Palermo, Sogliano venditore da Mercante in fiera

In un clima da amministrazione controllata, il direttore sportivo Sean Sogliano sta sciorinando un’efficace abilità di venditore. Diverse infatti sono le trattative in uscita già definite, altre quelle in fase di definizione. L’obiettivo è quello di azzerare le spese ammontanti ad 11 milioni e relative agli ingaggi di quei giocatori che pur essendo contrattualizzati da tempo col Palermo, non hanno mai giocato o non giocano più con la maglia rosanero. La lista è lunga, ma Sogliano, con indubbie risorse e con ogni  mezzo consentito, sta piazzando giocatori che manco il venditore del mercante in fiera. Solo che qui parliamo di carte costose e inutilizzate. Carte che sono rimaste nel mazzo di Sabatini a lungo, e dunque ci sovviene una domanda: perché il neo-DS della Roma non vendeva? Perché ha permesso l’ammonticchiarsi di stipendi di calciatori non sfruttati?

[Francesco Gioè – Fonte: www.tuttopalermo.net]