Inter – Sampdoria 3-0: i nerazzurri chiudono il tris la stagione

2051

Inter - Sampdoria cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Inter – Sampdoria del 22 maggio 2022 in diretta: succede tutto nella ripresa con la rete di Perisic e la doppietta di Correa. La squadra di Inzaghi esce tra gli applausi per la stagione che ha portato importanti trofei

MILANO – Domenica 22 maggio, alle ore 18, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano andrà in scena Inter – Sampdoria, gara valida per la trentottesima e ultima giornata del campionato di Serie A 2021/2022. La squadra di Inzaghi può ancora sperare di conquistare lo Scudetto e per far sì che ciò accada deve vincere e augurarsi che il Sassuolo batta il Milan. I nerazzurri, dopo il  successo esterno per 1-3  contro il Cagliari, sono, infatti, secondi, con due lunghezze in meno dal Milan, con 81 punti, frutto di ventiquattro vittorie, nove pareggi e quattro sconfitte; ottantuno gol fatti e trentadue subiti. Il bilancio delle ultime cinque sfide parla di quattro vittorie e una sconfitta con quattordici reti siglate e otto subite.  Di fronte troveranno i blucerchiati, reduci dal successo casalingo per 4-1 contro la Fiorentina e matematicamente salvi con un turno di anticipo dopo una stagione alquanto travagliata. Sono quindicesimi in classifica con 36 punti, frutto di dieci partite vinte, sei pareggiate e ventuno perse, siglando quarantasei gol e incassandone sessanta. Nelle ultime cinque hanno vinto due volte, pareggiato una e perso due con sette reti segnate e sei subite. Sono centoquarantatré i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di settantacinque successi per l’Inter, quarantatré pareggi e ventiquattro affermazioni della Sampdoria. All’andata, lo scorso 12 settembre, finì 2-2 con i nerazzurri avanti due volte, con Dimarco prima e Lautaro Martinez poi, altrettante volte rimontati da Yoshida e Augello.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: INTER - SAMPDORIA 3-0

SECONDO TEMPO

45' senza recupero si chiude il match, 3-0 dell'Inter sulla Sampdoria. Esce tra gli applausi del pubblico di fede nerazzurra che ha apprezzato la stagione nonostante il finale di quest'ultima giornata. Marcatori del match Perisic e Correa, autore di una  doppietta. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live, questa sera la seconda semifinale di Serie B tra Monza e Brescia e i due incontri chiave per la salvezza in Serie A

43' palla persa da Caicedo che commette anche fallo

40' angolo conquistato da Dimarco che va sulla bandierina, scambio con Brozovic quindi Vidal libera in area Gosens ma sbaglia il cross sul fondo

39' in campo Yepes per Rincon

38' esterno dal limite di Dimarco e palla sul fondo

37' verticalizzazione per Caicedo che non riesce a liberare Lautaro

36' conclusione di Damsgaard in area murata ma si alza la bandierina dell'offside 

35' verticalizzazione un pò frettolosa di Caicedo per Lautaro, copre bene Ferarri

32' dentro Askildsen per Vieira e Magnani per Yoshida

32' bello scambio tra Sabiri e la sovrapposizione di Augello, sul primo palo salva Handanovic in corner!

31' prova lo slalom stretto in area Lautaro ma viene chiude dal raddoppio di marcatura

29' intervento in uscita di Handanovic nuovamente in anticipo su Caputo

29' diagonale insidioso in area di Lautaro, grande intervento a terra di Audero!

27' due cambi per l'Inter con Caicedo e Ranocchia in campo per Correa e de Vrij

25' palla in area per Caputo anticipato dall'uscita di Handanovic

23' punizione conquistata da Vidal ai 25 metri sul versante destro di gioco: batte Dimarco, palla in area per de Vrij che viene murato e tap in da due passi di Lautaro murato anche lui!

21' giallo a Ferrari che ha trattenuto Lautaro a centrocampo

19' cross dal fondo di Rincon, intercetta l'Inter che riparte

17' dentro Trimboli e Damsgaard per Giampaolo, lasciano in campo Thorsby e Candreva

15' lascia il campo in barella Perisic applaudito dai tifosi

14' tre cambi per Inzaghi: in campo Dimarco Bastoni, per Gosens per Perisic e Vidal per Barella

13' nell'occasione del gol Perisic a terra che accusa un problema al polpaccio

12' CORREA!!! DOPPIETTA PER CORREA!!! Ripartenza nerazzurra con il 19 bravo in area a trovare lo spazio per calciare e sfera sotto le gambe del portiere

10' CORREAA!!!! RADDOPPIO DELL'INTER!!! Scambio tra Perisic e Calhanoglu che fa sponda in area per il compagno, destro in diagonale a mezz'altezza che fulmina Audero. Torna al gol l'attaccante nerazzurro

10' apertura di Candreva, cambio gioco per Sabiri che non riesce a controllare la sfera prima che rotoli sul fondo

8' lancio di Dumfries per Perisic in area ma ottimo ripiegamento di Candreva che appoggia sul portiere

7' scarico in area di Candreva su Sabiri, palla a lato ma tutto fermo per offside

6' scambio tra Correa e Barella, cross basso in area che non riesce a trovare Dumfries

4' PERISICCC!!! VANTAGGIO DELL'INTER!!! Filtrante in Barella in area per il compagno che conclude con il mancino sul palo opposto alla sinsitra di Audero. Nell'occasione il giocatore ha dato il là all'azione

3' tacco in area di Correa per Barella che calcia in porta ma da due passi ottimo intervento di Audero in angolo!

2' ripiegamento difensivo di Bastoni su Candreva e palla alleggerita su Handanovic

1' lancio di Barella in verticale intercettato dalla difesa al limite dell'area

si riparte con il calcio d'avvio battuto da Lautaro

le squadre tornano in campo per il secondo tempo della partita, nessun cambio nell'intervallo

ben ritrovati con il secondo tempo della partita, squadre ancora negli spogliatoi

PRIMO TEMPO

45' si chiude senza recupero il primo tempo della partita tra Inter e Sampdoria. I nerazzurri hanno condotto per quasi tutto il tempo il match creando 3-4 palle gol ma ottimi gli interventi di Audero a lasciare inviolata la porta. Ci prendiamo una piccola pausa e saremo pronto a seguire assieme il secondo tempo

43' fallo di Thorsby, punizione sulla trequarti per Callhanoglu, palla tagliata con Ferrari che prolunga sul fondo. Sul nuovo tentativo sul secondo palo stacca di testa Dumfries ma palla di poco a lato!

41' doppia occasione per Lautaro! Su azione 3 contro 2, Barella vede libero in area il compagno che trova una nuova respinta di Audero quindi fallisce il tap in calciando largo

41' prova a fare un pò di possesso palla la squadra di Giampaolo che ha giocato una gara molto accorta al momento

39' angolo conquistato dal Dumfries, è il 5° del match: batte Calhanoglu, allontana la difesa

37' grande intervento di Audero sul colpo di testa di Correa da due passi! Il giocatore aveva ricevuto una bella sponda aerea di Dumfries. Qualche istante dopo ci prova dalla distanza Brozovic ma troppo centrale per creare problemi

36' conclusione dal limite di Brozovic murata dalla difesa

35' proseguono le novità da Reggio Emilia

34' apertura di Candreva per Bereszynski, cross dal fondo verso il primo palo ma Thorsby commette fallo in attacco

33' attenzione da Reggio Emilia altre importanti novità

33' su cross dal fondo di Perisic conclusione in area di Lautaro murata dal 25 doriano

32' spunto di Lautaro che apre su Barella ma conclusione bassa in corsa da fuori area disinnescata dalla difesa

31' lancio di Brozovic in verticale un pò lungo per Correa, in area ci arriva prima Audero. L'azione era partita da un ottimo anticipo a centrocampo di de Vrij

29' intervento in ritardo di Barella su Sabiri, il giocatore protesta a non può evitare il giallo

28' sassata di Candreva con il collo esterno destro dal vertice destro dell'area e palla di poco a lato alla destra di Handanovic proteso in tuffo

27' filtrante di Bastoni per Correa che prende in velocità il marcatore ma in area difetta sul primo controllo favorendo l'uscita bassa di Audero

27' si mette in proprio Lautaro, destro dal limite basso, bloccato a terra dal portiere

26' apertura su Bastoni, cross questa volta morbido a facilitare l'uscita di Audero

25' primo squillo per l'Inter che nonostante la buona pressione sta trovando un muro compatto

24' Lautaro Martinez! Palla gol per l'Inter su cross di Perisic bella frustrata di testa sul primo palo e palla che sfiora il palo alla destra di Audero!

22' cross di Bastoni intercettato di testa da Bereszynski e nuovo angolo: traiettoria insidiosa di Calhanoglu, smanaccia sul fondo Audero! Sul secondo tentativo palla che arriva sui piedi di Perisic ma trova l'opposizione di ben tre giocatori e si va ancora dalla bandierina. In questa occasione esce e allontana di pugni Audero

21' verticalizzazione di Candreva un pò lunga per Bereszynski che non riesce a tenerla in campo

20' circolazione palla della Samp che senza fretta prova a ragionare, ritmi piuttosto blandi in questo avvio

19' altro intervento falloso di Sabiri su Barella, apertura su Dumfries che ottiene una rimessa alta ma l'azione non trova sbocchi

18' scarico di Correa al limite per Barella che alza la mira. Al rinvio dal fondo va Audero

17' attenzione, ci sono novità da Reggio Emilia

15' bel tackle vinto da Dumfries che entra in area ma bravo Ferrari a ripiegare

14' lungo lancio su Perisic ma non riesce a prendere tempo su Bereszynski e a crossare dal fondo

12' cross di Perisic deviato sul fondo per il primo angolo per l'Inter: batte Calhanoglu a uscire su Barella affrontato da Sabiri ma commette fallo. Punizione quasi dal limite dell'area, una sorta di corner corto. Palla di Calhanoglu sul secondo palo dove il colpo di testa di Dumfries viene ribattuto dalla difesa

10' cross insidioso di Candreva, sulla palla bassa verso il secondo palo interviene in scivolata Skriniar ad anticipare Thorsby sul fondo. Nulla di fatto sul corner ma blucerchiati che restano in possesso palla beneficiando di un fallo laterale

10' avvio molto scoppiettante a Reggio Emilia

9' prima conclusione in porta per Calhanoglu con il mancino dal limite dell'area, rasoterra un pò centrale bloccato da Audero

8' si mantiene alta la linea di pressione nerazzurra, apertura di Rincon per Candreva che difetta nel controllo e perde palla

6' cross dal fondo basso di Bastoni per Correa anticipato sul primo palo

5' giallo per Yoshida! Verticalizzazione di Lautaro per Correa che tocca palla mandando fuori tempo il marcatore, costretto alla trattenuta

4' non si chiude uno scambio in area tra Calhanoglu e Perisic quindi la difesa spazza la palla su tentativo di imbucata sempre del turco

3' traversone di Calhanoglu, allontana di testa in area Augello

2' rimessa laterale alta per Dumfries, possesso palla per la squadra di Inzaghi

1' pressione molto alta dell'Inter, qualche piccolo problema nella gestione palla per Audero ma la difesa riesce ad allontanare

si parte! Calcio d'avvio battuto dalla Sampdoria in maglia a sfondo bianca, Inter in quella nerazzurra

il countdown è terminato, adesso aspettiamo solo il responso dai due campi

ci sarà contemporaneità con la partita Sassuolo - Milan per il fischio d'avvio

ci siamo! Inter e Sampdoria fanno in questo momento il loro ingresso in campo

le squadre hanno ultimato il riscaldamento e fra pochi istanti saranno pronte a scendere in campo

Sugli spalti tra i tifosi nerazzurri c'è qualcuno che cerca di esorcizzare "il diavolo" indossando la maglietta del Sassuolo

Tra i giocatori più attesi tra le fila nezzurre c'è Perisic che nei 34 incontri giocati quest'anno ha realizzato 7 reti e altrettanti assist

Inzaghi con l'Inter ha ottenuto il 65% di successi con 104 gol fatti mentre quelli subiti 44 subiti

Correa si sente carico per questa partita che lo vedrà protagonista. Le sue sensazioni sono buone perchè già arrivare fin qui a giocarsi tutto è molto bello e c'è voglia di vincere. Il pensiero va solo alla propria squadra visto che non si può fare nulla dall'altra parte

Nel pre partita è intervenuto Marotta parlando di scudetto ha riferito come bisogna crederci nei miracoli per fare in modo che possano verificarsi ma più che un miracolo conteranno le capacità dell'Inter e del Sassuolo

17.24 un boato accoglie l'ingresso dell'Inter pronta al riscaldamento e a fare suo l'incontro e sperare nel colpo del Sassuolo. Premiato Brozovic come migliore centrocampista della stagione dalla Lega Serie A. Ecco tutti i MVP 2021/2022

17.20 squadra della Sampdoria in campo per il riscaldamento pre partita. Sguardo alle formazioni con Inzaghi che conferma dieci undicesimi di quella tipo con unica novità Correa preferito a Dzeko in avanti. Dall'altra parte Giampaolo inserisce Yoshida al centro della difesa per via della squalifica a Colley mentre in campo dovrebbe schiararsi con un 4-4-1-1 dove Caputo preferito dal primo minuto a Quagliarella con Sabiri trequartista

Un saluto da Calciomagazine, benvenuti alla diretta di Inter - Sampdoria. L'incontro chiuderà la stagione di Serie A delle due squadre con i nerazzurri che per 90 minuti proveranno a rincorrere il sogno scudetto con un orecchio al campo di Reggio Emilia per vedere cosa succederà in Sassuolo - Milan. Sarà disponibile in contemporanea anche la cronaca dell'altra sfida dunque e non rovineremo la suspense indicando nel live solo ce ci saranno delle novità ma lasciando al lettore la possibilità di consultare o meno l'altra diretta. Ci avvicineramo al match delle ore 18 dandovi informazioni anche nel pre partita. Non resta dunque che restare collegati su questa pagina per seguire tutti gli aggiornamenti. 

TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij (dal 27' st Ranocchia), Bastoni (dal 14' st Dimarco); Dumfries, Barella (dal 14' st Vidal), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (dal 14' st Gosens); Correa (dal 27' st Caicedo), Lautaro Martinez. A disposizione: Radu I., Cordaz, D'ambrosio, Darmian, Vecino, Sanchez, Dzeko. Allenatore: Simone Inzaghi

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Ferrari A., Yoshida (dal 32' st Magnani), Augello; Candreva (dal 17' st Damsgaard), Rincon (dal 39' st Yepes), Vieira (dal 32' st Askildsen), Thorsby (dal 17' st Trimboli); Sabiri; Caputo. A disposizione: Falcone, Ravaglia, Murru, Conti, Sensi, Supryaga, Giovinco, Quagliarella. Allenatore: Roberto D'Aversa

Reti: al 4' st Perisic, al 10' st Correa, al 12' st Correa 

Ammonizioni: Yoshida, Barella, Ferrari

Recupero: nessuno nel primo tempo e nella ripresa

Convocati di Giampaolo

Portieri: Audero, Falcone, Ravaglia.

Difensori: Augello, Bereszynski, Ferrari, Magnani, Murru, Somma, Yoshida.

Centrocampisti: Askildsen, Candreva, Damsgaard, Rincón, Sabiri, Sensi, Thorsby, Trimboli, Vieira, Yepes.

Attaccanti: Caputo, Di Stefano, Quagliarella.

Le dichiarazioni di Inzaghi alla vigilia

“Sceglierei un’istantanea a colori, e non in bianco e nero come molti pensavano all’inizio: abbiamo vinto coppe, espresso il nostro gioco, siamo tornati a giocare gli ottavi di Champions League e siamo qui a giocarci lo scudetto all’ultima giornata, vedo tanti colori per raccontare questa stagione. La squadra ha passato una settimana come le altre nel preparare la partita, sappiamo che questi sono ultimi 90 minuti da giocare alla grande per non avere rimpianti, sapendo che non dipende da noi. Noi sappiamo che dobbiamo fare 84 punti e dare il 100% in questi ultimi 90 minuti. Il fatto che noi dobbiamo concentrarci su quello che dipende da noi, che è la Sampdoria. Abbiamo visto che partita ha fatto contro la Fiorentina ed è libera di testa. Il nostro destino passa dalla Sampdoria, abbiamo preparato la partita nel modo giusto e serio come le altre affrontate dal 21 agosto ad oggi. All’Inter un numero non posso darlo, posso dire da dove eravamo partiti e quali erano gli obiettivi che ci eravamo posti, però dal primo giorno ho capito che avremmo fatto qualcosa di importante. Siamo stati bravi a vincere due coppe e a essere qui a giocarci lo scudetto sapendo che il campionato può riservarti sempre qualcosa anche se non dipende da noi. Adesso la Sampdoria è la priorità, è una partita da fare nel migliore dei modi come ne abbiamo affrontate altre, cito quelle contro Udinese e Cagliari, contro una squadra che si stava giocando la salvezza e una nel miglior momento stagionale ma ho la fortuna di avere una squadra molto seria che ha fatto ottime partite. Sto vivendo queste ore con grande serenità, sia al campo insieme ai giocatori che a casa con la mia famiglia. Posso solo dire che la squadra ha fatto una grandissima annata e sono molto contento di quanto fatto. È normale che sarebbe qualcosa di straordinario se potesse accadere domani ma sappiamo di averci messo tutto, e di aver dato grandi soddisfazioni ad un pubblico che le ha meritate, non ci hanno mai abbandonato, ci hanno sempre trascinato, la serata di San Siro della Supercoppa e dell’Olimpico sono state qualcosa che a parlarne oggi mi fa venire ancora la pelle d’oca. Skriniar ha fatto una grandissima stagione e si è confermato ai livelli delle ultime, è un giocatore che vuole sempre migliorare. Sono soddisfatto di lui come degli altri, non arrivi solo con 12 giocatori a sollevare 2 trofei e a giocarti gli ottavi contro il Liverpool, farei un plauso all’intera rosa da chi ha giocato più di 50 partite o 30, hanno dato tutti una grandissima disponibilità. Penso che Inter e Milan devono preoccuparsi più di Sampdoria e Sassuolo che l’una dell’altra. Sono due squadre che in questo momento possono migliorare la loro posizione, non hanno un obiettivo specifico e faranno due partite serie e organizzate e bisognerà dare tutto in quei 90 minuti”.

Le dichiarazioni di Giampaolo alla vigilia

«Domenica scorsa ho tenuto fede a quello che avevo detto ai calciatori, non ho guardato le partite, per non disperdere energie. Poi mi hanno avvisato che ero in terrazza a fumare, non ero collegato live. Quando me l’hanno detto, ho riflettuto immediatamente che la salvezza era raggiunta e ho pensato a tutte quelle figure invisibili che ogni giorno lavorano dietro alle quinte per la Sampdoria: primi su tutti i miei collaboratori. Io vivo sempre la Sampdoria con animo positivo. Anche se in un campionato non ci sono sempre rose e fiori, io riesco ad isolarmi. Sono a mio agio in questo club e in questa città: per me non c’è mai un momento brutto quando sono con questo club. Non ho mai avuto pensieri negativi, ma avevo la consapevolezza di dover superare dei momenti difficili: anche io come ha detto Quagliarella ho fatto un po’ fatica a dormire, ma pur nelle difficoltà avevamo e abbiamo valori superiori a quelli che la classifica mostra. La Samp giudice dello Scudetto? No – stoppa tutti l’allenatore -, il Milan lo è: perché con due risultati su tre vince il titolo. A San Siro, con l’Inter, mi aspetto una partita difficile, contro una squadra fortissima, fisica e tecnica, piena di risorse. Ci arriviamo con una buona condizione fisica. Riproporrò la squadra delle ultime settimane, ma darò a qualcuno una soddisfazione per il comportamento avuto durante la settimana. Il futuro di Quagliarella? Ha scritto una pagina di storia alla Sampdoria: ha realizzato non so quanti gol, diventando anche capocannoniere».

L’arbitro

Sarà Marco Di Bello, della sezione di Brindisi, l’arbitro del match, coadiuvato dagli assistenti Preti e Giallatini; il Quarto Uomo sarà Pezzuto. VAR dell’incontro Irrati, Assistente VAR Meraviglia.

La presentazione del match

QUI INTER – Inzaghi, che dovrebbe fare a meno di Vicino, dovrebbe affidarsi al consueto modulo 3-5-2 con Handanovic tra i pali e pacchetto difensivo composto da Skriniar, deVrij e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Calhanoglu e Barella mezze ali; sulle corsie esterne Dumfries e Perisic. In attacco Dzeko, in vantaggio su Correa, e Lautaro.

QUI SAMPDORIA –  Giampaolo dovrà rinunciare agli infortunati Gabbiadini, Sensi e Giovinco e allo squalificato Colley. Probabile modulo 4-5-1 con Audero tra i pali e con Bereszynski  e Augello sulle fasce e con Magnani e Ferrari al centro a comporre il blocco difensivo. In cabina di regia Rincon con  Vieira e Thorsby; sulle fasce Candreva e Caputo. Unica punta Quagliarella, in vantaggio su Caputo.

Le probabili formazioni di Inter – Sampdoria

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. Allenatore: Simone Inzaghi.

SAMPDORIA (4-5-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Magnani, Augello; Candreva, Rincon, Vieira; Thorsby, Sabiri; Quagliarella. Allenatore Marco Giampaolo.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Inter – Sampdoria, valido per la trentottesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.