Inter – Juventus 0-1: decide una rete di Kostic nel primo tempo

2902 0

Inter Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Inter – Juventus di Domenica 19 marzo 2023 in diretta: colpo esterno dei bianconeri che restano a -4 dall’Atalanta, i nerazzurri perdono il secondo posto scavalcati dalla Lazio

MILANO – Domenica 19 marzo, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena il Derby d’Italia Inter – Juventus, valido per la ventisettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2022-2023; calcio di inizio alle ore 20.45.

Indice

La squadra di Simone Inzaghi, che in settimana si é qualificata per i quarti di finale di Champions League dove affronterà il Benfica, é reduce dalla sconfitta per 2-1 sul campo dello Spezia ed é seconda a -18 dal Napoli, con 50 punti, frutto di sedici vittorie, due pareggi, otto sconfitte, quarantasette gol fatti e trenta subiti.  Gli uomini di Allegri, che si sono, invece, qualificati per l’Europa League dove incontreranno hanno immediatamente archiviato la sconfitta rimediata contro la Roma battendo per 4-2 la Sampdoria. Senza la penalizzazione di quindici punti sarebbero secondi in solitaria; invece occupano la settima posizione, a -4 dalla zona UEFA, con 38 punti e con un cammino di sedici partite vinte, cinque pareggiate e cinque perse, quarantaquattro gol fatti e ventidue subiti. Sono duecentotrentatré precedenti con le centootto successi della Juventus, cinquantasette pareggi e sessantotto affermazioni dell’Inter. All’andata, lo scorso 6 novembre, i bianconeri si sono imposti col risultato di 2-0 con marcatori Rabiot e Fagioli. Padroni di casa dati favoriti con segno “2” quotato mediamente 2.00.

Cronaca della partita con commento e tabellino

RISULTATO finale: INTER - JUVENTUS 0-1

SECONDO TEMPO

51' non c'è più tempo! La Juventus batta l'Inter 1-0 grazie a una rete di Kostic nel primo tempo. Un pò di nervosismo a fine partita, rosso a D'Ambrosio e Paredes per alcune scorrettezze reciproche. Si chiude qui la 27esima giornata di Serie A che osserverà una la sosta nel prossimo turno. Disponibili classifica generale e marcatori aggiornata. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live

51' bianconeri in possesso palla nella trequarti avversaria. Un pò di nervosismo in campo, giallo a D'Ambrosio e a Brozovic

48' anticipo di Kostic su Lautaro, angolo conquistato e anche Onana in area. Palla ribattuta dalla difesa e al limite dell'area collo pieno per Mkhitaryan, palla alta!

47' ultime speranze per i nerazzurri che provano a chiudere in avanti

44' 5 minuti di recupero

42' cartellino giallo a Danilo per proteste, punizione Inter quasi dal limite dell'area. Batte Calhanoglu, palla sulla barriera quindi in angolo e la difesa allontana

41' azione insistita dell'Inter, in area Dzeko chiuso da Bremer quindi palla al limite dell'area sui piedi di Mkhitaryan ma calcia largo

40' prima groppata di Bellanova e cross dal fondo per Dzeko ma intercetta Szczesny in uscita

38' Dumfries per Bellanova da una parte e dell'altra esce un acciaccato Chiesa per Paredes

36' forcing nerazzurro, interviene due volte Locatelli in area, c'è l'angolo. Due tentativi consecutivi, sul secondo Dzeko invece di calciare fa un pallonetto in area e comoda uscita del portiere

34' due cambi per Inzaghi: Correa per Darmian e Dzeko per Lukaku

33' azione di Vlahovic, il giocatore vede libero in area Chiesa, cross per Locatelli ma sulla traiettoria Onana che con un tocco inganno il centrocampista bianconero

31' ottimo intervento in scivolata di Gatti in area su cross basso di Dumfries, dall'altra parte occasione gol di Kostic in area ma questa volta c'è D'Ambrosio ad allargare la traiettoria! Batte Cuadrado l'angolo, di testa allontana Lukaku

30' in campo Cuadrado per De Sciglio

29' punizione Inter sulla trequarti, alla battuta Calhanglu, palla in area e comoda presa per Szczesny

28' contropiede Juve con Chiesa ma conclusione con il destro a lato, buona la fase preparatoria

26' intervento falloso di Rabiot in ritardo su Calhanoglu, punizione Inter e giallo per il giocatore. Diffidato salterà la prossima partita. Batte il turco direttamente in porta, traittoria centrale e dopo un rimbalzo blocca il portiere

24' destro dal limite di Brozovic che centra Lautaro quindi Bremer libera un cross di Acerbi e ancora il portiere bianconero attento in uscita con i pugni su un cross di Lukaku

21' cambi anche per la Juventus con Chiesa per Soulé

18' due cambi nell'Inter con Dimarco che si è anche fatto un pò male nell'ultima occasione: dentro Mkhitaryan per un nervosissimo Barella e D'Ambrosio per Dimarco

17' cross basso di Dimarco imbucato da Barella in area ma troppo lungo verso il secondo palo per Lukaku

15' ci prova Locatelli da fuori area dopo alcuni scambi palla a terra ma troppo centrale per sorprendere Onana

13' conclusione rasoterra dal limite di Vlahovic troppo centrale bloccata da Onana ma Fagioli liberissimo avrebbe potuto far male!

11' palla in verticale di Barella per Calhanoglu che in area arriva un pizzico dopo Locatelli in scivolata ma determinante è stato il primo controllo palla non perfetto del turco per una chance interessante di gioco

10' si riprende a giocare, tutto ok per il portiere nerazzurro

8' cross in area di Kostic indirizzata per Vlahovic e ottimo intervento in scivolata di Darmian, c'è l'angolo. Sugli sviluppi uscita coraggiosa di Onana con un pugno e arbitro che ravvisa un fallo in attacco. Il portiere si è scontrato con Lukaku e ha bisogno di una borsa del ghiaccio sulla fronte

5' contropiede Juve orchestrata da Rabiot, apertura di Vlahovic dalla sinistra per Soulé che non segue e palla sul fondo

3' apertura dalla destra per Dimarco, conclusione in area rimpallata da De Sciglio e tocco sporco da due passi di Brozovic con palla alta

1' traversone dalla destra di Barella troppo su Szczesny che blocca in uscita

calcio d'avvio battuto dall'Inter, nessun cambio nell'intervallo

ben ritrovati, le squadre nel tunnel stanno facendo capolino in campo pronti a giocare il secondo tempo

PRIMO TEMPO

51' si chiude il primo tempo tra Inter e Juventus, i bianconeri avanti per 1-0 grazie a un bel diagonale di Kostic al 23'. L'azione è stata rivista al VAR che ha convalidato la sua correttezza. Vediamo cosa cambierà per la ripresa, ci fermiamo qualche istante non prima di riferire che Fagioli a caldo ha riferito alle telecamere di DAZN come la squadra nella rirpesa dovrà attaccare alta che si tratta di una partita importante ma da affrontare senza tensioni

51' spunto di Barella che calcia in corsa dal limite ma tentativo disinnescato dalla difesa

46' discesa di Dumfries, scarico dietro per l'accorrente Lautaro anticipato da Fagioli che conquista una punizione

44' sono 5 i minuti di recupero

41' cross di Barella per Lukaku che in arretramento non riesce a schiacciare la sfera e fa una sponda sul palo opposto, niente di fatto. Rimessa dal fondo per i bianconeri

39' Barella per Dumfries che scarica dietro sul centrocampista, cross in area intercettato dalla difesa. Dall'altra parte contropiede veloce, cross di Fabioli dal fondo per Kostic anticipato in area piccola da Barella quindi fischiato un fallo in attacco a Vlahovic

34' cross di Calhanoglu per Dumfries anticipato di testa in area, prova a crescere la squadra di Inzaghi e bianconeri molto compatti dietro

31' Gatti duro su Calhanoglu, inevitabile il giallo per il difensore. Punizione dalla sinistra affidata al destro del turco, in area di testa allontana Rabiot

30' alcuni contrasti di gioco hanno infiammato il match, per adesso sotto controllo dell'arbitro. Molto fermento anche dalla panchina interista

29' proteste di Barella per una presunta punizione non segnalata, per intervento di Bremer, giallo per proteste al numero 23

28' cross dal fondo di Kostic libero, Soulé sorpreso colpisce sporco con palla sopra la traversa

28' si torna dunque a giocare, molto lunga la revisione VAR

23' KOSTIC!!! JUVENTUS IN VANTAGGIO!!! Lancio dalle retrovie per Rabiot che scambia con Vlahovic quindi apre sull'esterno bravo con il mancino a tenere bassa la sfera e palla in diagonale alla spalle di Onana. VAR in corso per un presunto tocco con il braccio sinistro di Rabiot. Al momento del tiro Dumfries si era staccato più dietro e Darmian non era stato pronto a coprire la conclusione. GOL valido dopo una lunga revisione

22' buon ripiegamento di De Sciglio su Dimarco e ultimo tocco del nerazzurro

21' lancio in verticale per Lukaku, testa a testa vinto da Bremer che copre l'uscita sul fondo della sfera

18' pallonetto di Calhanoglu e doppio scambio Lukaku-Barella in area, stop di petto di quest'ultimo ma conclusione un pò centrale ma resta ottimo l'intervento di Szczesny!

14' palla messa fuori da Fagioli, a terra Lautaro dopo un contrasto duro con Locatelli. Il giocatore si lamenta con l'arbitro che non ha assegnato la punizione e si rialza, palla restituita ai bianconeri

12' verticalizzazione per Lukaku ma troppo profonda e desiste dal rincorrere la sfera

8' lancio in profondità per Kostic con buona copertura in area di Dumfries a favorire l'uscita di Onana. Tutto inutile per segnalazione di offside e nell'occasione contrasto tra Soulé e Barella che ha avuto bisogno dell'intervento dello staff sanitario ma è pronto a rientrare in campo

6' primo angolo per la Juventus dalla sinistra d'attacco con Kostic dalla bandierina, a centroarea svetta Lukaku che allontana quindi fischiato un fallo a Fagioli

2' bolide di Barella dal limite dell'area con il destro un pò centrale, ottima risposta di Szczesny con i pugni per il primo angolo. Sugli sviluppi allontana temporaneamente la Juve, possesso per i nerazzurri che impostano con calma

2' con Calciomagazine potete restare aggiornati sul Clasico, per Voi la diretta di Barcellona - Real Madrid dalle 21

1' fallo di Calhanoglu su Fagioli sempre più titolare nella squadra di Allegri. Lancio errato per Vlahovic e rimessa laterale Inter

Partiti! Calcio d'avvio battuto dalla Juventus nella classica maglia bianconera, Inter in quella nerazzurra

Nel pre partita un botta per Lautaro che è regolamente in campo, curiosità per come di comporterà Soulé grande chance per lui questa sera. Per il 19enne sarà una serata magica?

Inter e Juventus finalmente sul terreno di gioco, ancora pochi istanti e saremo pronti a commentare la sfida assieme

Inzaghi con Darmian nel trio difensivo, a centrocampo torna Brozovic dal primo minuto e in avanti Lu-La. Allegri con Gatti preferito a Rugani in difesa, a centrocampo De Sciglio sulle fasce invece di Cuadrado mentre in avanti la sorpresa è Soulé in appoggio a Vlahovic, Di Maria dalla panchina.

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, con Inter-Juventus si conclude un'intensa giornata dedicata alla Serie A, posticipo che chiude la 27esima. Dalle ore 20.45 seguiremo tutto del derby d'Italia assolutamente da non perdere.

TABELLINO

INTER (3-5-2): 24 Onana; 36 Darmian (dal 34' st 11 Correa), 6 De Vrij, 15 Acerbi; 2 Dumfries (dal 38' st 12 Bellanova), 23 Barella (dal 18' st 22 Mkhitaryan), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 32 Dimarco (dal 18' st 33 D'Ambrosio); 90 Lukaku (dal 34' st 9 Dzeko), 10 Lautaro. A disposizione: 1 Handanovic, 21 Cordaz, 5 Gagliardini, 9 Dzeko, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 22 Mkhitaryan, 33 D'Ambrosio, 45 Carboni, 46 Zanotti, 47 Fontanarosa. Allenatore: Inzaghi.

JUVENTUS (3-5-1-1): 1 Szczesny; 15 Gatti, 3 Bremer, 6 Danilo; 2 De Sciglio (dal 30' st 11 Cuadrado), 44 Fagioli, 5 Locatelli, 25 Rabiot, 17 Kostic; 30 Soulé (dal 21' st 7 Chiesa dal 38' st 32 Paredes); 9 Vlahovic. A disposizione: 23 Pinsoglio, 36 Perin, 7 Chiesa, 11 Cuadrado, 19 Bonucci, 22 Di Maria, 24 Rugani, 32 Paredes, 45 Barrenechea, Sekulov, 43 Iling Jr. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Reti: al 23' pt Kostic

Ammonizioni: Barella, Gatti, Rabiot, Danilo, Paredes, D'Ambrosio, Brozovic

Espulsioni: D'Ambrosio, Paredes

Recupero: 5 minuti nel primo tempo e nella ripresa

Formazioni ufficiali

INTER (3-5-2): Onana; Darmian, De Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Dimarco; Lautaro, Lukaku. A disposizione: Handanovic, Cordaz, Gagliardini, Dzeko, Correa, Bellanova, Asllani, Mkhitaryan, D’Ambrosio, Carboni, Zanotti, Fontanarosa. Allenatore: Simone Inzaghi

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Gatti; De Sciglio, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Soulé, Vlahovic. A disposizione:Pinsoglio, Perin; Bonucci, Rugani; Cuadrado, Paredes, Barrenechea; Chiesa, Di Maria, Sekulov, Iling Jr. Allenatore: Allegri

Convocati Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Perin.
Difensori: De Sciglio, Bremer, Danilo, Gatti, Bonucci, Rugani.
Centrocampisti: Locatelli, Cuadrado, Kostic, Rabiot, Paredes, Sekulov, Fagioli, Barrenechea.
Attaccanti: Chiesa, Vlahovic, Di Maria, Soulè, Iling-Junior

Le parole di Simone Inzaghi alla vigilia

Sappiamo cosa rappresenta questa partita per la società, per noi e per i tifosi. Si affrontano due quadre che stanno bene, che hanno raggiunto una qualificazione importante in Europa. Sarà una partita fatta di corsa, aggressività, determinazione, partite del genere sono sempre così. (Consideriamo la Juventus, ndr) come una grandissima squadra, completa e fatta di tantissimi giocatori forti. La rispettiamo molto, l’abbiamo incontrata in questi anni in finali sentite, avremo anche le partite di Coppa Italia da giocarci. Sappiamo quanto conta la preparazione mentale per queste partite. La qualificazione (in Champions, ndr )è un grandissimo orgoglio, questa è l’ultima partita di un periodo intenso, c’è la stanchezza, gli infortuni ma non dobbiamo guardare indietro, dobbiamo guardare solo la partita di domani. È una gara molto importante per il nostro cammino in Campionato, sappiamo che ci saranno altre 16 partite sicure da qui alla fine, speriamo che ce ne sia qualcuna in più ma sicuramente avrò bisogno di tutti, sperando nella singola partita di averne sempre di più per aumentare le mie scelte. […] Per gli infortuni non avremo Skriniar, Gosens e Bastoni, poi ci sarà qualche giocatore da valutare oggi ma sono fiducioso perchè sappiamo l’importanza della gara che andiamo ad affrontare”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

«Affronteremo un’Inter molto forte in uno stadio pieno. Il Derby d’Italia è sempre una partita meravigliosa e affascinante, noi dovremo essere molto bravi. L’Inter non ha ancora perso in casa, domani è un test importante contro una squadra forte fisicamente e molto forte sulle palle alte e che arriva con l’entusiasmo della qualificazione ai quarti di Champions League. Dobbiamo fare bene. Oggi ci sarà l’ultimo allenamento e valuterò le condizioni di Di Maria, che mi sembra stia bene, poi quelle di Bonucci e Miretti. Non saranno a disposizione Milik e Alex Sandro. Chiesa è a disposizione, poi gli altri che hanno giocato giovedì saranno tutti a disposizione. Locatelli? Gli ho risparmiato qualche minuti contro il Friburgo perché la partita era in controllo, ma sta bene. Sono contento della prova di Gatti giovedì, potrebbe giocare domani. Lui ha grande entusiasmo ed esuberanza dalla sua, deve migliorare nella gestione delle partite. Chiesa e Di Maria insieme? Dovrò valutare perché davanti senza Milik e Kean non ho molte alternative. Noi dobbiamo ambire a fare il massimo di quello che possiamo fare. Abbiamo l’ultima partita domani, che è importante e difficile, perché gli scontri diretti sono sempre difficili. Per quanto riguarda la classifica, siamo indietro, dobbiamo recuperare, e poi dobbiamo ricordarci che la squadra in campo ha fatto 53 punti e dobbiamo ragionare su quello. Poi il 19 aprile vedremo cosa succederà. Avremo poi l’Europa League e la Coppa Italia. Pensiamo a domani sera, poi dobbiamo recuperare un po’ di energie e poi avremo un aprile bello ed entusiasmante da giocare e da vivere. Al momento dobbiamo migliorare in alcune fasi della partita, soprattutto nella gestione della palla, capire quando accelerare e rallentare e le scelte da fare. Però c’è una crescita importante, ora intanto pensiamo a chiudere bene domani sera. Giudizi sulla stagione? I giudizi si danno alla fine e nel calcio alla fine ha ragione chi vince. Il nostro obiettivo deve essere raggiungere la finale di Coppa Italia e quella di Europa League e poi difendere il secondo posto».

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Chiffi, coadiuvato dagli assistenti Preti e Berti, quarto uomo Marinelli. Al Var Mazzoleni, assistito da Piccinini.

Presentazione del match

QUI INTER –  Simone Inzaghi dovrà fare a meno degli infortunati Bastoni, Dalbert e Gosens. Il tecnico nerazzurro dovrebbe affidarsi al consueto modulo 3-5-2 con Onana tra i pali e difesa a tre composta da Skriniar, deVrij e Acerbi. In cabina di regia Brozovic, affiancato da Barella e Calhanoglu, mentre sulle corsie esterne dovrebbero agire Darmian e Dimarco. Coppia di attacco formata da Lautaro Martinez e Lukaku.

QUI JUVENTUS – Tanti gli infortunati: Alex Sandro, Miretti, Milik, Pogba e Kajo Jorge. Ad essi va ad aggiungersi lo squalificato Kean.  Allegri dovrebbe rispondere con un modulo speculare e schierare in porta Szczesny e una difesa a tre composta da Danilo, Bremer e Rugani. In cabina di regia Locatelli con Fagioli e Rabiot mentre Cuadrado e Kostic dovrebbero completare la linea di centrocampo. Davanti Di Maria e Vlahovic.

Le probabili formazioni di Inter – Juventus

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Acerbi; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Dimarco; Lautaro, Lukaku. Allenatore: Simone Inzaghi

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Rugani; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic. Allenatore: Allegri

Curiosità del match

  • I nerazzurri hanno vinto 15 delle ultime 17 gare casalinghe di campionato, mantenendo ben 10 volte la porta inviolata nel periodo. Solo il Napoli ha guadagnato più punti in partite interne rispetto alla formazione nerazzurra in questa Serie A.
  • Nessun giocatore ha segnato più gol in match casalinghi in Serie A nel 2023 di Lautaro Martínez.
  • Dal suo debutto come allenatore di prima squadra nell’aprile 2016, Simone Inzaghi ha battuto la Juventus sette volte in 19 confronti: è il tecnico che ha sconfitto più volte i bianconeri nel periodo in tutte le competizioni. (Fonte: sito ufficiale Inter)

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da:

  • DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. La sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale.
  • Zona DAZN (canale 214 satellite), che può essere attivata dagli utenti che siano già abbonati o da coloro che si abbonino al servizio DAZN, sia “DAZN Standard” che “DAZN Plus” purché siano clienti Sky tramite un abbonamento TV attivo, al costo aggiuntivo di 5 euro mensili.