Milan – Napoli 1-2: decide un gol di Simeone

2903

Milan Napoli cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Napoli di Domenica 18 settembre 2022 in diretta. Succede tutto nella ripresa: blocca il risultato Politano dal dischetto, pareggia Giroud, poi un colpo di testa del Cholito regala tre punti agli azzurri

MILANO – Domenica 18 settembre, allo Stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, andrà in scena Milan – Napoli, posticipo serale e big match della settima giornata di Serie A 2022-2023; calcio di inizio alle ore 20.45. Un duello dal profumo di Scudetto tra le due squadre che nell’anno solare in corso hanno collezionato più punti: 58 punti i rossoneri, 54 i partenopei, entrambi in venticinque partite.

Cronaca della partita con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: MILAN - NAPOLI 1-2

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buonanotte a tutti!

SECONDO TEMPO

53' finisce qui! Il Napoli espugna San Siro e si porta in testa alla classifica a pari merito con lAtalanta. Il Milan resta a tre lunghezze.

52' battuto il corner Di Lorenzo mette ancora in calcio d'angolo

51' colpo di testa di Brahim Diaz sottoporta! Deviazione di Kim in corner

49' sugli sviluppi di un corner battuto da Tonali, Anguissa allontana la palla

45' nel Napoli dentro Olivera e fuori Mario Rui

45' Simeone trova la deviazione in calcio d'angolo

44' saranno 6 i minuti di recupero

43' fallo su Lobotka

42' ammonito Zerbin per intervento falloso

41' doppio cambio per il Napoli: dentro Elmas e Ndembelé e fuori Zelinski e Kvaraskhelia

39' Kalulu arriva sul secondo palo, prova la concluisone e colpisce in pieno la TRAVERSA!

38' conclusione di Adli dalla distanza! Ottimo riflesso di Meret!

37' fallo su Kalulu

36' Mario Rui vince il duello con Dest, costretto a mettere la palla in fallo laterale

35' nel Milan dentro Adli al posto di De Keteleare

34' intervento falloso su Lobotka

32' VANTAGGIO NAPOLI!! Palla morbida di Mario Rui, scelta di tempo perftto di Simeone che di tetsa mette la palla nell'angolino! Nulla poteva Maignan

29' Giroud arriva in corsa e prova la conclusione! Palla sul fondo!

27'ammonito anche Tomori per un'entrata scomposta su Zerbin

25' ammonito Simeone per un fallo su Theo Hernandez

24' PAREGGIO MILAN!!!  Uno-due Brahim Diaz- De Keteleare, assist dello spagnolo e Giroud mette la palla alle spalle di Meret! 

21' nel Napoli dentro Simeone e Zerbin e fuori Raspadori e Politano

20' nel Milan entrano Messias e Brahim Diaz ed escono Krunic e Saelemaekers

19' il destro di Zielinski finisce largo!

18' prolungato possesso alla del Napoli

16' cartellino giallo per Rrhamani per un fallo su Theo Hernandez

13' punizione per il Milan da buona posizione. La batte Tonali, Kim allontana la palla che arriva a Saelemaekers. Il tiro del belga si spegne sul fondo!

11' calcio d'angolo per il Milan. Lo batte Tonali, palla sul secondo palo ma Mario Rui risolve anche questa situazione

10' proteste rossonere per un contatto in area tra Theo Hernandez e Di Lorenzo

9' dal dischetto Politano contro Maignan. Di sinistro, forte, e rasoterra;GOL!!!!! il portiere rossonero aveva intuito la direzione ma non é bastato

7' ammonito Krunic per proteste

7' CALCIO DI RIGORE per il Milan: così ha sentenziato l'arbitro dopo aver rivisto l'episodio 

6' c'é il controllo del Var perché Kvaraskhelia é caduto a terra in area

5' Dest anticipa Kvaraskhelia in calcio d'angolo

4' verticalizzazione di Dest, Rrhamani tocca la palla all'indietro per Meret

3' Sugli sviluppi del calcio d'angolo Maignan anticipa Kvaraskhelia

2' Raspadori viene fermato dall'intervento di Theo Hernandez. palla a Politano che viene anticipato in corner

1' Theo Hernandz mette la palla in fallo laterale

1' si riparte!

nel Milan fuori Kjaer e Calabria e dentro Kalulu e Dest

PRIMO TEMPO

45' finisce 0-0 il primo tempo di Milan-Napoli. 

44' non ci sarà recupero

44' Ammonito Calabria per un fallo su Kvaraskhelia

42' Kvaraskhelia col tacco prova a cercare Anguissa, Theo Hernandez di prepotenza allontana la sfera

41' Bennacer devia in angolo un cross di Zielinski. Sugli sviluppi del corner palla allonatnata

39' Politano vnce il duello con Krunic e mette la palla in fallo laterale. Rimessa rossonera

37' Kvaraskhelia riesce a saltare Calabria ma non Saelemaekers

36' Rrhamani anticipa De Keteleare e mette la palla in fallo laterale

35' palla morbida di Zielinski sul secondo palo a cercare Politano! Interveine Maignan, atttento a non farsi sorprendere!

34' verticalizzazione di Kjaer, Di Lorenzo di testa passa la palla a Meret

33' Bennacer mette la palla in fallo laterale

32' Tonali prova a servire Krunic in area ma c'é l'intervento perfetto di Rrhamani che mette la palla in fallo laterale

31' Tonali non riesc ad evitare il fallo laterale

30' Tonali cerca Krunic, Marui Rui allontana la palla

29' verticalizzazione per Giroud che sfiora solo la palla la quale finisce a Meret

27' sugli sviluppi del nuovo corner palla sul fondo

25' sugli sciluppi del corner si esalta ancora Meret su colpo si testa di Krunic! Ancora calcio d'angolo!

24' punizione per il Milan da buona posizione. La batte Tonali col destro, deviazione di Rrhamani in calcio d'angolo!

23' scavino di Krunic per De Keteleare che crossa. Giroud toglie la palla a Calabria e la spedisce sul fondo!

22' deviazione in calcio d'angolo di un cross di Di Lorenzo.Sugli sviluppi del corner buona copertura da parte di Tonali. Si riparte con una rimessa dal fondo

20' cross di Krunic per Giroud che, disturbato dall'avversario, di testa mette la palla sul pondo

19' interevnto irregolare di De keteleare su Lobotka

19' Saelemaekers mette la palla in out

18' Punizione da posizione interessante per il Napoli. La batte Zielinski, De Keteleare allontana la palla

17' fallo di Kjaer per Kvaraskhelia al limite dell'area. Prima ammonizione della partita

16' Calabria prova a mettere la palla in mezzo ma Kvaraskhelia anticipa tutti

15' ottima lettura da parte di Kim che mette la palla in fallo laterale

14' girata di Giroud, presa comoda di Meret

12' sugli sviluppi del calcio d'angolo Kim toglie la palla dalla testa di Giroud e la mette in fallo laterale

11' azione bellissima di passaggi stretti del Milan, girata di Giroud e miracolo di Meret che allunga la palla sulla TRAVERSA!! Corner per il Milan

10' Tonali serve Giroud che colpisce male di testa la palla e la manda sul fondo

10' intervento falloso su Krunic

8' Politano vuole mettere la palla sul secondo palo per Kvaraskhelia ma la spedisce a lato

7' fallo non cattivo di Saelemaekers su Lobotka

7' cross Theo Hernandez per Saelemaekers che non ci arriva per un soffio

6' fallo di Bennacer su Anguissa che stava provando una ripartenza

5' Calabria cerca il cross ma trova la deviazione di Mario Rui in corner. Lo batte Tonali, Giroud mette la palla sul fondo

4' qualche contatto di troppo ma l'arbitro applica la regola del vantaggio per non spezzare il ritmo

3' rimessa laterale di Calabria per Giroud, Mario Rui lo anticipa e mette la palla in acalcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner Di Lorenzo allontana di testa la palla

2' Anguissa non riesce a evitare il fallo laterale

1' intervento falloso di Kjaer su Kvaraskhelia

1' Meret costretto a un rinvio non semplice

1' partiti! primo pallone battuto dal Milan

si osserva un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell'alluvione della Regione Marche

le squadre fanno il loro ingresso in campo

Arbitra Maurizio Mariani di Aprilia

In palio punti pesanti perché l'Atalanta ha appena vinto all'Olimpico contro la Roma e si é portata in testa alla classifica a 3 da Milan e Napoli

Un cordiale buonasera a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.neto ogni azione ed emozione del big match Milan - Napoli

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (dal 1' st Dest), Kjær (dal 1' st Kalulu), Tomori, Hernández; Bennacer, Tonali; Saelemaekers (dal 20' st, Diaz) De Ketelaere (dal 35' st Adli), Krunić (dal 20' st Messias); Giroud. A disposizione: Mirante, Tătărușanu; Ballo-Touré, Gabbia, Thiaw; Bakayoko, Pobega, Vranckx; Lazetić. Allenatore: Pioli.Indisponibili: Rebic, Origi, Ibrahimovic, Florenzi.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mário Rui (dal 45' st Olivera); Anguissa, Lobotka, Zieliński (dal 41' st Elmas); Politano (dal 21' st Zerbin), Raspadori (dal 21' st Simeone), Kvaratskhelia (dal 41' st Ndembelé). A disposizione: Marfella, Sirigu; Juan Jesus, Østigård, Zanoli; Gaetano, Ndombele; Lozano Allenatore: Spalletti (squalificato, in panchina Domenichini).

Reti: al 9' st Politano su rigore, al 24' st Giroud, al 32' st Simeone

Ammonizioni: Kjaer, Calabria, Krunic, Rrhamani, Simeone, Tomori, Zerbin

Recupero: nessun minuto nel primo tempo e 6' nella ripresa

I convocati del Napoli

Portieri: Marfella Davide, Meret Alex, Sirigu Salvatore
Difensori: Di Lorenzo Giovanni, Jesus Juan, Mario Rui Silva Duarte, Minjae Kim, Olivera Mathias, Ostigard Leo, Rrahmani Amir, Zanoli Alessandro.
Centrocampisti: Anguissa Frank, Elmas Elif, Gaetano Gianluca, Lobotka Stanislav, Ndombele Tanguy, Zerbin Alessio, Zielinski Piotr
Attaccanti: Kvaratskhelia Khvicha, Lozano Hirving, Politano Matteo, Raspadori Giacomo, Simeone Giovanni.

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

La carica dei tifosi è al massimo livello, stiamo prendendo tanta energia da loro. Giocare in casa in questo momento è un grandissimo vantaggio che vogliamo sfruttare anche domenica sera. Il Napoli ha giocatori talentuosi e un allenatore con grande capacità, in grado di dare un’identità precisa alla propria formazione. Hanno fatto un inizio di stagione importante. Siamo due squadre simili, che cercano di manovrare e verticalizzare. Mi aspetto una partita difficile, affrontiamo un avversario che ha tecnica e organizzazione, ma anche personalità e qualità. La considero una sfida Scudetto perché il campionato sarà talmente equilibrato che tre punti potrebbero fare la differenza alla fine. Ogni partita per noi sarà una partita da Scudetto, dobbiamo affrontare ogni gara con questa mentalità, ma chiaramente il campionato è ancora lunghissimo. Ci sono molte squadre attrezzate per fare bene e vincere, sono cresciute anche le squadre considerate medio-piccole. Non voglio togliere nulla alle qualità dei singoli, ma il nostro modo di giocare è la nostra caratteristica più importante, conta il collettivo. Non conta chi mancherà ma il gioco e lo spirito di squadra che proporremo, abbiamo diverse soluzioni. Leão è un ragazzo disponibile ed esigente, sa che non deve accontentarsi. Ho già deciso modulo e posizioni per domani, l’assenza di un giocatore non può cambiare la nostra organizzazione. Lo stimo molto, ha dato sempre un’impronta propositiva alle proprie squadre. Ci conosciamo bene, tempo fa ho anche seguito i suoi allenamenti quando guidava la Roma. Riesce a migliorare le caratteristiche dei propri giocatori ed è una grande qualità. Abbiamo qualche assenza ma abbiamo 25 giocatori convocati, siamo in ordine da questo punto di vista, inoltre anche loro arrivano da una sfida di Champions. Il livello degli avversari sale e dobbiamo far salire la nostra prestazione. Ci siamo preparati per fare una grande prova. Sarà una partita con tanti duelli. Non recuperiamo nessuno rispetto all’ultima sfida, spero di avere novità durante la sosta. Krunić sta bene, deve ancora arrivare ad una condizione ottimale. Non mi stanno piacendo i gol subiti in situazioni di superiorità numerica – come accaduto contro la Dinamo Zagabria – possiamo fare meglio in queste circostanze. L’attenzione dovrà essere massimale soprattutto nei pressi della nostra area. Pobega ha qualità e fisicità oltre a umiltà e sacrificio. Sono soddisfatto della sua crescita, è un ragazzo eccezionale, sente il Milan dentro. Sono molto contento anche di Adli, Thiaw, Vranckx e Dest, non devono avere fretta ma stanno facendo tutto il necessario per convincermi”.

Le dichiarazioni di Spalletti alla vigilia

“I campioni d’Italia sono loro, noi per affrontarli al meglio dovremo essere più veloci nel possesso palla. Sia noi che il Milan stiamo bene come condizione. Si sfidano due squadre che cercano sempre il successo anche non badando sempre all’equilibrio. Sarà una sfida che si può risolvere da spunti individuali o dalla gestione del pallone. Sarà una bella partita per il calcio italiano. Napoli e Milan si assomigliano come concezione di gioco, lo ha detto giustamente anche Pioli. Loro sono i campioni e aver vinto il campionato ha conferito loro maggiore forza. Se vogliamo riuscire a spuntarla dobbiamo andare più aggressivi di loro e stare attenti a non perdere la palla perché loro sanno ribaltare subito la situazione e attaccare gli spazi. La riconquista del gioco sarà fondamentale. Domani per la squadra sarà certamente una partita impegnativa e di fascino contro un Milan collaudato che da tre anni è ai vertici della classifica. Noi abbiamo giovani di ambizione molto motivati. L’anno scorso i dettagli hanno fatto la differenza per il successo finale, quest’anno puntiamo certamente a migliorare. I nostri sono ragazzi che meritano la Nazionale. Mancini ha dimostrato di avere grande sensibilità sulle scelte anche di calciatori giovani. Noi abbiamo un gruppo sano che contiene ragazzi intraprendenti e di qualità”

L’arbitro

Sarà l’arbitro Maurizio Mariani di Aprilia a dirigere il match, coadiuvato dagli assistenti Preti e Berti; quarto uomo  Dionisi. Al VAR: Irrati, assistito da Giallatini.

Presentazione del match

Una sfida che si preannuncia dai ritmi altissimi e che mette di fronte le prime della classe, appaiate in testa alla classifica con 14 punti: entrambe reduci, in settimana, da un successo nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League. Un incontro che pone di fronte i migliori attacchi del campionato dopo le prime sei giornate: 13 reti realizzate dagli azzurri e 12 dai rossoneri. Due squadre giovani, ambiziose, ricche di talento, abituate a praticare un calcio offensivo e propositivo. La squadra di Pioli, che si é imposta per 3-1 sulla Dinamo Zagabria, viene dalla vittoria per 1-2 ottenuta a Marassi contro la Sampdoria, nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Leao; finora in casa ha sempre vinto mentre ha ottenuto due pareggi nelle trasferte contro Atalanta e Sassuolo. Quella di Spalletti, che mercoledì scorso ha travolto gli scozzesi del Rangers, viene dal successo casalingo di misura contro lo Spezia, ottenuto in extremis grazie a una rete di Raspadori: ha un percorso di quattro partite vinte e due pareggiate, tredici gol fatti e quattro subiti. Sono 148 i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di 44 successi per il Napoli, 48 pareggi e 56 affermazioni del Milan. Nella passata stagione gli azzurri si imposero a San Siro con il punteggio di 1-0 grazie a una rete realizzata nella ripresa da Zielinski; al ritorno, al “Maradona” furono, invece, i rossoneri ad avere la meglio con gol decisivo di Giroud.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare allo squalificato Leao, espulso per doppia ammonizione nel match con la Sampdoria, e agli infortunati Ibrahimovic, Florenzi, Rebice Origi. Dovrebbe affidarsi al consolidato modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e con la difesa a quattro composta al centro da Tomori e Kalulu e sulle fasce da Calabria e Theo Hernandez. In mediana spazio a Tonali e a Bennacer. Sulla trequarti Messias, De Ketelaere e Saelemaekers, di supporto all’unica punta Giroud.

QUI NAPOLI – Out l’infortunato Osimhen, che ha rimediato una lesione di secondo grado al bicipite femorale destro ed è stato costretto ad uno stop di almeno un mese; mancheranno anche Demme e Lozano. Spalletti, che però non sarà in panchina in quanto squalificato, dovebbe optare per il tradizionale modulo 4-3-3, con Meret tra i pali e difesa a quattro composta dalla coppia centrale Rrahmani-Kim e da Di Lorenzo e Olivera ai lati. A centrocampo Anguissa, Lobotka e Zielinski. Tridente offensivo formato da Politano, Simeone e Kvaratskhelia.

Le probabili formazioni di Milan – Napoli

MILAN (4-2-3-1): Maignan, Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez, Tonali, Bennacer, Messias, De Ketelaere, Saelemaekers, Giroud. Allenatore: Stefano Pioli.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. Allenatore:  Luciano Spalletti.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale. La gara sarà visibile anche su Zona DAZN (canale 214 satellite), che può essere attivata dagli utenti che siano già abbonati o da coloro che si abbonino al servizio DAZN, sia “DAZN Standard” che “DAZN Plus” purche’ siano clienti Sky tramite un abbonamento TV attivo.