Probabile formazione Hellas Verona 2022/2023

verona stemma

La probabile formazione tipo del Verona in campionato, titolari e panchina per la stagione 2022 – 2023. Aggiornamenti su squalificati, indisponibili e ballottaggi con le ultime dal campo sportivo

Per la partita di lunedì 15 agosto alle 18.30 contro il Napoli in casa, Cioffi dovrà sempre fare a meno di Ceccherini e Veloso squalificati. In difesa linea a 3 con Ceccherini, Casale e Sutalo; esterni di centrocampo il rientrante dalla squalifica Faraoni e Lazovic mentre gli interni sono gli Ilic e Tameze. In avanti Henry supportato da Lasagna e Barak.

guida fantacalcio Verona

MODULO 3-4-2-1

Titolari: Montipò; Magnani, Gunter, Dawidowicz; Lazovic, Tameze, Ilic, Faraoni; Lasagna, Barak; Henry

Panchina: Berardi, Chiesa, Restos, Coppola, Doig, Amione, Hongla, Praszelik, Cortinovis, Terracciano, Djuric, Piccoli

Allenatore: Gabriele Cioffi

Squalificati: Ceccherini, Veloso

Indisponibili: -

Diffidati: -

Ballottaggi: Magnani 55%-Restos 45%

ULTIME DALLO SPORTING PARADISO

Giovedì 11 agosto, allo Sporting Center 'Paradiso', i gialloblù hanno svolto una doppia seduta di allenamento con le seguenti attività: Mattino: palestra, navette e lavoro sulla tattica difensiva Pomeriggio: esercizi di attivazione, possesso palla con pressione e partite a tema a campo ridotto. Venerdì 12 agosto, è in programma una seduta di allenamento pomeridiana a porte chiuse.

BOLLETTINO MEDICO DI CECCHERINI

Hellas Verona FC comunica che gli esami strumentali e le visite specialistiche cui il calciatore è stato sottoposto nelle scorse ore hanno evidenziato per Federico Ceccherini, sostituito al 24' del primo tempo del match disputato ieri contro il Bari, una distorsione tibio-tarsica alla caviglia sinistra, senza lesioni legamentose. I tempi di recupero non sono al momento quantificabili e dipendono dalla progressione clinica del calciatore.

PROLUNGA IL CONTRATTO TERRACCIANO

Hellas Verona FC è lieto di comunicare il prolungamento di contratto del calciatore Filippo Terracciano, sino al 30 giugno 2026. Impegnato dal 3 luglio con la Prima Squadra agli ordini di mister Gabriele Cioffi, l’esterno ha messo in luce e confermato tutte le migliori qualità già emerse durante il periodo di militanza nel vivaio gialloblù: atletismo, versatilità, abnegazione e professionalità. Veronese, classe 2003, ha giocato in tutte le categorie del Settore Giovanile dell’Hellas Verona, prima di affermarsi come uno dei migliori prospetti della formazione Primavera, con cui ha totalizzato nelle ultime due stagioni 48 presenze. Nello scorso campionato è arrivata per Filippo una delle gioie più grandi: il debutto in Prima Squadra con il Club della sua città. Prima in Coppa Italia, nel dicembre del 2021, poi in Serie A nel mese di marzo, curiosamente in entrambe le occasioni contro l’Empoli. Hellas Verona FC si congratula con Filippo - il secondo della famiglia, dopo papà Antonio, a legarsi ai colori gialloblù – per questo importante e meritato traguardo.

CORTINOVIS SI PRESENTA

"Nasco trequartista, ma nei miei ultimi anni in Primavera ho giocato anche come mezz'ala, due ruoli che ho ricoperto anche lo scorso anno alla Reggina. In generale penso di poter essere considerato come un giocatore di fantasia. In entrambi i ruoli devo sicuramente ancora migliorarmi, ma personalmente preferisco giocare come mezz'ala. Sono contento del modulo che sta utilizzando il mister, mi trovo a mio agio: ogni giorno continuerò a lavorare con la squadra per continuare a migliorarmi. Il mister è un osso duro, ma me l'aspettavo così. È un motivatore che ci trasmette tanta determinazione. Sono qui da poco, ma ho già potuto vedere e conoscere il gruppo che mi ha accolto benissimo. Penso stia nascendo un Verona compatto, con grande carattere e determinazione e che soprattutto ha voglia di vincere".

"So di essere stato definito fin da piccolo come un giocatore che poteva fare carriera, ma non ho mai sentito questo tipo pressione. Per me il calcio è un gioco, lo vivo così da sempre: conosco le aspettative di questo mondo, ma io cerco di viverlo con serenità, dando comunque sempre il massimo. Per me la B ha rappresentato senza dubbio un passo importante. Uscire dall'universo delle squadre giovanili non è facile, bisogna continuare a dimostrare di essere bravi e non è semplice riuscire a farlo. Affrontare una categoria come la Serie B per me è stato un banco di prova importante. Sono sicuro che al di là della tipologia del mio contratto, darò tutto quest'anno per questa maglia. Credo molto nel mio lavoro e ci tengo a fare il massimo con questa squadra, è uno dei miei obiettivi. La Nazionale? Sicuramente anche tornare in Under 21 è un altro degli obiettivi della mia stagione".


PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: