Pastore e Cassano: i sogni del 2011. La Juve tenta Montolivo, il Napoli in missione per Matavz, l’Inter cerca l’erede di Maicon…

265

Si viaggia, si guarda, si osserva. Per il momento non si tratta. E’ il momento delle missioni segrete, delle relazioni che finiscono sul tavolo dei direttori, un paio di mesi per riflettere poi si tornerà all’assalto. Meno dvd, adesso. Quelli servono (se servono) per le operazioni last minute, adesso si spediscono gli uomini di fiducia in giro per il mondo a caccia di un’idea, per promuovere o bocciare quel talento segnalato, per essere sicuri (se si può essere sicuri) di non sbagliare.

Un po’di appunti sparsi, qualche sms di fiducia, ecco quello che il mercato fa ma non può ancora dire. Il Barcellona, per esempio, vuole a tutti i costi Pastore. Lo vuole anche l’Inter, piace al Manchester City ma il Palermo non si accontenterà di venticinque milioni, quelli sono stati già rifiutati: Zamparini ne chiede almeno, ma almeno, trenta. Saranno i gioielli della prossima estate, lui e Cassano: l’abbiamo subito accostato alla Juve –FantAntonio- non appena il mercato ha detto stop, forse ve lo ricorderete, al massimo potete ritrovarlo nell’archivio del sito.

Non era un’intuizione, era una soffiata di quelle giuste, perché l’operazione Cassano-Juve è già cominciata, c’è una clausola di venti milioni da versare, ci sarà la concorrenza di Inter e (forse) Milan se Ronaldinho non rinnova. Delneri l’avrebbe anche voluto subito, quando Diego ha fatto le valigie: Antonio era il primo della lista, davanti pure a Pazzini. Ma fare affari con la Samp era impensabile ieri, dopo la migrazione verso Torino della triade Marotta-Paratici-Delneri, sarà un po’più facile domani. Anche perché il contratto di Del Piero è in scadenza, così il testimone tra numeri dieci può essere passato senza traumi e polemiche.

A Torino poi puntano anche Montolivo, il capitano senza rinnovo, l’uomo del futuro per la Fiorentina, la grande tentazione per la Juve. Corvino è convinto di riuscire a tenerlo ma nel frattempo si interroga, non si spiega perché Riccardo e i suoi agenti abbiano chiesto improvvisamente tempo. C’è la Juve, forse ci sarà l’Inter, persino il Bayern se Schweinstiger diventerà nerazzurro. A proposito di Inter, detto dell’argentino (El Flaco) e del tedesco (Schwein), un altro osservato speciale gioca in Bundesliga: si chiama Andreas Beck, nazionale under 21 già promosso con i grandi, è la stellina dell’Hoffenheim, viaggia e bene nel ruolo di Maicon, meglio tenersi pronti e cercare l’erede, non si sa mai.

Anche il Napoli viaggia molto: l’ultimo blitz è stato olandese, per vedere l’Utrecht (ospite in Europa) contro il Groningen dove giocava e gioca ancora un giovanotto di belle speranze che si chiama Matavz. E’sloveno, ha un bel fisico, è stato segnalato da tempo, quando stupiva nella sua nazionale giovanile. Piace, per adesso solo piace, ha il contratto che scade nel 2012, si può approfittarne se continuerà a fare bene e soprattutto a convincere gli emissari di Bigon. Perché adesso si parte, si guarda e si osserva. Si spera di non dover intervenire troppo. Si pensa a Gennaio e agli esami di riparazione. Si salvi chi può.

[Gianluca Di Marzio – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]

Articoli correlati