Inter – Hellas Verona 1-0: decide una rete di Lautaro dopo tre minuti

1545

Inter - Hellas Verona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Inter – Hellas Verona di Sabato 14 gennaio 2023 in diretta: i nerazzurri non riescono a chiudere il match e rischiano qualcosa nel finale. Con questa vittoria raggiungono al terzo posto la Juventus

MILANO – Sabato 14 gennaio 2023, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena Inter – Hellas Verona, anticipo serale della diciottesima giornata del campionato di Serie A 2022-2023; calcio di inizio alle ore 20.45.

Indice

I nerazzurri, che in settimana si sono qualificati per i quarti di finale della Coppa Italia battendo il Parma ai supplementari grazie al gol di Lautaro, domenica scorsa non sono andati oltre il 2-2 contro il Monza. Ora occupano la quarta posizione, a dieci lunghezze dalla capolista Napoli, con 34 punti, frutto di undici vittorie, un pareggio e cinque sconfitte, trentasette gol fatti e ventiquattro subiti. Gli scaligeri, dopo dieci sconfitte consecutive, hanno iniziato bene il nuovo anno, prima pareggiando per 1-1 sul campo del Torino e poi vincendo per 2-1 in casa lo scontro diretto con la Cremonese: due risultati che hanno consentito loro di non essere il fanalino di coda del torneo. Ora sono, penultimi, a pari merito con la Sampdoria, a quota 7, con un percorso di due partite vinte, tre pareggiate e dodici perse, quindici reti realizzate e trenta incassate. Sono ottanta i precedenti in Serie A tra le due compagini, con un bilancio di cinquanta vittorie dell’Inter, ventitré pareggi e otto affermazioni del Verona. Nella passata stagione i nerazzurri hanno vinto entrambi i confronti:  per 1-3 grazie a una doppietta di Lautaro e a un gol di Correa e 2-0 al ritorno con reti di Barella e Dzeko.

Cronaca della partita e tabellino

RISULTATO FINALE: INTER - VERONA 1-0

SECONDO TEMPO

49' è finita! L'Inter supera 1-0 il Verona grazie alla rete iniziale di Lautaro e raggiungere la Juventus al terzo posto avvicinandosi anche al Milan secondo. Per questa diretta è tutto, vi ringraziamo per l'attenzione e vi ricordiamo che su Calciomagazine potrete seguire la partita di Supercoppa italiana di mercoledì tra Inter e Milan

49' cross basso di Veloso, sul primo palo spazza Skriniar

48' cross di Lasagna dal fondo, chiude in area Darmian. Prova a spingere nel finale il Verona

47' cross di Lazovic, per Magnani che calcia di prima intenzione dal limite ma spara alla stelle

46' filtrante di Lazovic intercettato da Skriniar in area

45' ufficializzati 4 minuti di recupero

45' spunto di Carboni su Sulemana costretto all'intervento in scivolata, giallo per lui

43' lascia il campo Lautaro per Carboni

42' scarico di Barella per l'inserimento di Darmian che al limite dell'area arma il sinistro, palla di un paio di metri a lato

40' cross di Barella, in area sfiora solo di testa Gagliardini e blocca Montipò senza problemi

36' bolide di Asllani che riceve un appoggio di Barella finta di andare sul sinistro quindi calcia ad affetto con il destro quasi dal limite e palla che sfiora il bersaglio!

35' scambio tra Lautaro e Gagliardini che entra in area ma si fa soffiar palla

34' in campo Piccoli per Doig

31' in campo Barella per Mkhitaryan e Gosens per Dimarco

30' punizione di Dimarco, in area anticipato di testa Gagliardini ma c'è angolo. Sugli sviluppi traversone troppo lungo per Lautaro che si batta con Doig ma l'azione sfuma

29' palla tagliata di Veloso, in area con i pugni Onana alza un campanile e un brivido per la difesa che ha la meglio

25' giocata in verticale di Lasagna per Sulemana rapido a calciare sul primo palo, respinta di Onana in angolo! Sugli sviluppi del corner palla sul secondo palo dove Magnani colpisce di testa sul fondo

24' doppio cambio per Inzaghi: Correa per Dzeko e Asllani per Calhanoglu

23' trattenuta di Hien su Dzeko che gli era passato dietro, il giocatore ha rischiato il rosso visto che è già ammonito, l'arbitro lo grazia

22' fischiata posizione di offside a Lazovic

20' triplo cambio per il Verona: Veloso per Tameze, Lasagna al posto di Ilic e Dawidowicz lascia il campo a Magnani

20' prova a rispondere il Verona con Sulemana, palla alta

18' rete annullata a Lautaro Martinez! Sventagliata di Acerbi, ai 30 metri l'attaccante sbraccia un pò su Dawidowicz sbilanciandolo quindi prosegue la sua corsa in area e calcia in porta ma tutto fermo

13' sulla punizione Dimarco scodella un pallone in area con Montipò che allontana con i pugni

12' in campo Sulemana per Kallon

10' chiusura di Dimarco su Lazovic, c'è il corner corto intercettato e allontanato da Bastoni

8' giallo per Hien che ha fatto un blocco a Lautaro su una ripartenza

7' angolo dalla sinistra per Dimarco, in area allontana Djuric di testa

5' imbucata di Lautaro per Dimarco che aspetta nel crossare rasoterra in area, Hien intercetta il passaggio destinato a Dzeko

4' primo giallo del match per Dawidowicz, punito per una trattenuta vistosa su Dzeko

2' contrasto tra Tameze e Calhanoglu, assegnata la punzione all'Hellas

si riparte con il calcio d'avvio questa volta per il Verona, nessun cambio nell'intervallo

sono 70.734 gli spettatori oggi al Meazza

ben ritrovati con il secondo tempo di Inter - Verona, le squadre tornano nuovamente in campo

PRIMO TEMPO

47' si chiude il primo tempo sul punteggio di Inter - Verona 1-0, decide una rete di Lautaro Martinez dopo 3 minuti. Piccola pausa e ci ritroviamo per il secondo tempo

44' due i minuti di recupero previsti

41' spunto personale di Mkhitaryan che entra in area e piazza con il destro, palla di poco a lato ma c'è stata una deviazione di Hien. VAR in corso perchè potrebbe esserci stato un tocco con il braccio. Confermato solo corner per i nerazzurri, batte Calhanoglu, palla a uscire con Verona che allontana solo temporaneamente la minaccia qundi cross di Lautaro per l'inserimento di Acerbi anticipato dall'uscita di Montipò

40' scatto di Dimarco che dopo un appoggio su Calhanoglu si fa dare palla in verticale ma il suo scarico per Dzeko non viene sfruttato dal compagno che quasi dal limite calcia alto

37' traversone molto largo di Kallon per Doig ma sul secondo tempo non riesce a far sponda area con palla sul fondo

36' bella sponda di Djuric che crea un corridoio ai 25 metri per Ilic ma conclusione murata dalla difesa

34' apertura di Lazovic per Doig, cross fuori misura che termina sul fondo

32' fischiato un fallo in attacco a Dzeko, attenta in chiusura la difesa

30' tentativo di Lautaro ma non inquadra lo specchio della porta

28' fallo di Calhanoglu su Tameze, punizione sulla trequarti per gli ospiti: palla verso la porta, c'è la deviazione di Dzeko sul fondo. Nulla di fatto sul corner con Acerbi che allontana di testa 

24' mani al volto di Djuric su Gagliardini che ha la peggio, gioco fermo e staff medico in campo per verificare la situazione

23' un rimbalzo tradisce Lautaro che non arriva bene nel controllo palla, rinvio dal fondo per il portiere del Verona

20' grande azione difensiva di Calhanoglu su Depaoli e uscita palla al piede ma l'azione non trova sbocco

19' cross teso di Doig presa in area della difesa che allontana

16' palla in area di Ceccherini per Doig che vince il contrasto su Skriniar ma il suo tentativo verso il primo palo trova l'opposizione di Acerbi. Sul corner di Lazovic palla tra le braccia di Onana

15' cross di Gagliardini a centroarea per il colpo di testa a centroarea di Lautaro un pò centrale, blocca a terra Montipò

10' prova a organizzare le idee la squadra scaligera che manovra in orizzontale con i suoi difensori, abbozza un pressing l'Inter quindi un lungo lancio per Kallon che arriva direttamente nella disponibilità di Onana

9' filtrante di Calhanoglu per Lautaro in area ma Hien fa scudo con il corpo e impedendogli di arrivare sul pallone

5' alla prima i nerazzurri passano, freddo Martinez nel lasciar partire una precisa conclusione in area tanto potente quanto precisa quasi a fin di palo

3' LAUTARO MARTINEZ!!!! INTER IN VANTAGGIO!!! Sulla sinistra non si chiude uno scambio sulla sinistra in area tra Mkhitaryan e Dimarco, sfera sui piedi di Gagliardini murato quindi Lautaro sempre in area lascia partire una conclusione con il piatto destro alla destra di Montipò

Si parte! Calcio d'avvio battuto dall'Inter nella classica maglia nerazzurra, Verona in maglia a sfondo giallo

Inter e Verona fanno il loro ingresso in campo, tutto pronto all'inizio della partita

C'è curiosità tra i gialloblù per vedere Lazovic dopo l'exploit nell'ultima partita vinta contro la Cremonese dove realizzò una doppietta

Il Verona è pronta ad ufficializzare gli arrivi di Braaf e Zeefuik, saluta invece Cortinovis, che andrà al Cosenza con il benestare dell’Atalanta. Questa notizie altre del giorno è possibile consultarle nel bollettino di calciomercato del 14 gennaio 2023

Le squadre stanno effettuando il riscaldamento pre partita. I nerazzurri giocheranno mercoledì il derby di Supercoppa a Riad ma intanto c'è una partita da centrare per restare al passo del Napoli sempre più in fuga e per agganciare la Juventus in terza posizione e portarsi anche a -1 dal Milan che alle ore 18 ha affrontato il Lecce pareggiando 2-2 in rimonta

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti alla diretta di Inter - Verona gara che chiude le sfide di Serie A del giorno. Si gioca per la 18esima giornata.

TABELLINO

INTER (3-5-2): 24 Onana; 37 Skriniar, 15 Acerbi, 95 Bastoni; 36 Darmian, 5 Gagliardini, 20 Calhanoglu (dal 24' st 14 Asllani), 22 Mkhitaryan (dal 31' st 23 Barella), 32 Dimarco (dal 31' st 8 Gosens); 9 Dzeko (dal 24' st 11 Correa), 10 Lautaro (dal 43' st 45 Carboni). A disposizione: 21 Cordaz, 31 Brazao, 2 Dumfries, 6 De Vrij, 8 Gosens, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 23 Barella, 33 D'Ambrosio, 42 Curatolo, 45 Carboni, 46 Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Montipò; 27 Dawidowicz (dal 20' st 23 Magnani), 6 Hien, 17 Ceccherini; 29 Depaoli, 61 Tameze (dal 20' st 4 Veloso), 14 Ilic (dal 20' st 11 Lasagna), 3 Doig (dal 34' st 20 Piccoli); 30 Kallon (dal 12' st 77 Sulemana), 8 Lazovic; 19 Djuric. A disposizione: 22 Berardi, 34 Perilli, 4 Veloso, 9 Henry, 11 Lasagna, 20 Piccoli, 21 Gunter, 23 Magnani, 24 Terracciano, 32 Cabal, 42 Coppola, 70 Bragantini, 77 Sulemana. Allenatore: Marco Zaffaroni.

Reti: al 3' pt Lautaro Martinez

Ammonizioni: Dawidowicz, Hien, Sulemana

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa

Formazioni ufficiali

Inzaghi recupera Calhanoglu disponibile dal primo minuto mentre non rischia Barella che parte dalla panchina. In avanti Lautaro vince la concorrenza con Correa a far coppia con Dzeko mentre in difesa nessuna novità con Acerbi con Skriniar e Bastoni. Mkhitaryan nuovamente tra i titolari con Gagliardini preferito ad Asllani. Zaffaroni con il doppio trequartista Kallon e Lazovic in appoggio a Djuric mentre a centrocampo la coppia Tameze – Ilic sono gli interni con Depaoli e Doig esterni.

INTER (3-5-2): 24 Onana; 37 Skriniar, 15 Acerbi, 95 Bastoni; 36 Darmian, 5 Gagliardini, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 32 Dimarco; 9 Dzeko, 10 Lautaro. A disposizione: 21 Cordaz, 31 Brazao, 2 Dumfries, 6 De Vrij, 8 Gosens, 11 Correa, 12 Bellanova, 14 Asllani, 23 Barella, 33 D’Ambrosio, 42 Curatolo, 45 Carboni, 46 Zanotti. Allenatore: Simone Inzaghi.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Montipò; 27 Dawidowicz, 6 Hien, 17 Ceccherini; 29 Depaoli, 61 Tameze, 14 Ilic, 3 Doig; 30 Kallon, 8 Lazovic; 19 Djuric. A disposizione: 22 Berardi, 34 Perilli, 4 Veloso, 9 Henry, 11 Lasagna, 20 Piccoli, 21 Gunter, 23 Magnani, 24 Terracciano, 32 Cabal, 42 Coppola, 70 Bragantini, 77 Sulemana. Allenatore: Marco Zaffaroni.

Convocati Hellas Verona

Portieri: Montipò, Chiesa, Berardi, Perilli.
Difensori: Doig, Ceccherini, Gunter, Magnani, Terracciano, Dawidowicz, Depaoli, Cabal, Coppola.
Centrocampisti: Veloso, Hien, Lazovic, Ilic, Tameze, Sulemana.
Attaccanti: Henry, Lasagna, Djuric, Piccoli, Kallon, Bragantini.

Le dichiarazioni di Inzaghi alla vigilia

“Arriviamo dopo una partita dispendiosa come quella contro il Parma, ma siamo contenti di aver passato il turno. Troviamo un avversario che si è ripresentato dopo la sosta in ottime condizioni: hanno giocato due partite importanti, ma già prima della sosta il Verona aveva dimostrato di essere in salute, anche contro Juventus e Milan. In questo momento abbiamo alcune defezioni, ma a questo punto della stagione con partite così ravvicinate e con le cinque sostituzioni ho bisogno dell’intera rosa. Sarà una partita intensa, sappiamo che tante squadre sia in Italia sia in Europa giocano con la difesa a tre. L’Hellas è un avversario che abbiamo già affrontato negli anni: corsa, aggressività e determinazione saranno fondamentali. In queste partite ho visto la squadra molto concentrata e motivata. Sappiamo qual è stato il nostro percorso nelle tre partite, ma dobbiamo sempre cercare di migliorarci, perché giocando ogni tre giorni ci sono sempre delle difficoltà. Considerando i risultati a partire dalla sconfitta con la Roma dell’1 ottobre abbiamo giocato 9 partite di campionato e ottenuto 7 vittorie, poi abbiamo perso con la Juventus e pareggiato con il Monza. Dobbiamo guardare a noi: negli ultimi tre mesi abbiamo avuto un rendimento costante, ma sappiamo e so che tutti quanti dobbiamo migliorare cercando di eliminare degli errori che a volte condizionano le gare”.

Le parole di Zaffaroni alla vigilia

“Lasagna si allenerà oggi con la squadra e ci sono buone possibilità che sia a disposizione per questa partita. Verdi invece ha avuto un piccolo problema muscolare, ma gli esami effettuati non hanno mostrato un infortunio di grande entità. Non sarà però a disposizione per domani. Per il resto, avrò con me gli stessi giocatori presenti nell’ultima sfida contro la Cremonese. I risultati danno fiducia e autostima: sono elementi fondamentali per esaltare le qualità dei singoli e della squadra. Ora come ora, non esiste medicina migliore dei risultati. Ma tutto questo non deve trasformarsi in presunzione, anzi, deve esserci consapevolezza del percorso da fare. Dobbiamo continuare su questa strada, consci delle difficoltà che ci potranno essere, crescendo sempre più sul piano della condizione fisica e della qualità nelle giocate. Ogni partita insegna qualcosa e aiuta a crescere. Sarà una gara da affrontare con grande attenzione e determinazione, perché conosciamo il valore dell’avversario, che sicuramente sarà in lotta fino alla fine per vincere il campionato e che a breve giocherà gli ottavi di Champions League. È una squadra che segna con grande facilità, che ha attaccanti molto importanti, fisici, che ti mettono in difficoltà sulle palle inattive. Però noi andiamo a giocarci la partita con le nostre armi, con grande umiltà e determinazione”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Michael Fabbri della sezione di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti Valeriani e Di Monte, mentre il quarto uomo sarà Minelli. Al VAR ci sarà Fourneau, assistito da Marchetti.

Presentazione del match

QUI INTER – Indisponibili Brozovic, Barella, Lukaku e Handanovic;  da valutare le condizioni di Calhanoglu. Simone Inzaghi dovrebbe affidarsi al consueto modulo 3-5-2 con Onana tra i pali e difesa a tre composta da Skriniar, DeVrij e Bastoni. In cabina di regia Asslani affiancato da Gagliardini e Mkhytarian mentre sulle corsie esterne agiranno Dumfries e Dimarco. Coppia di attacco formata da Dzeko e Lautaro.

QUI HELLAS VERONA – Out Faraoni; da valutare le condizioni di Verdi, lasagna e Cortinovicìs. Zaffaroni, subentrato a Bocchetti, dovrebbe confermare il modulo 3-4-2-1 con Montipò in porta e con una linea difensiva a tre formata da Dawidowicz, Hien e Ceccherini. In mezzo al campo Tameze e Sulemana mentre sulle corsie esterne agiranno Depaoli e Doig. Davanti Djuric, supportato da Kallon e Lazovic.

Le probabili formazioni di Inter – Hellas Verona

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, deVrij, Bastoni; Dumfries, Gagliardini, Asllani, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Dzeko. Allenatore: Simone Inzaghi.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Hien, Ceccherini, Dawidowicz; Depaoli, Sulemana, Tameze, Doig; Lazovic, Kallon; Djuric. Allenatore: Zaffaroni.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale. La gara sarà visibile anche su Sky Sport Uno (201), Sky Sport Calcio (202), Sky Sport 4K e Sky Sport (251); in streaming, per i soli abbonati Sky, su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.