Montella: “Volevo vedere continuità e convinzione e li ho visti subito”

In sala stampa Vincenzo Montella commenta così la vittoria sul Siena: “Non volevo nessuna reazione perchè anche nelle ultime partite non avevamo perso lo spirito di gruppo e la mentalità. Volevo vedere continuità e convinzione e li ho visti subito, l’approccio è stata la cosa più positiva nella giornata. Viviano? E’ stato male, ieri ha interrotto prima l’allenamento quindi la scelta era inevitabile. Ma Neto aveva la mia stima e ha dimostrato personalità e coraggio, qualità per poter essere anche lui un titolare. Toni? Fin dal primo giorno si percepisce grande voglia, spirito di sacrificio e forse anche qualche rinuncia nella sua vita privata. Sta bene e corre fino al 90′.

Se non c’è bisogno di una punta? A me l’abbondanza non dispiace, se devo scegliere preferisco avere un giocatore in più che uno in meno… E’ un bene che segnino in tanti. Jovetic? Non mi aspettavo molto di più, ha bisogno di giocare, non poteva essere al top dopo una sola settimana di lavoro. Sono contento di quello che ha fatto, anche se ovviamente può fare di più. Le ammonizioni di Roncaglia e Pizarro? Non parlo degli arbitri, ma è curioso che Pizarro stia prendendo così tanti gialli e sia di nuovo in diffida. Cassani? Il modulo lo penalizza un po’ e mi dispiace per lui, ha le qualità da Fiorentina ma giocando così è difficile trovare spazio. La gara di Coppa Italia? Ci teniamo e andremo a Udine per provare a vincere”.

[Simone Bargellini – Fonte: www.violanews.com]