Cremonese, fantacalcio 2022/2023: guida ai giocatori da comprare

113

cremonese fiamme

I consigli sui giocatori della Cremonese per il fantacalcio 2022/2023: possibili titolari, sorprese e top players

La Cremonese è tornata in A dopo ventidue anni, sorprendendo tutti nello scorso campionato cadetto. Ora si affaccia come matricola con la speranza di strappare una salvezza che saprebbe d’impresa. Per farlo si è affidata ancora al consulente di mercato Ariedo Braida e al Ds Giacchetta. Ha, però, perso Fabio Pecchia, l’uomo che ha condotto i grigiorossi nella massima serie. L’ex allenatore della Juventus Under 23 ha preferito ripartire dallas B con l’ambizioso Parma di Krause. Al posto di Pecchia è arrivato Massimiliano Alvini, un debuttante nel massimo campionato. Fino a qui la squadra è stata tra le più attive sul mercato chiudendo oltre dieci colpi. Molti danno i grigiorossi come già spacciati, ma le sorprese in serie A non mancano mai e i lombardi puntano ad essere una di queste.

Probabile formazione

Alvini è solito schierare la squadra con un 3-4-1-2. Il portiere titolare sarà Radu in questa stagione. Il trio difensivo dovrebbe essere composto da Chiriches, Vasquez e Bianchetti, mentre sulle fasce agiranno Ghiglione a destra e Valeri a sinistra. I due che comporanno la linea mediana saranno Ascacibar e Pickel mentre sulla trequarti, Zanimacchia dovrebbe innescare la coppia composta da Dessers e Okereke. Questa formazione potrebbe subire stravolgimenti prchè quella lombarda è una delle rose che è cambiata di più e dunque è difficile comprendere chi possa veramente giocare.

Difesa: Radu da incubo

Iomut Radu lo scorso anno è stato additato come la causa del mancato scudetto dell’Inter. Il rumeno ritrova una maglia da titolare in serie A dopo l’esperienza nel Genoa. Di certo è uno dei meno preferiti per la porta anche perchè i grigiorossi subiranno parecchie reti. Meglio guardare altrove. In difesa l’unico nome veramente appetibile è Valeri, terzino di spinta che potrebbe regalare qualche bonus e può valere una scommessa. Tra gli altri difensori, forse solo Vasquez potrebbe valere un investimento da ultimo slot. Gli altri (Bianchetti, Ghiglione, Chiriches, Aiwu, Ndiaye, Ravanelli, Quagliata) al momento non forniscono garanzie. Meglio ripassare più in là per vedere se potrebbe esserci qualche buona sorpresa.

Centrocampo: Ascacibar fa legna, ma i bonus?

Per la Cremonese senza dubbio quello di Ascacibar (pilastro la scorsa stagione dell’Hertha Berlino) è un colpaccio. Calcisticamente però si tratta di un mediano da bonus quasi nulli, come l’altro neoacquisto Pickel. Da prendere dunque in leghe numerose per completare la rosa. Anche i vari Milanese, Bartolomei e Castagnetti sono comprimari, anche se del talento scuola Roma si dice un gran bene. Quest’ultimo può essere un buon nome in leghe manageriali, ma di certo non da prendere per puntarci ad agosto. In mezzo a tanti nomi l’unico che potrebbe regalare soddisfazioni è Zanimacchia. Il talento scuola Juve è stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione dei grigiorossi. Potrebbe ripetersi in questa stagione, almeno in parte. Consigliato quindi come scommessa.

Attacco: c’è la sorpresa?

L’ingaggio di Dessers, capocannoniere dell’ultima Conference League con il Feyenoord, desta grande curiosità in questa fase. Il nigeriano può essere un classico sesto slot da prendere come sorpresa. Molto più di Okereke, visto a Venezia e consigliabile solo in leghe molto numerose. Chi ama le scommesse vintage può giocarsi la carta Ciofani, ma anche il trentasettenne abruzzese è consigliabile solo in leghe numerose. Da evitare invece Tsadjout (bravo, ma poco incline al bonus) e Strizzolo.

AGGIORNAMENTO A CHIUSURA MERCATO

La Cremonese ha messo a segno diversi colpi nel mese di agosto. Ha riportato Carnesecchi in giallorosso, aprendo quindi la concorrenza con Radu. Ha inoltre acquistato giocatori come Escalante, Aiwu, Meitè, Hendry, Afena-Gyan, Saro, Lochochvili ed Escalante. Difficile capire quale sia il potenziale di tutti. Di cerro, l’unico che al momento intriga è Afena-Gyan. L’ex Roma potrebbe essere una discreta sorpresa in leghe, però, molto numerose.