Pulvirenti: “Lo Monaco scelga, Catania o Salerno! Resto Deluso..”

CATANIA – Non smette lasciar strascichi l’inserimento di Pietro Lo Monaco nella corsa alla presidenza della Salernitana. Dopo le dichiarazioni rilasciate questa mattina, il Presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, torna sull’argomento ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, e dichiara secco:

“Il Catania non c’entra nulla nell’operazione Salernitana. A questo aggiungo che, senza voler mancarae di rispetto e considerazione alla Salernitana, ma questo modo di far calcio, approfittando delle difficoltà altrui, non rientra nei miei parametri, non mi appartiene, non mi interessa. Il calcio è sentimento ed attaccamento al territorio, valori che non tradirò mai.

Ma il Presidente del Catania non termina qui ed aggiunge:

“Lo Monaco ora deve scegliere: o noi, o Salerno. Non sarebbe pensabile fare due cose contemporaneamente, è un professionista sotto contratto e come tale, se intende fare una scelta, ce la deve comunicare. Anche perchè saremmo di fronte ad un evidente conflitto d’interessi.

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno insomma, si è abbattuto sulla sede del Catania, dentro l’avveniristico centro sportivo di Torre del Grifo. Per completezza riportamo quanto già dichiarato in mattinata da Antonino Pulvirenti in merito all’interessamento del suo direttore generale, Lo Monaco, all’acquisizione della Salernitana:

“Non ne sapevo nulla prima che il direttore ammettesse l’esistenza di questa manifestazione d’interesse – ammette secco Pulvirenti, intervistato dal Corriere del Mezzogiorno – non ne so nulla ancora adesso. Anche se devo ammettere d’esser rimasto deluso dal punto di vista umano.

“Dal punto di vista professionale – continua il Presidente del Catania – capisco invece la scelta che potrebbe fare Pietro Lo Monaco. Al Catania è il direttore, ed è legato da un contratto e può accadere che prima o poi il rapporto si interrompa, che le nostre strade si dividano, a prescindere dalla vicenda Salernitana in cui ribadisco, il Catania non c’entra proprio nulla, né io in prima persona.

[Redazione Mondo Catania – Fonte: www.mondocatania.com]