Juventus – Inter 2-0: Rabiot e Fagioli mettono ko i nerazzurri

3904

Juventus Inter cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Juventus – Inter di Domenica 6 novembre 2022 in diretta: dopo un primo tempo equilibrato, più cinica e incisiva la squadra di Allegri che si è vista annullare una rete a Danilo dal VAR

TORINO –  Domenica 6 novembre, nel palcoscenico dell’Allianz Stadium di Torino, la Juventus di Massimiliano Allegri affronterà l’Inter di Simone Inzaghi nel posticipo serale della tredicesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2022-2023; calcio di inizio alle ore 20.45.

Indice

Cronaca della partita con commento e tabellino

A cura di Alessandro Gulizia

RISULTATO FINALE: JUVENTUS - INTER 2-0

SECONDO TEMPO

51' è finita! La Juventus supera l'Inter 2-0 grazie alle reti di Rabiot e Fagioli entrambi nella ripresa. Un ottimo secondo tempo ha consentito alla squadra di Allegri di avere la meglio e rilanciarsi in classifica. Per questa sfida è tutto, vi ringraziamo per averci seguito e appuntamento ai prossimi live

51' cross di Gosens deviato dalla difesa e palla innocua tra le braccia di Szczesny

49' ripartenza di Kostic sulla sinsitra che si fa supportare da Chiesa ma senza fretta i bianconeri restano in possesso palla

47' intervento in chiusura di Bremer e sul corner nulla di fatto

44' 6 minuti di recupero

42' fermato in offside Chiesa che su imbucata di Rabiot in area ha provato a superare Onana reattivo con i piedi

40' FAGIOLI!!! RADDOPPIO JUVE! Da una chiusura decisiva in area di Bremer su Brozovic si scatena il contropiede con Kostic assistman in area a destra per il 44 freddo a colpire sotto l'incrocio dei pali ma la deviazione di Gosens ha reso più difficile l'intervento per Onana

36' lascia il campo Miretti per Di Maria, nell'Inter spazio a Brozovic, Bellanova e Darmian per Mkhitaryan, Skriniar e Dumfries

35' trasversone dalla sinistra verso il secondo palo ma Dzeko colpisce alto di testa!

31' giallo a Danilo per un fallo tattico sulla ripartenza di Correa

31' palo clamoroso di Kostic! Diagonale in area preciso ma sporcato sul legno da Onana!

29' contropiede Inter con verticalizzazione di Correa per Lautaro, conclusione in area sul primo palo e grande tentativo con i piedi di Szczesny!

28' in campo Gosens e Correa per Dimarco e Calhanoglu, 3-4-3 per questo finale

27' momento importante per la Juventus che ritrova in campo Chiesa, lascia il campo Milik. 301 giorni dopo l'infortunio all'Olimpico

23' cartellino giallo a Skriniar, punito un intervento in scivolata su Alex Sandro

21' si riprende a giocare, gara ancora in bilico ma l'Inter dovrà cambiare qualcosa se vuole dare una scossa al match

18' RADDOPPIO JUVE, DANILO! Angolo di Kostic, sul primo palo velo di Rabiot e conclusione al volo del difensore e traiettoria imprendibile alla destra di Onana a causa di un tocco di de Vrij. VAR in corso per verificare che l'azione sia tutto regolare. Si verifica un possibile tocco con il braccio di Danilo in occasione della conclusione, attimi di attesa. L'arbitro annulla il gol! Si resta sull'1-0 e proteste in particolare di Danilo che non accetta la decisione

15' cross di Barella dal fondo deviato dal fondo da Rabiot. Sulla battuta Calhanoglu, in area salta de Vrij ma non inquadra di testa lo specchio della porta

12' cross di Acerbi deviato, palla che diventa un campanile in area e uscita in sicurezza per Szczesny

11' bello spunto di Miretti, fallo di Calhanoglu che lo stende e si prende il primo giallo del match

10' lancio di Rabiot per Milik che in area viene anticipato dall'uscita di Onana

9' la rete potrebbe cambiare i piani di Allegri che si stava preparando ad alcune mosse offensive

7' RABIOTT!!! VANTAGGIO JUVE! Bello spunto di Kostic che sulla sinistra resiste nell'uno contro uno con Barella, percorre 30 metri palla al piede, cross basso a rimorchio sul primo palo per il piattone del compagno, traiettoria molto precisa e nulla da fare per Onana

6' chiusura di Danilo in angolo, il sesto per l'Inter

5' hanno iniziato il riscaldamento sia Chiesa che Di Maria

2' dall'altra parte cross deviato di Dimarco con Szczesny che non riesce a salvare dal corner. Sugli sviluppi dell'angolo palla raccolta quasi al limite dal Calhanoglu, destro magico alzato sopra la traversa dal portiere!

1' su cross dalla destra, prova a scaccare di testa Rabiot ma alza la mira

fischio dell'arbitro, si parte con il possesso Juventus e nessun cambio nell'intervallo

squadre in campo per il secondo tempo

siamo nell'intervallo, per tutti i fantallenatori di Fantamagic.it vediamo i migliori in questo primo tempo. In casa bianconera difesa per due terzi puntuale negli interventi con Bremer e Danilo sul 6.5, prova un pò opaca a centrocampo per Locatelli e Miretti mentre pochi palloni giocabili a Milik. Per loro 5.5. In casa Inter attento de Vrij sopra la sufficienza, alcune belle giocate per Barella e Mkhitaryan sul 6.5. Da rivedere Dumfries e Dzeko che potevano sfruttare meglio le occasioni capitate, per loro un 5.5

PRIMO TEMPO

46' si chiude qui il primo tempo tra Juventus e Inter. 0-0 all'intervallo. Gara piuttosto bloccata con i nerazzurri che hanno provato a mettere maggiore pressione nel finale ma la difesa ha retto bene. Piccola pausa e torniamo per il secondo tempo

45' conclusione dal limite di prima per Acerbi sul rinvio della difesa, muro della difesa sul fondo. Batte Dimarco, mischia in area, Rabiot allontana, palla rimessa in area ma Dumfries viene pizzicato in offside

44' non è previsto il recupero

44' apertura di Mkhitaryan a sinistra per Dzeko, cross basso intercettato in area da Danilo, fallo laterale

43' qualche istante più tardi lancio per Dzeko anticipato in area da Bremer, può intervenire Szczesny

42' azione gol Inter! Lancio perfetto di Mkhitaryan, in area Barella di prima la rimette su Dumfries ma conclusione in corsa alta!

42' per gli appassionati di fantacalcio all'intervallo pronti i migliori e peggiori del momento

41' fallo di Rabiot su Dzeko, sale il baricentro della squadra

38' stringe i denti il difensore bianconero a resistere almeno fino all'intervallo

37' problemi per Bremer che dopo un controllo con la palla si ferma senza aver avuto contrasto, forse ha sentito tirare. Ottimo il suo primo tempo al momento, movimento dalla panchina con Gatti e Bonucci che iniziano a scaldarsi

35' cross morbido di Dzeko per Lautaro, in area svetta bene in anticipo Danilo quindi punito un fallo in attacco con la gamba alta di Skriniar

33' palla persa da Cuadrado sulla pressione alta e non favorito da rilancio corto di Szczesny, l'Inter prova l'azione ragionata che si conclude con un tentativo con il mancino in area sul primo palo di Dumfries bloccato a terra dal portiere

30' tentativo dalla distanza per Kostic, solo potenza e palla molto alta

27' intervento falloso di Skriniar su Rabiot e solo richiamo verbale per il difensore, punizione sulla trequarti per la Juve. Batte Kostic, in area allontana la difesa quindi Miretti serve in area Cuadrado, tentativo murato sul fondo. Batte lo stesso Cuadrado, tentativo di Bremer dal limite murato

26' Dzeko! Sul corner forte di Dimarco verso il primo palo, torre area di Lautaro per il compagno che di testa colpisce alto probabilmente lievemente sbilanciato nel contrasto da Alex Sandro

25' cross di Dumfres per Dzeko anticipato di testa in area quindi nuovo cross con Danilo di testa sul fondo per anticipare il bosniaco

23' lancio di Skiriar per Barella, sulla traiettoria Bremer in disimpegno di testa sul portiere

22' un pò fermi i giocatori nerazzurri nella fase di possesso palla, Juve ben schierata non offre spazi in verticale

20' in questa prima parte ci sta piacendo Fagioli che con molta personalità sta guidando il centrocampo bianconero al cospetto di giocatori più esperti, tra i nerazzurri molto attivo Dimarco autore di alcune interessanti discese

19' cross di Kostic per il tentativo in allungo sul secondo palo di Bremer e palla a lato. Bravo il difensore a dare il via all'azione da lui stessa conclusa

18' lancio di Fagioli per Miretti ma il giocare in area anche ostacolato dal ritorno di Dumfries, difetta nel controllo

16' leggero abbraccio di Danilo su Dzeko che fa risalire i suoi

15' pressione fallosa di Kostic su Dumfries che nel controllo palla ha rischiato di perdere il possesso

14' abbozza la pressoine l'Inter, con freddezza la difesa in impostazione

13' cross dal fondo di Barella in precario equilibrio, sul primo palo Bremes svirgola un pò e sfera in corner. Sugli sviluppi salta più in alto Danilo e rimessa laterale dalla fascia opposta del campo

12' intervento falloso di Locatelli su Acerbi che si rialza un pò claudicante

10' palla recuperata sulla trequarti da Calhanoglu che da oltre 30 metri lascia partire con il mancino una conclusione bassa un pò velenosa bloccata in due tempi da Szczesny. Nell'occasione il turco poteva prova ad avvicinarsi di più al limite dell'area prima di calciare

9' uno due tra Lautaro e Dumfries, cross basso intercettato da Danilo e azione che sfuma

8' fitta rete di passaggi per la Juve, efficace raddoppio di marcatura su Fagioli e palla recuperata

6' palla pennellata da Locatelli in area preda della difesa quindi da Alex Sandro a proseguire su Kostic, cross basso ma in area c'è l'anticipo su Milik

5' palla gol Inter! Lautaro apre su Dimarco, cross verso il secondo palo toccato fortuitamente dal 17 bianconero e tentativo sotto porta di Lautaro ma palla di un paio di metri a lato!

4' intervento di Locatelli a centrocampo, punizione Inter

2' circolazione palla per l'Inter, sventagliata di Skriniar per Dimarco, bel movimento a mandare fuori giri Cuadrado ma conclusione sulla schiena di Dzeko e palla sul fondo

1' lungo lancio in area per la Juventus verso Rabiot, attenta la difesa che alleggerisce su Onana

Si parte! Mettetevi comodi, è l'Inter a dare il via al match. Maglie traduzionali da ambo le parti, chi la spuntera?

Ci siamo! Juventus e Inter fanno il loro ingresso in campo, tutto pronto al fischio d'avvio

Si spengono le luci all'Allianz Stadium, inizia il countdown della sfida!

Vlahovic viene premiato migliore giocatore del mese di ottobre secondo i tifosi bianconeri

Sulla scelta di Bremer per Bonucci Allegri ha parlato del giro di rotazioni mentre sui giovani Miretti e Fagioli si è augurato possa essere il primo derby di una lunga serie. Sempre ai microfoni di DAZN su Vlahovic ha detto che non è disponibile mentre Chiesa non ha ancora il minutaggio per partire dell'inizio

Un saluto da Calciomagazine, cari amici siamo arrivati in fondo a una delle più ricche giornate da inizio stagione. Dopo le grandi emozioni dell'Olimpico tuffiamoci nel derby d'Italia tra Juventus e Inter. Dalla ore 20:45 seguiremo il match in tempo reale con il nostr consueto commento.

TABELLINO

JUVENTUS (3-5-1-1): 1 Szczesny; 6 Danilo, 3 Bremer, 12 Alex Sandro; 11 Cuadrado, 44 Fagioli, 5 Locatelli, 25 Rabiot, 17 Kostic; 20 Miretti (dal 36' st 22 Di Maria); 14 Milik (dal 27' st 7 Chiesa). A disposizione: 23 Pinsoglio, 36 Perin, 7 Chiesa, 15 Gatti, 19 Bonucci, 22 Di Maria, 24 Rugani, 30 Soule. Allenatore: Massimiliano Allegri.

INTER (3-5-2): 24 Onana; 37 Skriniar (dal 37' st 36 Darmian), 6 De Vrij, 15 Acerbi; 2 Dumfries (dal 37' st 12 Bellanova), 23 Barella, 20 Calhanoglu (dal 28' st 11 Correa), 22 Mkhitaryan (dal 36' st 77 Brozovic), 32 Dimarco (dal 28' st 8 Gosens); 9 Dzeko, 10 Lautaro. A disposizione: 1 Handanovic, 21 Cordaz, 5 Gagliardini, 8 Gosens, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 33 D'Ambrosio, 36 Darmian, 45 Carboni, 77 Brozovic, 95 Bastoni. Allenatore: Simone Inzaghi.

Reti: al 7' st Rabiot, al 40' st Fagioli

Ammonizioni: Calhanoglu, Skriniar, Danilo, Dzeko

Recupero: nessuno nel primo tempo, 6 minuti nella ripresa

Formazioni ufficiali

Allegri deve fare a meno di Vlahovic tra i diversi indisponibili e dovrebbe optare per un 3-5-1-1 con Miretti nel ruolo di trequartista mentre il terminale offensivo è Milik. Nella difesa a tre si rivede Bremer e c’è anche Alex Sandro mentre a centrocampo fiducia al giovane Fagioli dopo il gran gol a Lecce. Inzaghi punta su Acerbi in difesa preferito a Bastoni mentre a centrocampo c’è Mkhitaryan invece del rientrante Brozovic che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. In avanti, ancora assente Lukaku e conferma per Dzeko – Lautaro.

JUVENTUS (3-5-1-1): 1 Szczesny; 6 Danilo, 3 Bremer, 12 Alex Sandro; 11 Cuadrado, 44 Fagioli, 5 Locatelli, 25 Rabiot, 17 Kostic; 20 Miretti; 14 Milik. A disposizione: 23 Pinsoglio, 36 Perin, 7 Chiesa, 15 Gatti, 19 Bonucci, 22 Di Maria, 24 Rugani, 30 Soule. Allenatore: Massimiliano Allegri.

INTER (3-5-2): 24 Onana; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 15 Acerbi; 2 Dumfries, 23 Barella, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 32 Dimarco; 9 Dzeko, 10 Lautaro. A disposizione: 1 Handanovic, 21 Cordaz, 5 Gagliardini, 8 Gosens, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian, 45 Carboni, 77 Brozovic, 95 Bastoni. Allenatore: Simone Inzaghi.

Le dichiarazioni di Allegri

“Bremer e Di Maria sono recuperati, devo valutare se farli partire dalla panchina o farli giocare. L’unico dubbio è Vlahovic, vedremo domani mattina se sarà a disposizione o meno perché non sta ancora bene, ha un’infiammazione pubalgica. Chiesa? L’ho trovato bene, è stata una piacevole sorpresa, il suo problema era solo quello di sbloccarsi a livello mentale e domani sarà a disposizione. L’Inter è una squadra molto forte fisicamente ed esperta, noi dovremo giocare con coraggio. Partita della svolta? No, il campionato è lungo, una vittoria ci darebbe continuità rispetto agli ultimi risultati in campionato. Noi dobbiamo invertire la rotta rispetto alle partite giocate nella scorsa stagione contro l’Inter».

Le parole di Inzaghi alla vigilia

“Sappiamo cosa rappresenta la partita, il derby d’Italia è una sfida molto sentita, troviamo un avversario in salute che come l’Inter ha vinto 4 delle ultime 5 gare e sappiamo le difficoltà che ci aspettano. Troveremo una squadra in ripresa, uno stadio caldo ma andremo per fare la nostra partita con grande concentrazione. Domani è una partita molto importante, sappiamo però che mancano 25 gare alla fine, tra una settimana ci sarà la sosta per il Mondiale e poi si tornerà con più di un girone a disposizione. Chiaramente però domani è un match importantissimo per entrambe le squadre. Abbiamo sofferto gli scontri diretti, l’ultimo è stato quello con la Roma dove avevamo comunque mostrato di essere in ripresa, poi ci sono stati gli scontri importanti con Barcellona e Bayern con esiti diversi. Sappiamo che domani si affrontano due squadre in salute, abbiamo avuto percorsi diversi, rispettiamo la Juventus, hanno dimostrato di avere grossa qualità anche nei giovani, c’è molto rispetto ma non paura. Senza Lukaku, senza D’Ambrosio, Bastoni è da valutare perché aveva la febbre stanotte e non si è allenato, vedremo se portarlo stasera o domani. Un allenatore vorrebbe avere sempre tutte le frecce ma sappiamo che giocando così tanto ci sono delle difficoltà. Lukaku la prossima settimana rifarà un esame però penso non ci siano molte speranze di averlo neanche per l’ultima partita prima della sosta. Ci dispiace perché aveva lavorato tanto per esserci, lo aspetteremo dopo la sosta perché sappiamo che potrà darci una grande mano. (Per mettere in difficoltà la difesa della Juventus l’Iner dovrà, ndr) muoversi e avere mobilità di squadra. La Juventus ha ottimi difensori, abbiamo visto i dati e sappiamo che attualmente è la miglior difesa in Italia, dovremo essere bravi a fare un buon possesso palla perché loro s difendono molto bene di squadra”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Doveri della sezione di Roma , coadiuvato dagli assistenti Carbone e Giallatini, mentre il quarto uomo sarà Ayroldi. Al VAR ci sarà Di Paolo, assistito da Longo.

Presentazione del match

bianconeri, che in settimana, pur perdendo contro il PSG, hanno staccato il pass per partecipare alla prossima Europa League, sono reduci da tre successi di fila, ultimo dei quali quello esterno contro il Lecce;  sono settimi con 22 punti, frutto di sei vittorie, quattro pareggi e due sconfitte, diciotto gol fatti e sette subiti. I nerazzurri, che, pur perdendo per 2-0 contro il Bayern Monaco, si sono qualificati agli ottavi di finale della Champions League, in campionato vengono da quattro vittorie di fila, ultima delle quali quella a San Siro per 3-0 contro la Sampdoria; sono sesti a quota 24, con un percorso di otto partite vinte e quattro perse, venticinque reti realizzate e diciassette incassate. Sono duecentotrentadue i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di centosette vittorie dello Juventus, sessantotto pareggi e cinquantasette affermazioni dell’Inter. Nella scorsa stagione sono stati quattro gli incroci tra bianconeri e nerazzurri: pareggio per 1-1 a San Siro e vittoria per 0-2 dell’Inter all’Allianz Stadium in campionato; sia nella finale di Coppa Italia sia in Supercoppa Italiana, invece, la squadra di Inzaghi ha avuto la meglio ai tempi supplementari.

QUI JUVENTUS – Allegri recupera Vlahovic, Bremer e Di Maria ma dovrà ancora fare i conti con gli infortuni di Kaio Jorge, Pogba, De Sciglio, Ilimg, Ayé, Paredes e probabilmente Kean. Il tecnico toscano dovrebbe affidarsi al modulo 3-5-2 schierando  in porta Szczesny e una difesa a tre composta da Bonucci, Gatti e Alex Sandro. In cabina di regia Locatelli con Iretti e Rabiot mentre sulle corsie esterne agiranno Cuadrado e Kostic. Davanti la coppia formata da Milik e Kean.

QUI INTER –  Simone Inzaghi dovrà ancora fare a meno di Lukaku e D’Ambrosio ma recupera Brozovic, che partirà dalla panchina. Il tecnico nerazzurro dovrebbe rispondere col consueto modulo 3-5-2 con Onana tra i pali e difesa a tre composta da Skriniar, Acerbi e Bastoni. In cabina di regia Calhanoglu, affiancato da Barella e Mkhytarian, mentre sulle corsie esterne agiranno Dumfries e di Dimarco. Coppia di attacco formata da Lautaro e Dzeko.

Le probabili formazioni di  Juventus – Inter

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Milik. Allenatore: Allegri.

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, Acerbi;, Bastoni, Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Dzeko. Allenatore: Inzaghi.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale. La gara sarà visibile anche su Zona DAZN (canale 215 satellite), che può essere attivata dagli utenti che siano già abbonati o da coloro che si abbonino al servizio DAZN, sia “DAZN Standard” che “DAZN Plus” purché siano clienti Sky tramite un abbonamento TV attivo, al costo aggiuntivo di 5 euro mensili.