esterne dovrebbero agire Almici e Celia. Davanti la coppia Finotto-Lamantia, supportata dall’unico trequartista Zanellato.

Le probabili formazioni di Genoa – SPAL

GENOA (4-2-3-1): Semper; Hefti, Bani, Vogliacco, Czyborra; Badelj, A. Touré; Portanova, Yalcin, Yeboah; Puscas. Allenatore: Blessin

SPAL (3-4-1-2): Thiam; Peda, Arena, Meccariello; Almici, Tunjov, Valzania, Celia; Zanellato; Finotto, La Mantia. Allenatore: De Rossi

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta e in esclusiva da Mediaset su Italia 1 e in streaming attraverso la app o il sito di Mediaset Infinity.