Speciale Champion’s League: il Bayern a caccia di record

MONACO – Grande attesa per la finale di Champion’s League in programma sabato 19 maggio a Monaco. Evento che seguiremo da vicino con i nostri inviati nella città bavarese. Appuntamento con la storia per il Bayer che dopo aver superato un pò a sorpresa il Real Madrid nelle semifinali ai calci di rigore, punta a riscattare la sconfitta nella finale di Madrid contro l’Inter di due anni fa e a stabilire un importante record.

Oltre a signifiare quinto titolo, la vittoria porterebbe il club tedesco assieme all’Inter del ’64/’65 ad essere l’unico club ad aver conseguito il successo nel proprio stadio.

IL CAMMINO – L’avventura di Champions parte dai preliminari vinti contro l’FC Zürich per 3-0 e prosegue senza grossi intoppi nel Gruppo A dove tuttavia gli avversari sono stati di tutto rispetto: Napoli, Manchester City FC e Villarreal CF. Una sola sconfitta e primo posto nel girone ne sono valsi gli ottavi piuttosto agevoli contro FC Basel 1893 e i quarti con l’Olympique de Marseille. La doppia sfida di semifinale con il Real Madrid ha di certo rappresentato l’ostacolo più grande. Decisivo ai rigori, il portiere Manuel Neuer che ha neutralizzato ben due rigori su Cristiano Ronaldo prima e su Kakà poi; il rigore di Schweinsteiger ha dato il pass per la finale.

Una squadra che può sabato può dunque riscattare una stagione che l’ha vista in campionato terminare 8 punti dietro al Dortmund che l’ha superato nella finale di Coppa di Germania per 5-2.

I PRECEDENTI – La sfida con il Chelsea è la terza nella storia di Champion’s League. Bilancio a favore della squadra inglese che vinse nei quarti di finale dell’edizione 2004/2005 sia la gara allo Stamford Bridge per 4-2 che il ritorno a Monaco per 3-2.